Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Qualche domanda

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentelillo, Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

0
voti

[11] Re: Qualche domanda

Messaggioda Foto UtenteDuracell » 3 set 2018, 15:31

Mike ha scritto:Ti avevo già risposto sopra, non è un obbligo normativo esplicito ma può esserlo implicito in relazione all'applicazione.


Si scusami Mike è che settimana scorsa ero via e leggevo dal cellulare :roll:
Il collaudatore è assoldato dalla committenza per controllare l'impianto fatto dall'installatore e il progetto esecutivo che ho fatto io.
Detto questo comunque ho verificato che il differenz. sotto contatore è un AS per cui ritardato di 60ms e cronometricamente selettivo con tutti quelli a valle che sono istantanei.
Purtroppo sto collaudatore che ogni tanto mi trovo in mezzo a @@ quando lavoro per quel committente, va a cercare sempre e a prescindere qualcosa, anche insignificante che non vada bene, per farsi bello con la committenza e sputtanare tu che hai fatto il progetto o chi realizza l'impianto e comunque sicuramente non mette mai nessun riferimento normativo a corollario delle sue obiezioni (troppa fatica).
Oggi non riesco a verificarlo ma mi ha anche contestato :
> dalla relazione sui fulmini non si riesce a capire il numero di persone contemplato all’interno della struttura (le compartimentazioni orizzontali non si considerano);
Ma che ne so io perché Zeus non le stampa perché io le ho inserite se no il software non va avanti
:evil:
O_/
Avatar utente
Foto UtenteDuracell
303 2 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1534
Iscritto il: 2 ott 2009, 11:55

0
voti

[12] Re: Qualche domanda

Messaggioda Foto UtenteMike » 3 set 2018, 18:54

Duracell ha scritto:Il collaudatore è assoldato dalla committenza per controllare l'impianto fatto dall'installatore e il progetto esecutivo che ho fatto io.

OK, quindi il tuo committente è l'installatore.
Duracell ha scritto:Purtroppo sto collaudatore che ogni tanto mi trovo in mezzo a @@ quando lavoro per quel committente, va a cercare sempre e a prescindere qualcosa, anche insignificante che non vada bene, per farsi bello con la committenza e sputtanare tu che hai fatto il progetto o chi realizza l'impianto e comunque sicuramente non mette mai nessun riferimento normativo a corollario delle sue obiezioni (troppa fatica).

Che il collaudatore faccia gli interessi della committenza è ovvio e doveroso, che però si accanisca senza motivo contro l'impresa non è per nulla corretto, a maggior ragione le sue osservazioni devono essere motivate altrimenti non valgono nulla, ma su questo devi farti valere tu come professionista.
Duracell ha scritto:Ma che ne so io perché Zeus non le stampa perché io le ho inserite se no il software non va avanti

Questa contestazione è corretta, poco importa se Zeus non lo stampa (in realtà dovrebbe stamparlo sull'appendice) ma è un dato di progetto fondamentale e se lo richiedevi alla committenza nessuno poteva dirti nulla.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,2k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14111
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[13] Re: Qualche domanda

Messaggioda Foto UtenteDuracell » 3 set 2018, 21:05

OK, quindi il tuo committente è l'installatore.
No, sia io come progettista che l'installatore, che non conoscevo, lavoriamo per il committente, io ho progettato lui ha realizzato e il collaudatore ha collaudato l'impianto e verificato il progetto

Ma che ne so io perché Zeus non le stampa perché io le ho inserite se no il software non va avanti
Questa contestazione è corretta, poco importa se Zeus non lo stampa (in realtà dovrebbe stamparlo sull'appendice) ma è un dato di progetto fondamentale e se lo richiedevi alla committenza nessuno poteva dirti nulla.

Si si però mi sembra strano che Zeux, che non è proprio un software sconosciuto, non lo riporti (neanche nella appendice) bho domani verifico in office.
Al limite gli dirò al collaudatore di prendersela con il Carrescia dato che lui paventa che sia suo amico :lol:
Avatar utente
Foto UtenteDuracell
303 2 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1534
Iscritto il: 2 ott 2009, 11:55

-1
voti

[14] Re: Qualche domanda

Messaggioda Foto UtenteDuracell » 4 set 2018, 10:57

Ho verificato su Zeus e mistero dei misteri il numero di persone non è inputabile allora ho rifatto ex novo il calcolo e mettendo i medesimi parametri adesso mi da la possibilità di inserirlo..... :roll: :roll: :roll:
Bho chiederò lumi a TNE

Volevo però chiedervi delle conferme:
La struttura interessata è un studio dentistico a piano terra di un condominio per cui io ho impostato su Zeus l'opzione:
La parte P interessata è una parte orizzontale dell'edificio.
Per il numero di persone lui mi chiede sia quello della zona sia quello della struttura, ho ipotizzato che nello studio dentistico ci possano essere 10ps e nel condominio circa 100 per cui ho messo:
Persone nella zona: 10
Persone nella struttura: 100
è corretto vero?

Ultimo dubbio che però ho da tempo, quando si vanno ad inserire le caratteristiche dei cavi di energia e di segnale si presentano queste 4 scelte come tipo di cablaggio, come indicato nella immagine allegata.
Se per il cavo energia è semplice la scelta per quello segnale ho sempre il dubbio di cosa scegliere nel senso che vedendo le 4 opzioni l'unica utilizzabile sembrerebbe cavo schermato o canale metallico ma dato che spesso il cavo di segnale non è schermato e non è in un canale metallico cosa si usa?

Grazie
Allegati
CAVO SEGNALE.PNG
Avatar utente
Foto UtenteDuracell
303 2 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1534
Iscritto il: 2 ott 2009, 11:55

0
voti

[15] Re: Qualche domanda

Messaggioda Foto UtenteMike » 4 set 2018, 14:23

Duracell ha scritto:No, sia io come progettista che l'installatore, che non conoscevo, lavoriamo per il committente, io ho progettato lui ha realizzato e il collaudatore ha collaudato l'impianto e verificato il progetto

Ok, normalmente il collaudatore viene nominato all'inizio dell'opera perché deve seguire tutto l'iter a cominciare dal progetto prima che venga realizzato e seguire tutti i lavori in corso d'opera nelle fasi fondamentali, il sopralluogo finale è solo una formalità. Presumo che questo collaudatore invece sia venuto solo alla fine , altrimenti non mi spiego le osservazioni, che potevano essere già espresse in fase progettuale anziché a lavoro finito. Così ha senso e si ripaga la figura del collaudatore.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,2k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14111
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

1
voti

[16] Re: Qualche domanda

Messaggioda Foto UtenteMike » 4 set 2018, 14:31

Duracell ha scritto:La parte P interessata è una parte orizzontale dell'edificio.

Difficile considerare solo una parte orizzontale come struttura da proteggere a sé stante... L'ambulatorio è compartimentato in orizzontale rispetto al condominio?
Duracell ha scritto:è corretto vero?

No, la struttura è quella da proteggere, la zona dipende da quale valutazione fai, se è semplificata e quindi usi una zona unica, oppure dividi in più zone omogenee l'edificio, con minimo una interna e una esterna.
Duracell ha scritto:spesso il cavo di segnale non è schermato e non è in un canale metallico cosa si usa?

Se non hai dati certi usi la condizione peggiore.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,2k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14111
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[17] Re: Qualche domanda

Messaggioda Foto UtenteDuracell » 4 set 2018, 14:47

Mike ha scritto: Così ha senso e si ripaga la figura del collaudatore.

Concordo appieno
Avatar utente
Foto UtenteDuracell
303 2 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1534
Iscritto il: 2 ott 2009, 11:55

0
voti

[18] Re: Qualche domanda

Messaggioda Foto UtenteDuracell » 4 set 2018, 15:10

Mike ha scritto:Difficile considerare solo una parte orizzontale come struttura da proteggere a sé stante... L'ambulatorio è compartimentato in orizzontale rispetto al condominio?

NO NON E' COMPARTIMENTATO E INFATTI HO FLAGGATO IN ZEUX LA SCELTA COME DA IMMAGINE ALLEGATA
Mike ha scritto:No, la struttura è quella da proteggere, la zona dipende da quale valutazione fai, se è semplificata e quindi usi una zona unica, oppure dividi in più zone omogenee l'edificio, con minimo una interna e una esterna.

E QUI CHE MI SON PERSO QUINDI IO CONSIDERO L'INTERO EDIFICIO (CONDOMINIO) METTENDO COME NUMERO DI PERSONE:
PERSONE NELLA ZONA =100
PERSONE NELLA STRUTTURA= 100
Mike ha scritto:Se non hai dati certi usi la condizione peggiore.

IL PROBLEMA E' CHE LE PRIME 3 SCELTE MI SEMBRA CHE FACCIANO SEMPRE RIFERIMENTO A UN CAVO DI ENERGIA ESSENDOCI SEMPRE IL PE MENZIONATO QUINDI COME POSSO INDICARLE COME CAVO DI SEGNALE?
PER ES. SE IL CAVO DI SEGNALE è UN CAVO NON SCHERMATO E CORRE IN UN TUBO IN PVC E NON METALLICO TU CHE COSA SCEGLIERESTI SCARTANDO OVVIAMENTE LA VOCE 4?
Allegati
struttura.PNG
Sistemato quote non comprensibili
Avatar utente
Foto UtenteDuracell
303 2 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1534
Iscritto il: 2 ott 2009, 11:55

0
voti

[19] Re: Qualche domanda

Messaggioda Foto UtenteMike » 5 set 2018, 14:02

Duracell ha scritto:IL PROBLEMA E' CHE LE PRIME 3 SCELTE MI SEMBRA CHE FACCIANO SEMPRE RIFERIMENTO A UN CAVO DI ENERGIA ESSENDOCI SEMPRE IL PE MENZIONATO QUINDI COME POSSO INDICARLE COME CAVO DI SEGNALE?
PER ES. SE IL CAVO DI SEGNALE è UN CAVO NON SCHERMATO E CORRE IN UN TUBO IN PVC E NON METALLICO TU CHE COSA SCEGLIERESTI SCARTANDO OVVIAMENTE LA VOCE 4?

Vale lo stesso ragionamento dei cavi di energia, le sovratensioni dirette e indirette non fanno alcuna distinzione, gli interessa solo il percorso più breve verso terra. Se non hai indicazioni specifiche usa la condizione peggiore: conduttori attivi e PE su percorsi diversi che sviluppano un loop più grande e quindi più a rischio.
--
Michele Guetta
--
Non credete minimamente a ciò che dico. Non prendete nessun dogma o libro come infallibile. (Buddha)
Avatar utente
Foto UtenteMike
51,2k 7 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 14111
Iscritto il: 1 ott 2004, 18:25
Località: Conegliano (TV)

0
voti

[20] Re: Qualche domanda

Messaggioda Foto UtenteDuracell » 5 set 2018, 18:01

Mike ha scritto: Se non hai indicazioni specifiche usa la condizione peggiore: conduttori attivi e PE su percorsi diversi che sviluppano un loop più grande e quindi più a rischio.


Ok per le linee energia ma il mio dilemma è cosa usare per le linee segnale
Avatar utente
Foto UtenteDuracell
303 2 3 6
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 1534
Iscritto il: 2 ott 2009, 11:55

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Majestic-12 [Bot] e 34 ospiti