Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Caricabatterie intelligente Multi-chemistry DIY

Circuiti e campi elettromagnetici

Moderatori: Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteEdmondDantes

0
voti

[1] Caricabatterie intelligente Multi-chemistry DIY

Messaggioda Foto Utentepusillus » 16 ott 2018, 18:12

Ho trovato una application note della Zilog che spiega come realizzare un caricabatterie per NiMh riducendo al minimo l'hardware ed affidando tutto il lavoro ad un microcontroller: La corrente di carica è gestita da un transistor comandato da PWM. Viene misurata la corrente con la caduta di tensione su una resistenza. Anche la temperatura è monitorata.
Mi chiedevo se è realizzabile, sfruttando un hardware del genere, un caricabatterie smart multi-chemistry.
Magari si potrebbe apporre qualche miglioria tipo un sensore hall per la corrente e un mosfet per il PWM. Aggiungere la funzione di scarica. Il micro sarebbe un STM32.
...Insomma qualcosa del genere:
https://www.banggood.com/SKYRC-MC3000-M ... rehouse=CN
Certo i cinesi so terribili: qualsiasi cosa ti viene in mente loro l'hanno già fatta! :cry:
Immagine
Un lungo viaggio di mille miglia comincia con un solo passo
Lao Tzu
Avatar utente
Foto Utentepusillus
1.417 5 11
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 556
Iscritto il: 5 mar 2016, 15:19
Località: Latina

0
voti

[2] Re: Caricabatterie intelligente Multi-chemistry DIY

Messaggioda Foto Utenteelfo » 16 ott 2018, 18:32

Lo schema (e presumo l'AN) e' del 2007.
Ne sono passati di elettroni nelle batterie da quella data.

Oggi c'e una miriade di IC dedicati alla carica di batterie di ogni chimica senza scomodare un microcontrollore -> meno componenti , miglior risultato.

Quello che hai linkato su bangood e' di una razza completamnete diversa in cui il "plus" e' che lo controlli da APP su smartphone via bluetooth
Avatar utente
Foto Utenteelfo
2.364 2 4 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1001
Iscritto il: 15 lug 2016, 13:27

0
voti

[3] Re: Caricabatterie intelligente Multi-chemistry DIY

Messaggioda Foto Utentepusillus » 16 ott 2018, 18:38

Infatti penso che quello cinese non sia fatto con un IC dedicato. Visto che tira fuori curve di carica e credo sia anche programmabile. Connessione bluetooth e app. Tutto fa pensare ad un micro.
Immagine
Un lungo viaggio di mille miglia comincia con un solo passo
Lao Tzu
Avatar utente
Foto Utentepusillus
1.417 5 11
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 556
Iscritto il: 5 mar 2016, 15:19
Località: Latina

0
voti

[4] Re: Caricabatterie intelligente Multi-chemistry DIY

Messaggioda Foto Utenteelfo » 16 ott 2018, 18:50

Senza micro e "zero" componenti

LTC4069-4.4
Standalone 750mA Li-Ion
No External MOSFET, Sense Resistor or Blocking Diode Required
NTC Thermistor Input for Temperature Qualified Charging

http://www.analog.com/media/en/technica ... 6944fa.pdf

----
Con micro e telemetria a 16 bit - interfaccia I2C

LTC4162-L
Li-Ion/Polymer Battery Charger with Termination
Wide Charging Input Voltage Range: 4.5V to 35V
High Efficiency Synchronous Operation
16-Bit Digital Telemetry System Monitors VBAT,
IBAT, RBAT, TBAT, TDIE, VIN, IIN, VOUT
Charges 1-8 Lithium-Ion/Polymer Cells
Input Undervoltage Charge Current Limit Loop
Input MPPT for Solar Panel Inputs
Input Current Limit Prioritizes System Load Output
Low Loss PowerPath™
Instant-On Operation with Discharged or Missing Battery
JEITA Temperature Controlled Charging
Pin Compatible with LiFePO4 and SLA Versions

http://www.analog.com/media/en/technica ... 4162-L.pdf
Avatar utente
Foto Utenteelfo
2.364 2 4 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1001
Iscritto il: 15 lug 2016, 13:27

0
voti

[5] Re: Caricabatterie intelligente Multi-chemistry DIY

Messaggioda Foto Utentepusillus » 16 ott 2018, 19:28

Quindi secondo te in quel caricabatterie ci sono IC dedicati? Non un micro?
Immagine
Un lungo viaggio di mille miglia comincia con un solo passo
Lao Tzu
Avatar utente
Foto Utentepusillus
1.417 5 11
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 556
Iscritto il: 5 mar 2016, 15:19
Località: Latina

0
voti

[6] Re: Caricabatterie intelligente Multi-chemistry DIY

Messaggioda Foto Utenteelfo » 16 ott 2018, 20:12

E' abbastanza difficle (o lo e' almeno per me) discettare di filosofie di progettazione su un forum.

Il punto principale su un microcontrollore che controlla la carica di una batteria e' che occorre prevedere che il SW si possa "incriccare" con conseguente carica "all'infinito" della stessa.

Occorre quindi almeno un watchdog che "controlli" il SW.

E questo "complica" le cose al punto che - IMHO - oggi convenga un chip dedicato con meno pezzi e miglior risultato.

Ovviamente se vuoi displayQFHD-3D-APP-SmartPhone-Bluetooth-SuonoDolbySurround-EffettiSpeciali-AndMuchMore ti occorre un micontrollore che (eventualmente) controlli un chip dedicato che fa il "lavoro sporco" .

Per rispondere alla tua domanda, non so se nel caricabatteria "banggood" c'e' o no un chip dedicato.

Direi che sicuramente c'e' un microcontrollore per gli "effetti speciali" e - in caso di carica controllata via SW - spero sia presente un "sistema di sicurezza" che impedisca la sovraccarica (creando situazioni "pericolose")
Avatar utente
Foto Utenteelfo
2.364 2 4 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1001
Iscritto il: 15 lug 2016, 13:27

0
voti

[7] Re: Caricabatterie intelligente Multi-chemistry DIY

Messaggioda Foto UtenteEcoTan » 16 ott 2018, 20:27

Per la mia bici elettrica a 48 V ho realizzato un caricabatterie completamente gestito da un microcontrollore, lo adopero quotidianamente da anni e va benissimo. Anche un altro tipo di circuito potrebbe guastarsi, pensi che il microcontrollore debba per forza essere un punto debole?
Realizzare un programma multi-uso non sarebbe un problema, anzi l'ho già fatto per la batteria a 60 V.
Avatar utente
Foto UtenteEcoTan
5.262 4 10 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3071
Iscritto il: 29 gen 2014, 8:54

0
voti

[8] Re: Caricabatterie intelligente Multi-chemistry DIY

Messaggioda Foto Utenteelfo » 16 ott 2018, 20:34

EcoTan ha scritto:pensi che il microcontrollore debba per forza essere un punto debole?

elfo ha scritto:E' abbastanza difficle (o lo e' almeno per me) discettare di filosofie di progettazione su un forum.

Facendo le debite proporzioni:

Quante volte hai dovuto riavviare il PC a causa di SW "incriccato" e quanto volte ti si sono' "bruciati" CPU-RAM-SchedaMadre-Alimentatore?
Avatar utente
Foto Utenteelfo
2.364 2 4 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1001
Iscritto il: 15 lug 2016, 13:27

0
voti

[9] Re: Caricabatterie intelligente Multi-chemistry DIY

Messaggioda Foto UtenteEcoTan » 16 ott 2018, 20:41

Sì, capisco. Comunque non credo che sia un caso se quel programma non si è mai piantato e non ha mai dato sorprese. Un firmware monolitico fatto "ad hoc" può dare meno rogne di un RTOS mal digerito.
Non ho capito bene perché parli del PC, guarda che quel caricabatterie è autonomo e non ho mai aggiunto hardware DIY al PC, non sarei capace.
Avatar utente
Foto UtenteEcoTan
5.262 4 10 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3071
Iscritto il: 29 gen 2014, 8:54

0
voti

[10] Re: Caricabatterie intelligente Multi-chemistry DIY

Messaggioda Foto UtenteEcoTan » 16 ott 2018, 20:52

Per rispondere alla tua domanda, qualche volta mi è capitato di dovere riavviare il PC, di cui faccio un semplice uso da "utente". Ho avuto anche qualche guasto HW anche serio ma non della categoria dei "botti" (tranne una volta che ho bruciato la porta parallela collegata a un oscilloscopio).
Avatar utente
Foto UtenteEcoTan
5.262 4 10 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3071
Iscritto il: 29 gen 2014, 8:54

Prossimo

Torna a Elettrotecnica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti