Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Qualche domanda

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

0
voti

[1] Qualche domanda

Messaggioda Foto UtenteDuracell » 31 ago 2018, 17:05

Salve e buon rientro dalle vacanze per chi le ha fatte :lol:

Volevo avere un vs. riscontro su due quesiti
1) Ho un impianto con un interruttore generale a valle del contatore con defferenziale da 1A/oS, e sul quadro generale ho dei differenziali sulle vari partenze da 30 o al massimo 300mA secondo voi si può considerare assicurata la selettività tra differenziale generale sotto contatore e differenziali sul QGEN?;
2) E' normativamente obbligatorio avere la selettività tra i differenziali?
3) E' normativamente obbligatorio che l’alimentazione della centralina antincendio sia alimentata “immediatamente” a valle dell’interruttore generale del QGEN?

Grazie
Saluti
Avatar utente
Foto UtenteDuracell
309 2 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1609
Iscritto il: 2 ott 2009, 11:55

0
voti

[2] Re: Qualche domanda

Messaggioda Foto UtenteDuracell » 31 ago 2018, 17:55

Per semplificare allego lo schema in questione dove si vedono le correnti differenziali e l'alimentazione della c.le incendio, per quest'ultima di cui alla mia domanda 3) so che la UNI 9795/2013scrive al paragrafo 5.6.3 :
"L'alimentazione primaria del sistema costituita dalla rete principale deve essere effettuata tramite una linea esclusivamente riservata a tale scopo, dotata di propri organi di sezionamento, manovra e di protezione, A VALLE DELL'INTERRUTTORE GENERALE".

In riferimento allo schema teoricamente dovrebbe essere messa a valle del DG nel QSC ma dato che il generale del QGEN è un Sezionatore secondo voi non può essere considerata la partenza della riv. inc. a valle del DG anche se su un altro quadro?
Ultima annotazione la norma parla di linea dedicata e non di protezione dedicata per cui è possibile che sotto la partenza della c.le riv. fumi ci sia anche quella dell'antintrusione ?
Grazie

Allego schema
Allegati
SCHEMA UNIFILARE.pdf
(75.24 KiB) Scaricato 45 volte
Avatar utente
Foto UtenteDuracell
309 2 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1609
Iscritto il: 2 ott 2009, 11:55

0
voti

[3] Re: Qualche domanda

Messaggioda Foto UtenteMike » 31 ago 2018, 17:58

R1) Sì, secondo me ce l'hai anche solo amperometrica.
R2) Sono aspetti prestazionali e non obbligatori negli ambienti ordinari, se si tratta di circuiti di sicurezza invece diventa implicitamente obbligatorio
R3) la norma UNI 9795 (che ricordo è una norma che non è stata redatta da elettrici...) lo richiede, ma bisogna chiedersi qual è lo scopo della prescrizione: selettività in caso di guasto; questo lo puoi garantire anche se non immediatamente a valle interruttore generale.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,5k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14189
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[4] Re: Qualche domanda

Messaggioda Foto UtenteDuracell » 31 ago 2018, 18:13

Grazie Mike non so se mi hai risposto vedendo anche il secondo mio post con lo schema allegato, le mie domande nascono da alcune osservazioni fatte da un collaudatore in cui si contesta (punto 1) la mancanza di selettività tra differenziali (ho previsto come anche tu hai visto quella amperometrica ..... ma forse il collaud. vuole un DG con differenz. tarabile in tempo e corrente ? Bhooo..) e si contesta il discorso dell'alimentazione della c.le riv. incendio, ma se vedi sullo schema, come ho scritto nel secondo post, tra il DG sul QSC e la partenza sul QGEN c'è interposto un sezionatore quindi praticamente come se fosse subito a valle del DG, ho previsto così per evitare che la linea di alimentazione della c.le fumi venisse lunga decine di metri dato che il QSC è nel locale contatori distante dal QGEN in ambiente.

Devo cercare di rispondergli diplomaticamente senza mandarlo a c....

P.s.: Per intenderci stiamo parlando di un ambiente medico piccolo con 3 ambulatori tipo dentista
Avatar utente
Foto UtenteDuracell
309 2 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1609
Iscritto il: 2 ott 2009, 11:55

0
voti

[5] Re: Qualche domanda

Messaggioda Foto UtenteMike » 31 ago 2018, 19:04

La risposta precedente era senza aver visto lo schema.
Per ordine:
1. Da verificare con le tabelle del costruttore se la selettività è garantita e glie la giri al collaudatore.
2. L'alimentazione della centrale rivelazione incendio va bene dov'è perché non cambia nulla, ma deve essere dedicata solo a quella, per cui via l'antintrusione.
3. che non era come quesito, spero che gli SPD siano del tipo con spinterometrica sul neutro, altrimenti il collaudatore non ha visto la cosa più importante.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,5k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14189
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[6] Re: Qualche domanda

Messaggioda Foto UtenteDuracell » 31 ago 2018, 22:13

3) si
Grazie di tutto
Ciao
Avatar utente
Foto UtenteDuracell
309 2 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1609
Iscritto il: 2 ott 2009, 11:55

0
voti

[7] Re: Qualche domanda

Messaggioda Foto UtenteDuracell » 3 set 2018, 12:47

comunque a me non risulta che la selettività tra i differenziali sia un obbligo normativo ..... o sbaglio :roll:
Ovviamente è auspicabile averla
Avatar utente
Foto UtenteDuracell
309 2 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1609
Iscritto il: 2 ott 2009, 11:55

0
voti

[8] Re: Qualche domanda

Messaggioda Foto Utenteandreandrea » 3 set 2018, 14:29

Chiedi al collaudatore in base a quale articolo di quale norma o dispositivo legislativo richiede la selettività di intervento dei differenziali
non è crollato solo un ponte, sta crollando una città
Avatar utente
Foto Utenteandreandrea
1.375 1 4 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 665
Iscritto il: 21 apr 2008, 13:26
Località: Genova

0
voti

[9] Re: Qualche domanda

Messaggioda Foto UtenteDuracell » 3 set 2018, 15:02

Penso che lui faccia riferimento alla norma CEI 64-8/5 che prescrive che per assicurare la selettività tra due dispositivi differenziali devono essere soddisfatte le seguenti condizioni:
- Scegliere interruttori con corrente differenziale
nominale differenti con un rapporto almeno di 3
volte (per esempio interruttore a valle da 30 mA e
a monte da 100 mA).
- Il tempo di intervento dell’interruttore a monte
deve essere maggiore del tempo totale di apertura
dell’interruttore a valle.

Però non penso sia obbligatorio perché anche se manca la selettività la protezione dai contatti ind. è garantita, in definitiva potrei rispondere al collaudatore che non è un obbligo di norma e quindi che non può contestarla.
Avatar utente
Foto UtenteDuracell
309 2 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1609
Iscritto il: 2 ott 2009, 11:55

0
voti

[10] Re: Qualche domanda

Messaggioda Foto UtenteMike » 3 set 2018, 15:03

Duracell ha scritto:comunque a me non risulta che la selettività tra i differenziali sia un obbligo normativo ..... o sbaglio :roll:
Ovviamente è auspicabile averla


Ti avevo già risposto sopra, non è un obbligo normativo esplicito ma può esserlo implicito in relazione all'applicazione. In ogni caso, bisogna anche capire che figura è questo "collaudatore". Se è un tecnico chiamato dalla committenza per collaudare l'impianto, allora dovrebbe essere lui a specificare che non hai rispettato le prescrizioni di progetto e/o contrattuali, oppure, se non è specificato nel progetto/capitolato o nel contratto, dovrebbe indicarti l'articolo preciso della norma di riferimento.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
--
Quello che non comprendi con l'insegnamento, lo imparerai, a tue spese, con l'esperienza. (MMGM)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,5k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14189
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 18 ospiti