Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Trasformatore di isolamento.

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G

0
voti

[11] Re: Trasformatore di isolamento.

Messaggioda Foto Utenteandreandrea » 16 ott 2018, 12:49

Direi che il più corretto è il terzo disegno, la terra deve essere unica.

Dalle istruzioni di cablaggio del Vigilohm IM10 vedo che il morsetto 1 è collegato a monte dell’interruttore, direttamente su un polo del secondario del trasformatore.

Non se è una scelta, ma il circuitino con la lampada spia può essere alimentato anche a 230 Vca.
non è crollato solo un ponte, sta crollando una città
Avatar utente
Foto Utenteandreandrea
1.399 1 4 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 673
Iscritto il: 21 apr 2008, 13:26
Località: Genova

0
voti

[12] Re: Trasformatore di isolamento.

Messaggioda Foto Utentessormanni » 17 ott 2018, 7:38

ciao,
prima di tutto se devo fare riferimento al disegno e se, come tu dici, hai 2 avvolgimenti 230V, se mi colleghi gli estremi degli avvolgimento hai 440V e quindi friggi tutto.
secondo se metti un trafo significa che hai bisogno di isolare il sistema dal resto dell'impianto, ma se metti il centrale a terra sei nello stesso identico caso di un TT, in più hai dei limiti dovuti alla potenza del trasformatore. Mettere la misura di isolamento su un sistema che è connesso a terra non ha senso.
Avatar utente
Foto Utentessormanni
38 2 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 105
Iscritto il: 7 set 2009, 18:34
Località: viareggio

0
voti

[13] Re: Trasformatore di isolamento.

Messaggioda Foto Utenteaarrdd » 17 ott 2018, 10:02

Ciao,
nel primario entra la 230V e dal secondario esce la 230V.
E' un trasformatore di isolamento 1:1.
Continuo ad avere pareri discordanti su come realizzare un sistema IT, nel'esattezza come collegare le masse degli utilizzatori sotto secondario a terra e come collegare il controllore di isolamento.
Avatar utente
Foto Utenteaarrdd
0 2
 
Messaggi: 15
Iscritto il: 11 ott 2018, 16:43

0
voti

[14] Re: Trasformatore di isolamento.

Messaggioda Foto Utenteaarrdd » 17 ott 2018, 10:07

andreandrea ha scritto:Direi che il più corretto è il terzo disegno, la terra deve essere unica.

Dalle istruzioni di cablaggio del Vigilohm IM10 vedo che il morsetto 1 è collegato a monte dell’interruttore, direttamente su un polo del secondario del trasformatore.

Non se è una scelta, ma il circuitino con la lampada spia può essere alimentato anche a 230 Vca.


Grazie della risposta,
hai ragione, ho guardato bene le istruzioni ed il collegamento è a monte dell'interruttore di protezione!
Per quanto riguarda la messa a terra ho visto alcuni esempi che la riportano ed altri no.
Allego uno schema per un sistema IT-M (quindi una declinazione al sopracitato sistema IT).
In questo si vede un subnodo collegato al nodo equipotenziale principale, con un unica terra quindi tra carichi non isolati e carichi isolati.
Non chiaro il collegamento del controllore di isolamento!
In questo esempio http://thytronic.it/download/isolmed.pdf si vede chiaramente che viene collegato su due poli alla presa centrale (CT) e con altri due poli al nodo equipotenziale di terra.
Insomma, ho le idee confuse :|
Allegati
1074854783_0.jpg
1074854783_0.jpg (37.72 KiB) Osservato 486 volte
Avatar utente
Foto Utenteaarrdd
0 2
 
Messaggi: 15
Iscritto il: 11 ott 2018, 16:43

0
voti

[15] Re: Trasformatore di isolamento.

Messaggioda Foto Utenteandreandrea » 17 ott 2018, 11:33

Lascerei perdere i sistemi IT-M, che sono affrontati da norma specifica.
In un sistema IT il circuito di terra deve essere unico e può essere realizzato anche su due diverse barre equipotenziali, ma collegate tra di loro e a terra.
Il “mestiere” del controllore di isolamento è quello di controllare costantemente che l’isolamento tra ciascuno dei due poli al secondario e la terra non scenda sotto il valore impostato.
Per installarlo mi affiderei alle istruzioni del costruttore.
non è crollato solo un ponte, sta crollando una città
Avatar utente
Foto Utenteandreandrea
1.399 1 4 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 673
Iscritto il: 21 apr 2008, 13:26
Località: Genova

0
voti

[16] Re: Trasformatore di isolamento.

Messaggioda Foto Utenteaarrdd » 31 ott 2018, 20:53

andreandrea ha scritto:Lascerei perdere i sistemi IT-M, che sono affrontati da norma specifica.
In un sistema IT il circuito di terra deve essere unico e può essere realizzato anche su due diverse barre equipotenziali, ma collegate tra di loro e a terra.
Il “mestiere” del controllore di isolamento è quello di controllare costantemente che l’isolamento tra ciascuno dei due poli al secondario e la terra non scenda sotto il valore impostato.
Per installarlo mi affiderei alle istruzioni del costruttore.


Adesso tutto mi è chiaro, grazie mille per la pazienza e la chiarezza!
P.S. scusa se non ti ho risposto prima ma sono stato parecchio incasinato!
Avatar utente
Foto Utenteaarrdd
0 2
 
Messaggi: 15
Iscritto il: 11 ott 2018, 16:43

0
voti

[17] Re: Trasformatore di isolamento.

Messaggioda Foto Utenteivano » 1 nov 2018, 0:31

ma il fine di un simile impianto quale sarebbe?
Avatar utente
Foto Utenteivano
706 3 4
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 971
Iscritto il: 7 set 2004, 22:27
Località: appiano gentile

0
voti

[18] Re: Trasformatore di isolamento.

Messaggioda Foto Utenteaarrdd » 1 nov 2018, 12:29

ivano ha scritto:ma il fine di un simile impianto quale sarebbe?

UPS online monofase da 6 kW + trasformatore di isolamento da 6kVA (con suo controllore di isolamento) + filtro sinusoidale ancora da decidere per alimentare il mio impianto multimediale (molto esteso e molto costoso).
UPS online monofase da 6 kW per rigenerazione di rete ed alimentazione a batterie di backup di impianti sempre attivi come il mio network rack, le mie workstations ed i miei impianti domotici e + trasformatore di isolamento (con suo controllore di isolamento) per alimentare le prese del mio banco elettronico.
Curiosità fugata?! :lol:
Avatar utente
Foto Utenteaarrdd
0 2
 
Messaggi: 15
Iscritto il: 11 ott 2018, 16:43

Precedente

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 24 ospiti