Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Trigger su oscilloscopio

Apparecchi di misura: oscilloscopi, multimetri, analizzatori di rete ecc
0
voti

[11] Re: Trigger su oscilloscopio

Messaggioda Foto Utentecoppo76 » 15 set 2018, 15:39

Ti ringrazio per il tuoi aiuto comunque. :-)
Per quanto lo uso al momento mi va bene così, ma in futuro se trovo una occasione di un surplus di marca nota non esiterò a cambiarlo.
Se poi qualcuno mi saprebbe indirizzare su come reperire il firmware corretto per il mio modello, ben venga. La Siglent non mi ha risposto in Inglese, ma in cinese e per quanto ho capito il mio modello è fuori produzione dal 2013, anche se io lo preso nuovo nel 2015!! proprio da un sito ufficiale Siglent. Ma comunque è sempre vero il proverbio che chi meno spende, spende due volte.
Avatar utente
Foto Utentecoppo76
110 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 54
Iscritto il: 1 set 2018, 15:48

0
voti

[12] Re: Trigger su oscilloscopio

Messaggioda Foto Utenteelfo » 15 set 2018, 15:49

coppo76 ha scritto:Ho un problema su uno oscilloscopio della Siglent sds1062cm. In pratica da quando mi sono trasferito nella nuova casa l'apparecchio non riesce più a triggare manualmente,

Mi sembra di aver visto che l'oscilloscopio ha la spina con il contatto di terra.
Come e' l'impianto nella nuova casa?
coppo76 ha scritto:La Siglent non mi ha risposto in Inglese, ma in cinese

Il distributore italiano con laboratorio di riparazioni e' la Elpav

ELPAV Instruments
electronics measuring instruments and systems
Cadoneghe (PD) - ITALIA - Tel. 049.701177

http://www.siglent.it/
elpavins@tin.it
Avatar utente
Foto Utenteelfo
2.644 2 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 1146
Iscritto il: 15 lug 2016, 13:27

0
voti

[13] Re: Trigger su oscilloscopio

Messaggioda Foto Utentecoppo76 » 15 set 2018, 19:21

La terra è stata la prima cosa che ho controllato appena sono entrato, anche perché questi problemi sono iniziati solo da quando ho collegato l'onscilloscopio in questa casa.

La casa è in campagna e il pozzetto e prorio a 1mt dalla porta di ingresso. in tutto il cavo dalla mia presa al pozzetto sarà 15mt scarsi, il diametro del cavo dentro casa è 1,5mm e fuori è 6mm.
Ho misurato la tensione tra la terra è la fase e mi segnava 220 V circa.
Data la vicinanza potrei misurare con un tester la continuità tra il pozzetto e il connettore BNC dello strumento.
Posso fare altre prove con il multimetro, ho sarebbero inutili?

Proverò comunque a richiedera in assistenza se mi mandano il firmware, che vorrei provare a reinstallare. Anche se ho notato che il suo funzionamento dipende da cosa collego alle sonde e se attivo il trig in modalità ACline, quindi mi viena da pensare che ci sia qualche problema legato proprio all'alimentazione e hai condensatori interni.
Avatar utente
Foto Utentecoppo76
110 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 54
Iscritto il: 1 set 2018, 15:48

0
voti

[14] Re: Trigger su oscilloscopio

Messaggioda Foto Utenteelfo » 15 set 2018, 19:38

La prima cosa che mi viene in mente e' quella di riprovare l'oscilloscopio nella vecchia casa.
coppo76 ha scritto:poi ho collegato un un alimentatore e impostato la sorgente del trig in lineaAC 50Hz e per magia è tornato a funzionare in tutti i casi anche in automatico e con i valori di defoult, spento e riacceso varie volte e funzionava sempre fino a quando non ho staccato la corrente

Puoi essere piu' preciso:

- che alimentatore hai usato e a cosa lo hai collegato?
- la corrente da cosa la hai staccata?
Avatar utente
Foto Utenteelfo
2.644 2 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 1146
Iscritto il: 15 lug 2016, 13:27

0
voti

[15] Re: Trigger su oscilloscopio

Messaggioda Foto Utentecoppo76 » 15 set 2018, 20:18

Premetto che non c'è una regola fissa, ma di solito quando lo accendo e cerco di trigerare un qualsiesi segnale, sia in modo manuale che in modo automatico, non funziona.
Quasi tutte le volte che però collego un alimentatore lineare che ho in laboratorio, alla sonda "negativo e positivo" e imposto l'oscilloscopio in modalità ACline, il trigger torna a funzionare e posso trigerare qualsiesi segnale sia in modo manuale che in modo automatico... Questo lo scoperto da pochi giorni e solo dopo chè ho aperto lo strumento per pulire la scheda.
Dopo che ho fatto questa procedura l'oscilloscopio funzione per tutto il tempo che resta acceso. Quando finisco di usarlo spengo la ciabatta come ho sempre fatto e quando la riaccendo se passano alcune ore il trigger ritorna a non funzionare.
In pratica se lo riaccendo il giorno successivo il trigger non funziona fino a quando non rifaccio la stessa procedura.
Un'altra volta è ripartito dopo che ho collegato la sonda al multimetro in modalità misure di capacità, ma è stato un caso isolato.

Sono andato adesso a riprovare l'oscilloscopio e il trigger non funzionava... Ho acceso l'alimentatore lineare è ho collegato la sonda al positivo e al negativo , premuto tasto auto e trigger non funziona, passato al manuale in modalità ACline il trigger è attivo e funzionante, stacco quindi la sonda dall'alimentatore e rimetto il trigger in modalità fronte/automatico o normal è indifferente, adesso funziona e posso utilizzare l'oscilloscopio fino a quando non lo spengo togliendogli l'alimentazione.
Avatar utente
Foto Utentecoppo76
110 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 54
Iscritto il: 1 set 2018, 15:48

0
voti

[16] Re: Trigger su oscilloscopio

Messaggioda Foto Utenteelfo » 15 set 2018, 20:58

coppo76 ha scritto:Quasi tutte le volte che però collego un alimentatore lineare che ho in laboratorio, alla sonda "negativo e positivo" e imposto l'oscilloscopio in modalità ACline, il trigger torna a funzionare e posso trigerare qualsiesi segnale sia in modo manuale che in modo automatico

Guarda se lo schema qui sotto rappresenta la situazione.

Domande:

- il meno (-) dell'alimentatore e' collegato alla terra di sicurezza?

- cosa succede (l'oscilloscopio "triggera" correttamente) se colleghi solo la massa della sonda dell'oscilloscopio? (puntale della sonda scollegato (con "X" rossa sullo schema))

- hai controllato che il cavo di alimentazione dell'oscilloscopio (staccabile - l'oscilloscopio ha la "vaschetta IEC") sia integro - collegamento di terra efficiente?

- oscilloscopio e alimentatore sono collegati alla stessa ciabatta?
Avatar utente
Foto Utenteelfo
2.644 2 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 1146
Iscritto il: 15 lug 2016, 13:27

0
voti

[17] Re: Trigger su oscilloscopio

Messaggioda Foto Utentecoppo76 » 15 set 2018, 22:59

Si il collegamento che faccio è quello dello schema, ma la condizione di funzionamento si ripristina soltanto dopo che commuto il trigger in modalità ACline e dopo rimetto in automatico. Se ho capito bene questa modalità di trigger non dovrebbe essere collegata al trigger interno ma soltanto alla 50 Hz della linea elettrica.

L'alimentatore e collegato alla stessa ciabatta insieme ad altri dispositivi, ma era messo cosi anche nella casa vecchia in quanto ho rimontato la stessa ciabatta. La terra del cavo di alimentazione dell'oscilloscopio funziona e ho provato anche la continuità dal connettore BNC del ch1 e ch2 alla terra di un'altra presa della stanza e mi dava continuità.
Ho fatto anche la prova di utilizzare l'oscilloscopio collegato in un'altra presa della casa e non cambia nulla, il trigger non funziona fino a quando non gli collego alle sonde l'alimentatore e lo imposto su ACline.

L'alimentazione dell'alimentatore e collegata a terra , ma Il meno è isolato dalla terra di casa

Domani faccio la prova se ho continuità dalla massa dell'oscilloscopio fino al pozzetto di terra.
Avatar utente
Foto Utentecoppo76
110 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 54
Iscritto il: 1 set 2018, 15:48

0
voti

[18] Re: Trigger su oscilloscopio

Messaggioda Foto Utentecoppo76 » 5 mar 2019, 0:21

Vi aggiorno.... Ho bruciato altri tre strumenti!, quindi con l'oscilloscopio siamo a 4 in meno di un anno.
Uno è un generatore cinese da due soldi che non usavo da tempo e la prima volta che lo attaccato al banco si è rotto dopo 5 minuti, in pratica genera segnali solo oltre 6V e si sente un rumore meccanico tipo interruttore... ma non mi interessa più di tanto.
Poi un millivoltmetro che adesso misura solo segnali oltre 3V!!
Mentre l'altro quello che mi interessa di più è un misuratore di campo che si è rotto nel front end uno stadio di attenuazione 3dB che incorporava uno switch per commutare le ulteriori celle di attenuazione. Questo si è rotto mentre effettuavo una misura di un segnale a -140dBm, dopo circa 1 minuti che avevo collegato l'alimentatore per caricare la batteria interna. Ho pensato che lo strumento impostato alla massima sensibilità e con preamplificatore inserito abbia forse ricevuto un segnale ripple elevato, oppure sia entrata una elettrostatica dal cavo dell'antenna GPS esterna, ma sono supposizioni... Comunque mi sembrano troppe queste coincidenze...
Fortunatamente un mio amico, che ha le manine di fata è riuscito in due giorni a dissaldare e risaldare il componente e riavvitare le 500vitine.

Sabato ho chiamato un altro elettricistra, che ha controllato la resistenza di terra e mi ha detto che non ci sono problemi. La prova l'hà fatta con lo strumento collegato alla stessa ciabatta dove si sono rotti gli strumenti.
Ora dato che non riesco a capire cosa possa essere e sono terrorizzato di danneggiare altri strumenti, ho deciso di comprarmi un trasformatore di isolamento oppure un gruppo di continuità.
Voi che mi consigliate?
Avatar utente
Foto Utentecoppo76
110 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 54
Iscritto il: 1 set 2018, 15:48

0
voti

[19] Re: Trigger su oscilloscopio

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 5 mar 2019, 9:31

premesso che triggerare solo in modalità AC 50Hz non è funzionale, credo che non funzioni proprio, visto che il trigger deve lavorare su qualunque forma d'onda e non solo a 50Hz, in questa modaità viene disabilitato il trigger ed usata la linea per triggerare.

anche a me sembra molto strana la cosa.....più che misurare la terra, che non può creare problemi di circuti saltati, sarei propenso a misurare la tensione di rete.

non è che quella zona sia industriale, magari vicino a industria di elevati consumi elettrico, secondo me può essere benissimo un problema elettrico che ha generato il tutto.

hai provato ad usare l'oscilloscopio con le batterie, scollegato da rete, (sempre che le abbia).

io proverei a misurare direttamente l'onda di rete, con oscilloscopio, sempre che hai la portata corretta, nutro forti dubbi sulla tua alimentazione.

quantomeno leggerla con tester anche se le misure saranno decisamente mediate.

non ti invidio.

saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
2.091 2 7 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2360
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

0
voti

[20] Re: Trigger su oscilloscopio

Messaggioda Foto Utentecoppo76 » 5 mar 2019, 23:17

Ormai il trigger interno è rotto definitivamente e devo usare il trigger di un generatore, ma sono costretto a misurare segnali generati da questo.
Ho comprato un stabilizzatore di corrente da 800Watt e ho collegato tutto a questo tranne gli alimentatori, in quanto nelle specifiche tecniche è scritto di non collegare elettrodomestici e alimentatori da laboratorio..., comunque la mia tensione ha qualche problema e non capisco come faccia a dire l'elettricista che è tutto a posto.
Ho misurato la tensione con il tester e ho rilevato 209V, questi quando passano dallo stabilizzatore aumentano a 230V fissi!, ogni tanto però vedo la spia di intervento che si accende e la tensione cala anche con questo stabilizzatore e si assesta a 215V per poi torna a 230V dopo poco tempo.
Ho comprato anche ul lettore di tensione e consumo, che ho collegato allo stabilizzatore, cosi posso vedere che succede in tempo reale....

Mi viene un dubbio però... dato che non è un generatore ma solo uno stabilizzatore non dovrebbe potenziare la tensione!, penso che porti la tensione a 230V solo perché in qualche modo ripulisce e stabilizza la sinusoide, che deve essere pessima e distorta.
Comunque spero che con questo accessorio da 80Euro risolvo il problema.
Avatar utente
Foto Utentecoppo76
110 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 54
Iscritto il: 1 set 2018, 15:48

PrecedenteProssimo

Torna a Strumentazione

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti