Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Dubbi/difficoltà sui tipi di circuiti

Circuiti e campi elettromagnetici

Moderatori: Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteEdmondDantes

0
voti

[51] Re: Dubbi/difficoltà sui tipi di circuiti

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 19 nov 2018, 3:53

Cibachrome ha scritto: ...
Quarto-circuito.JPG

...non mi torna il fatto che per la corrente la resistenza è come se non ci fosse...

Ora spero vivamente che possa tornarti...
Cibachrome ha scritto: ...Non mi torna nemmeno il fatto che la corrente sia la stessa in tutto il circuito e quindi anche dopo che ha attraversato uno o più bipoli...

Scusa ma deve tornarti... hai citato la termodinamica, bene, la corrente che esce dal morsetto "+" (verso convenzionale) del generatore deve per forza rientrare invariata nel morsetto "-" anche se attraversa quanti bipoli vuoi, altrimenti sarebbe violato il noto principio della conservazione dell'energia...

Con questo chiudo la partecipazione al thread, Foto UtenteCibachrome, non volermene ma lo sforzo per scrivere il precedente post mi ha come svuotato e non trovo più alcun interesse a partecipare attivamente a questo argomento :lol: ti auguro buon proseguimento :-)
O_/
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
13,4k 4 6 9
Master
Master
 
Messaggi: 9250
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[52] Re: Dubbi/difficoltà sui tipi di circuiti

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 19 nov 2018, 9:31

Cibachrome ha scritto:Foto Utentelelerelele
Sono interessato ad affiancare la pratica alla teoria.
Però non voglio che nessun componente etc... del circuito inizi a fumare o/e ad emettere puzza di bruciato.
Questo dipende in gran parte dalla tua preparazione, ma è quasi inevitabile all'inizio, sai, "sbagliando si impara", ti dirò, per sviste od errori di valutazione capita anche a chi è esperto di fare fumate, ma trovo che non ci sia nulla di male, ciò che troverei sbagliato è invece quando si continua imperterriti a proseguire con un errore evidente di progettazione, minimizzando la cosa, questo deve preoccuparti ed evitare di fare.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
1.973 2 7 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2195
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

2
voti

[53] Re: Dubbi/difficoltà sui tipi di circuiti

Messaggioda Foto UtenteEdmondDantes » 29 nov 2018, 23:13

Vediamo perché non va bene studiare i circuiti elettrici, osservando le passeggiate degli elettroni.
Consideriamo un conduttore nudo di rame lungo L=1000 km di sezione S=1\; \textup{mm}^{2} percorso da una corrente continua I=1 A.
La densità di carica nel rame vale \rho =1,344\times10^{10}\frac{\textup{C}}{\textup{m}^{3}}.

La densita' di corrente vale J=\frac{I}{S}=10^6\frac{\textup{A}}{\textup{m}^{2}}

La velocita' media di deriva (delle cariche) vale:
v=\frac{J}{\rho }\Rightarrow 3,73\frac{\textup{h}}{\textup{m}} (inverso della velocita').
Questo significa che gli elettroni impiegano poco meno di 4 ore per percorrere un metro. :?
A propagarsi alla velocita' della luce e' la corrente che impiegherà circa 3,3 ms per percorrere 1000 km. :mrgreen:
Quanto impiega un elettrone per percorrere il tratto di conduttore lungo 1000 km, di sezione S e densita' di corrente J?
\Delta t=\frac{L}{v}=\frac{1000\times 10^{3}}{7,44\times 10^{-5}}\approx 426\: \textup{anni} ?%

In pratica Tizio chiude l'interruttore all'estremità della linea e Caio, che si trova all'altra estremità, se ne accorge dopo 3,3 ms, ma dovrà attendere 426 anni prima di poter vedere arrivare il primo elettrone che e' stato spinto...

Secondo voi gli elettroni che si trovano ai morsetti di un alternatore installato in centrale riusciranno a vedere la luce del sole? :mrgreen: :mrgreen: Secondo me non riusciranno a superare nemmeno il perimetro della centrale (consideriamo che in questo caso siamo anche in presenza di corrente alternata :mrgreen: :mrgreen: ).

Vale la pena introdurre i circuiti, parlando di elettroni viaggiatori?
Per me no e questo 3D lo dimostra, considerando i dubbi che ci sono stati.
Il Conte di Montecristo

Se non studio un giorno, me ne accorgo io. Se non studio due giorni, se ne accorge il pubblico.
La scienza non è democratica e le sue leggi non si decidono per alzata di mano.
Avatar utente
Foto UtenteEdmondDantes
7.694 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2326
Iscritto il: 25 lug 2009, 22:18
Località: Marsiglia

0
voti

[54] Re: Dubbi/difficoltà sui tipi di circuiti

Messaggioda Foto UtenteCibachrome » 2 dic 2018, 4:57

Citazione: Meglio tardi che mai.

Foto Utentearkeo2001
Quando mi hai risposto l' ultima, mi avevi dato un buon consiglio, che lo trovo utile e lo condivido.

Risposta rivolta anche a te Foto Utentelelerelele:

Avevo valutato dopo alcune risposte l' idea di realizzare nella pratica i 4 circuiti in fidocadj che avevo postato però non so la tensione e gli ampere che deve avere l' alimentatore, non so quanti ohm/watt deve avere la resistenza affinchè non si bruci e poi mi confonde il valore della corrente max che può erogare un alimentatore.

Tra i seguenti dati: "volt, ohm ed Ampere" se ne conosco 2 di essi, allora riesco a calcolare il terzo che rimane.

Tra i seguenti dati: "volt, ampere e watt" se ne conosco 2 di essi, al a calcolare quello rimanente.
Non riesco andare avanti. Feci delle ricerche su google però alla fine mi ero confuso le idee e basta.

Le opzioni sono due:

1) Realizzerò questi 4 circuiti (e gli altri) solo quando sarò arrivato con l' elettrotecnica ad un livello adatto.
2) Chiedo/aspetto (senza nessuna pretesa) l' aiuto di qualcuno che ne sappia più di me. Nel frattempo continuo lo stesso con lo studio dell' elettrotecnica.


Foto Utenteclaudiocedrone Se non vuoi più intervenire in questa discussione, per me, non c'è nessun problema ed in parte lo capisco :)

Però spero almeno che leggerai questa mia risposta perché ti voglio ringranziare per averci riprovato e quindi per aver scritto il post numero 50 :-)
E' stato molto utile per me (e spero anche per altri utenti o/e ospiti) e ne è valsa davvero la pena scrivere così tanto ^^

Sono riuscito a risolvere gli ultimi dubbi che avevo sul primo ed il secondo circuito e sul cortocircuito presente nel terzo e nel quarto circuito.
Ho capito che non può esistere un circuito chiuso con un generatore ed una resistenza in serie.


Per quanto riguarda il post n°51:
Mi avevi fatto ricordare che la corrente elettrica sceglie sempre il percorso a minor resistenza.
Ora però mi viene da chiedere perché la corrente fa questo ma proverò da solo a cercare la risposta.

Per il resto: sia perché esiste la legge sulla termodinamica che quella della conservazione dell' energia (nulla si crea, nulla si distrugge e tutto si trasforma) continuo a pensare che in un circuito chiuso con ad es. un generatore + 1 o più resistenze la corrente in uscita in sia inferiore a quella di ingresso a meno che il circuito non abbia un rapporto 1:1 . Sicuramente questo mio pensiero sarà sbagliato.
Però ripassandando e approfondendo la termodinamica ed il processo di trasformazione dell' energia elettrica in energia termica o/e energia luminosa (o luce) imparerò/capirò dove sto sbagliando e come stanno in realtà le cose.

Delle volte mi è sempre venuta la cuoriosità e la voglia di sapere ed imparare cosa fanno gli elettroni in un determinato circuito o/e in un determinato componente :-)

In sintesi: gli elettroni sono più lenti di una tartaruga :mrgreen:
Avatar utente
Foto UtenteCibachrome
35 2 5
New entry
New entry
 
Messaggi: 69
Iscritto il: 18 apr 2014, 0:15

0
voti

[55] Re: Dubbi/difficoltà sui tipi di circuiti

Messaggioda Foto UtenteEdmondDantes » 2 dic 2018, 11:06

Vedo che hai capito molti argomenti in questi in giorni... ?%


P.S.
Cibachrome ha scritto:Avevo valutato dopo alcune risposte l' idea di realizzare nella pratica i 4 circuiti in fidocadj che avevo postato però non so la tensione e gli ampere che deve avere l' alimentatore, non so quanti ohm/watt deve avere la resistenza affinchè non si bruci e poi mi confonde il valore della corrente max che può erogare un alimentatore.

L'alimentatore da audiofilo fa piu' danni dell'acqua corrente e degli elettroni viaggiatori. Questo e' sicuro.
Il Conte di Montecristo

Se non studio un giorno, me ne accorgo io. Se non studio due giorni, se ne accorge il pubblico.
La scienza non è democratica e le sue leggi non si decidono per alzata di mano.
Avatar utente
Foto UtenteEdmondDantes
7.694 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2326
Iscritto il: 25 lug 2009, 22:18
Località: Marsiglia

Precedente

Torna a Elettrotecnica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti