Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Cassette derivazione condominio

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

0
voti

[1] Cassette derivazione condominio

Messaggioda Foto Utentemulder80 » 1 ott 2018, 8:24

Buongiorno,
mi trovo a dover adeguare gli impianti elettrici di un condominio degli anni 60.
Ai piani nel vano scala sono presenti delle "cassette di derivazione" non certo a norma cei 23-51 composte da un pannello metallico che, rimosso, cela tre "scomparti" contenenti le montanti Tv/Tel., la montante di terra, le linee alloggi dai contatori privati e il luce scala, suddivisi da setti separatori in legno :shock:
Anche la piastra di fondo è tutta di legno.

Alla base di ogni linea montante vi sono interruttori differenziali 30mA.

La domanda è semplice: l'unico modo per adeguare la situazione è dismettere tutto (linee montanti comprese in quanto non vedo possibile installare una nuova scatola con le linee presenti) e installare nuove scatole di derivazione o qualcuno ha idee meno 'dispendiose' ?

Esistono in commercio per esempio delle vernici ignifughe applicabili al legno delle cassette tali da rendere l'intervento normativamente accettabile?
O_/
Avatar utente
Foto Utentemulder80
35 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 111
Iscritto il: 10 giu 2009, 16:46

0
voti

[2] Re: Cassette derivazione condominio

Messaggioda Foto UtenteJAndrea » 1 ott 2018, 9:28

Se le linee sono in classe II e protette alla base da sovraccarico e corto circuito, non è poi così critica la cosa secondo me...
Eventualmente si riesce a montare una scatola moderna dentro il vano presente?
Avatar utente
Foto UtenteJAndrea
2.857 2 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 1525
Iscritto il: 16 giu 2011, 15:25
Località: Rovigo

0
voti

[3] Re: Cassette derivazione condominio

Messaggioda Foto Utentemulder80 » 1 ott 2018, 9:45

Purtroppo sono tutte linee di epoca medioevale...nessuna classe II, né per citofoni né per linee energia.
Il problema è che per montare una scatola in pvc non puoi avere le linee montanti in opera, diventa fisicamente impossibile a meno che non esistano sul mercato scatole "smontabili", nel senso che ogni singolo lato della scatola possa essere montato separatamente, ma non credo (almeno io non ne ho mai viste)
Avatar utente
Foto Utentemulder80
35 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 111
Iscritto il: 10 giu 2009, 16:46

0
voti

[4] Re: Cassette derivazione condominio

Messaggioda Foto UtenteJAndrea » 1 ott 2018, 10:15

Davo per scontato tu volessi tenere solo le canalizzazioni e scatole, non i cavi, che poverini hanno ormai fatto la loro vita.


Si tratta di cavi unipolari o multipolari?
Avatar utente
Foto UtenteJAndrea
2.857 2 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 1525
Iscritto il: 16 giu 2011, 15:25
Località: Rovigo

0
voti

[5] Re: Cassette derivazione condominio

Messaggioda Foto Utentemulder80 » 1 ott 2018, 10:42

Sono cavi unipolari che, nonostante gli anni, appaiono ancora in buone condizioni. Sfilarli e re-infilarli (a quel punto cambiandoli) è più che altro un costo di manodopera che se si potesse evitare sarebbe meglio, ma credo di non avere alternativa
Avatar utente
Foto Utentemulder80
35 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 111
Iscritto il: 10 giu 2009, 16:46

0
voti

[6] Re: Cassette derivazione condominio

Messaggioda Foto UtenteJAndrea » 1 ott 2018, 10:46

Se realizzato in cavi unipolari, non credo i montanti possano vivere nelle stesse canalizzazioni.

Poi bisogna valutare trattandosi di opere esistenti il da farsi.

http://www.consted.com/imptrad/conduttu ... i-cavi.asp
Avatar utente
Foto UtenteJAndrea
2.857 2 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 1525
Iscritto il: 16 giu 2011, 15:25
Località: Rovigo


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 13 ospiti