Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Curiosità su Collegamento di terra e di neutro

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G

0
voti

[1] Curiosità su Collegamento di terra e di neutro

Messaggioda Foto UtenteDavideDaSerra » 31 ago 2018, 23:29

Ciao, mi sto dilettando a leggere delle varie configurazioni di collegamenti a terra, confrontando le connessioni TT e TN noto che l'unica differenza è che in un caso la terra e collegata a un dispersore 'a se', nell'altro è collegata al neutro (e spesso anche a un dispersore posto nei pressi del contatore).

Da quel che ho letto l'impedenza di guasto a terra nel caso TT è molto più elevata che in caso di TN, questo fa sì che nel TN, anche in caso di guasto a terra, si abbia una corrente tale da far intervenire un normale interruttore automatico, mentre nel caso TT, la corrente di guasto sarebbe troppo bassa da far intervenire la protezione magnetica dunque è necessario il differenziale.

Ora, in che problemi si incorre nel collegare insieme il cavo di neutro col cavo di terra a monte del proprio impianto? Idealmente si abbasserebbero le resistenze di guasto a terra e l'impianto sarebbe comunque protetto da correnti provenienti dall'esterno perché il neutro è comunque messo a terra anche localmente dunque sì ha un impianto mediamente più sicuro (in caso di guasto a terra e differenziale guasto scatta comunque il MT) a un costo contenuto.
Avatar utente
Foto UtenteDavideDaSerra
138 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 196
Iscritto il: 21 gen 2018, 18:41

0
voti

[2] Re: Curiosità su Collegamento di terra e di neutro

Messaggioda Foto Utentealdofad » 1 set 2018, 8:52

Il magnetotermico interviene in caso di cortocircuito e sovraccarico ma non protegge da una corrente verso terra, quel compito spetta solo al differenziale che deve intervenire quanto più rapidamente possibile e con una soglia di corrente molto più bassa.
Avatar utente
Foto Utentealdofad
843 4 5
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 688
Iscritto il: 21 gen 2014, 1:07
Località: Treviso

1
voti

[3] Re: Curiosità su Collegamento di terra e di neutro

Messaggioda Foto Utente6367 » 1 set 2018, 9:10

Be', in realtà il magnetotermico o il fusibile in un sistema TN, spesso anche in un IT, protegge anche per un guasto a terra (a massa). È fatto apposta.
Avatar utente
Foto Utente6367
18,6k 5 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6032
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[4] Re: Curiosità su Collegamento di terra e di neutro

Messaggioda Foto Utentelillo » 1 set 2018, 9:27

Foto UtenteDavideDaSerra ha scritto:questo fa sì che nel TN, anche in caso di guasto a terra, si abbia una corrente tale da far intervenire un normale interruttore automatico

vero in linea generale, ma occhio ai valori a fine linea: in alcuni impianti estremamente estesi il valore della corrente di guasto è bassissima.
Foto UtenteDavideDaSerra ha scritto:Ora, in che problemi si incorre nel collegare insieme il cavo di neutro col cavo di terra a monte del proprio impianto?

trasformi il tuo impianto in TN.
ma come utente tu non puoi fare una cosa del genere.
questa operazione è riservata al distributore, che spesso genera i cosiddetti falsi TT.
il problema è nella tensione del neutro: il distributore che effettua un collegamento del genere assicura (o comunque si assume la responsabilità) che sul neutro non sorgano tensioni pericolose per un guasto a terra in media.
Avatar utente
Foto Utentelillo
17,7k 7 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3354
Iscritto il: 25 nov 2010, 11:30
Località: Nuovo Mondo

0
voti

[5] Re: Curiosità su Collegamento di terra e di neutro

Messaggioda Foto UtenteDavideDaSerra » 1 set 2018, 10:06

Per la questione "tensione di neutro pericolosa", sarei io ad assicurarmi che sia sempre bassa collegando il neutro al mio dispersore locale subito a valle del contatore. In caso di un collegamento simile tensioni pericolose non dovrebero prodursi, o sbaglio?

Per il discorso 'falso TT' non capisco cosa tu intenda, da quel che ho letto l'unica differenza tra TT e TN-(CS) è la presenza di un collegamento tra neutro e terra a lato utente. Dici che ENEL si collega di straforo alla messa a terra utente e che in realtà fornisce un TN?
Avatar utente
Foto UtenteDavideDaSerra
138 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 196
Iscritto il: 21 gen 2018, 18:41

0
voti

[6] Re: Curiosità su Collegamento di terra e di neutro

Messaggioda Foto Utentelillo » 1 set 2018, 10:27

Foto UtenteDavideDaSerra ha scritto:Per la questione "tensione di neutro pericolosa", sarei io ad assicurarmi che sia sempre bassa collegando il neutro al mio dispersore locale subito a valle del contatore. In caso di un collegamento simile tensioni pericolose non dovrebero prodursi, o sbaglio?

facciamo un esempio:
ipotizziamo tu effettui questo collegamento: in cabina di distribuzione avviene un guasto a terra, quindi la tensione totale di terra sale a valori pericolosi e non controllabili da te.
le masse del tuo impianto sono collegate al neutro, e salgono di potenziale assieme ad esso.
nessuna delle tue protezioni interverrà per questo guasto.
Foto UtenteDavideDaSerra ha scritto:da quel che ho letto l'unica differenza tra TT e TN-(CS) è la presenza di un collegamento tra neutro e terra a lato utente. Dici che ENEL si collega di straforo alla messa a terra utente e che in realtà fornisce un TN?

la differenza tra TT e TN è nel collegamento delle masse.
in un sistema TT le masse sono collegate a terra (al tuo impianto di terra);
in un TN le masse sono collegate al neutro.
se il distributore collega il suo neutro alla tua terra, ha di fatto realizzato un TN.
c'è un articolo TNE sui falsi TT, devo cercarlo però e non sono in ufficio.
Avatar utente
Foto Utentelillo
17,7k 7 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3354
Iscritto il: 25 nov 2010, 11:30
Località: Nuovo Mondo

0
voti

[7] Re: Curiosità su Collegamento di terra e di neutro

Messaggioda Foto UtenteDavideDaSerra » 1 set 2018, 10:43

facciamo un esempio:
ipotizziamo tu effettui questo collegamento: in cabina di distribuzione avviene un guasto a terra, quindi la tensione totale di terra sale a valori pericolosi e non controllabili da te.
le masse del tuo impianto sono collegate al neutro, e salgono di potenziale assieme ad esso.
nessuna delle tue protezioni interverrà per questo guasto.


Com'è possibile che salga la tensione di neutro nel MIO impianto, se il neutro è collegato a terra (alla MIA palina di terra) subito a valle del contatore? In quel caso non credo possano esserci problemi perché il mio neutro sarebbe comunque portato a 0V dal 'nodo' tra il mio dispersore e il neutro del distributore fatto subito a valle del contatore e le mie masse sarebbero anch'esse a 0V perché portate a quel potenziale sempre dal mio dispersore.
Avatar utente
Foto UtenteDavideDaSerra
138 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 196
Iscritto il: 21 gen 2018, 18:41

0
voti

[8] Re: Curiosità su Collegamento di terra e di neutro

Messaggioda Foto Utentelillo » 1 set 2018, 11:31

DavideDaSerra ha scritto:Com'è possibile che salga la tensione di neutro nel MIO impianto, se il neutro è collegato a terra (alla MIA palina di terra) subito a valle del contatore?

cerco di essere più chiaro possibile:
in caso di guasto un impianto di terra non resta a potenziale nullo.
la sua tensione sale in funzione della resistenza di terra e della correnti di guasto.
quanto tu affermi è vero in condizioni ordinarie.
se avviene un guasto in cabina del distributore, per quanto tu possa aver atterrato il neutro nuovamente nei pressi del tuo impianto, questo sale di tensione in funzione della resistenza di terra (nel tuo caso da intendersi come parallelo tra resistenza di terra di cabina dove il neutro è collegato e la resistenza di terra della palina che vuoi installare) e della corrente di guasto.
come ti ho detto purtroppo non sono in ufficio e non ho immagini o fonti da mostrarti.
ho delle slide molto eloquenti, appena posso cerco di postare qualcosa.
Avatar utente
Foto Utentelillo
17,7k 7 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3354
Iscritto il: 25 nov 2010, 11:30
Località: Nuovo Mondo

0
voti

[9] Re: Curiosità su Collegamento di terra e di neutro

Messaggioda Foto Utenteivano » 2 set 2018, 13:02

davide, prima di dire cose senza senso leggi qualche testo tecnico che parli dell'argomento.
premesso che il neutro in cabina del distributore in genete e' messo a terra in modo separato che le masse della media tensione proprio per evitare sovratensioni sul neutro in caso di guasto a terra sulla MT.
nel caso siano collegate infatti sarebbe difficile per l'ente nel caso di guasti MT contenere le sovratensioni sul neutro rispetto alle masse degli utenti.
il problema nasce invece in genere nel caso di interruzione del neutro lungo il percorso, o nel caso la sua RT non sia sufficientemente bassa in occasione di guasto prolungato presso qualche utente che lo mandi in tensione.
il fatto che lo colleghi al tuo impianto di terra non porta a nessun beneficio in quanto la RT del tuo dispersore e' insignificante risperrto a quella del neutro.
in caso di andata in tensione del neutro ti troveresti la situazione gia' spiegata da illo.
PER QUESTO MOTIVO e' tassativamente vietato collegare il neutro al proprio impianto di terra.
Avatar utente
Foto Utenteivano
706 3 4
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 971
Iscritto il: 7 set 2004, 22:27
Località: appiano gentile


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti