Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Dimensionamento montante domestico a 400V

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

0
voti

[1] Dimensionamento montante domestico a 400V

Messaggioda Foto UtenteDavideDaSerra » 4 nov 2018, 22:18

Chiedo a chi ne sa più di me di risolvermi una curiosità: per un utenza domestica a 400V, è adeguato usare cavo da 4mmq su una tratta di 10m e una potenza prelevata di 9kW. Oppure si deve comunque usare almeno cavo da 6mmq richiesto per la 230V?
Avatar utente
Foto UtenteDavideDaSerra
138 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 197
Iscritto il: 21 gen 2018, 18:41

1
voti

[2] Re: Dimensionamento montante domestico a 400V

Messaggioda Foto Utenteblueice80 » 5 nov 2018, 13:08

Ammesso che sia il consumo di un utilizzatore, 9 kW in trifase con cosfi=0,9 sono circa 14,4 A, quindi potrebbe andar bene anche un cavo con sezione da 2,5 mmq, poi dipende dal coordinamento con la protezione a monte e il tipo di posa.
Avatar utente
Foto Utenteblueice80
243 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 158
Iscritto il: 19 apr 2012, 22:22

0
voti

[3] Re: Dimensionamento montante domestico a 400V

Messaggioda Foto Utenteivano » 7 nov 2018, 0:26

la sezione del montante DEVE avere una sezione minima di 6mmq.
Avatar utente
Foto Utenteivano
726 3 4
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 976
Iscritto il: 7 set 2004, 22:27
Località: appiano gentile

0
voti

[4] Re: Dimensionamento montante domestico a 400V

Messaggioda Foto UtenteDavideDaSerra » 7 nov 2018, 9:34

ivano ha scritto:la sezione del montante DEVE avere una sezione minima di 6mmq.


Sapresti citarmi dove viene richiesto che sia 6mm^2 anche per il trifase? Capisco che il carico domestico possa essere più sbilanciato che un carico industriale, ma questo non mi giustifica un cavo tanto spesso. Su una condotta trifase di 10 m da 6mm^2 potrei connettere agevolmente un carico da 60kW cos fi 0,9
Avatar utente
Foto UtenteDavideDaSerra
138 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 197
Iscritto il: 21 gen 2018, 18:41

1
voti

[5] Re: Dimensionamento montante domestico a 400V

Messaggioda Foto Utenteblueice80 » 7 nov 2018, 15:21

Norma CEI 64-8 parte 3, Capitolo 37 Prestazioni dell'impianto per ambienti residenziali.
Punto 37.3.1
La sezione del montante, che collega il contatore all’unità abitativa, non deve essere inferiore a 6 mm².

Effettivamente non fa distinzione tra monofase/trifase, però le prescizioni riguardano i criteri minimi per le unità immobiliari ad uso residenziale tanto che dice di dimensionare l'impianto per una potenza del contatore di 6 kW (per unità abitative con superficie maggiore di 75 mq) e quindi, secondo me, da per scontato la fornitura monofase.

Nel tuo caso se hai un contatore maggiore di 6 kW sei soggetto al progetto da parte di un professionista, pertanto sarà lui a dimensionare l'impianto e la linea montante.
Avatar utente
Foto Utenteblueice80
243 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 158
Iscritto il: 19 apr 2012, 22:22

1
voti

[6] Re: Dimensionamento montante domestico a 400V

Messaggioda Foto Utenteandreandrea » 7 dic 2018, 17:38

Difficilmente mi occupo di impianti civili, però mi sembra di ricordare che le prescrizioni contenute nel capitolo 37 della norma CEI 64/8 si applicano solamente alle nuove costruzioni e in occasione di rifacimenti completi degli impianti, nel contesto di ristrutturazioni edili.

Quindi l’impianto elettrico nuovo di una casa esistente e comunque il rifacimento anche completo dell’impianto elettrico in una casa dove non è stata eseguita una ristrutturazione edile non ricade nell’ambito di applicazione.

Sono sempre esclusi gli impianti installati all’interno di unità immobiliari di edifici pregevoli per arte e storia (soggetti al DLgs 42/04).
non è crollato solo un ponte, sta crollando una città
Avatar utente
Foto Utenteandreandrea
1.404 1 4 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 673
Iscritto il: 21 apr 2008, 13:26
Località: Genova

0
voti

[7] Re: Dimensionamento montante domestico a 400V

Messaggioda Foto Utenteandreandrea » 7 dic 2018, 20:14

Sicuramente per molti non è una novità, ma, dopo poche ricerche, aggiungo che il termine di ristrutturazione edilizia è così definito dal Testo Unico dell’Edilizia D.P.R. 380/01 all’art.3, comma 1, lettera d:

“Interventi rivolti a trasformare gli organismi edilizi mediante un insieme sistematico di opere che possono portare ad un organismo edilizio in tutto o in parte diverso dal precedente. Tali interventi comprendono il ripristino o la sostituzione di alcuni elementi costitutivi dell'edificio, l'eliminazione, la modifica e l'inserimento di nuovi elementi ed impianti. Nell'ambito degli interventi di ristrutturazione edilizia sono ricompresi anche quelli consistenti nella demolizione e successiva fedele ricostruzione di un fabbricato identico, quanto a sagoma, volumi, area di sedime e caratteristiche dei materiali, a quella preesistente, fatte salve le sole innovazioni necessarie per l'adeguamento alla normativa antisismica".

Quindi rifare il bagno o la cucina (e l’impianto elettrico dell’appartamento) non comporta necessariamente l’applicazione del capitolo 37 della norma CEI 64/8.
non è crollato solo un ponte, sta crollando una città
Avatar utente
Foto Utenteandreandrea
1.404 1 4 6
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 673
Iscritto il: 21 apr 2008, 13:26
Località: Genova


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 27 ospiti