Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Illuminazione di sicurezza

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

6
voti

[11] Re: Illuminazione di sicurezza

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 16 nov 2018, 9:57

circuiti di sicurezza.jpg
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
40,1k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 3201
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

0
voti

[12] Re: Illuminazione di sicurezza

Messaggioda Foto UtenteSympler82 » 16 nov 2018, 10:05

Circuitalmente parlando, siamo a valle del CPS (soccorritore), quindi quegli apparecchi ad uso ordinario sono a tutti gli effetti servizi di sicurezza (sono alimentati solo da sorgente sottocontinuità segregata dall'alimentazione ordinaria)
Avatar utente
Foto UtenteSympler82
118 2 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 174
Iscritto il: 10 lug 2015, 7:38

0
voti

[13] Re: Illuminazione di sicurezza

Messaggioda Foto Utenteale74 » 16 nov 2018, 10:14

realizzerebbero però due linee separate, una in emergenza (che funziona anche come ordinaria con relè e contatti NC) e una completamente in ordinaria.

però, in effetti, non sarebbero indipendenti nel momento in cui la lampada che è anche una emergenza funziona in modalità ordinaria
Avatar utente
Foto Utenteale74
20 3
 
Messaggi: 25
Iscritto il: 5 nov 2011, 0:13

5
voti

[14] Re: Illuminazione di sicurezza

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 16 nov 2018, 10:22

Da come la vedo io, un apparecchio di emergenza se utilizzato anche come apparecchio di illuminazione ordinaria deve avere 2 alimentazioni, una dal circuito ordinario ed una dal circuito di sicurezza.
La norma CEI 34-22 dice che per gli apparecchi ad uso come emergenza ed ordinario ci sia un doppio isolamento o l'indipendenza dei circuiti, da questo si può desumere che per alimentare tali apparecchi si devono posare 2 circuiti indipendenti.
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
40,1k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 3201
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

0
voti

[15] Re: Illuminazione di sicurezza

Messaggioda Foto UtenteSympler82 » 16 nov 2018, 10:51

E' una richiesta espressa dalla norma?
Cioè io considero il circuito, l'apparecchio ed il comando come servizio di sicurezza.
Tuttavia lo uso anche nell'utilizzo ordinario, ma rimane sempre circuito di sicurezza.

Altrimenti saremmo obbligati:
- ad usare apparecchi dedicati (soluzione comunque preferibile a mio avviso)?
- ad usare apparecchi combinati come da CEI 34-22?
Avatar utente
Foto UtenteSympler82
118 2 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 174
Iscritto il: 10 lug 2015, 7:38

6
voti

[16] Re: Illuminazione di sicurezza

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 16 nov 2018, 11:07

CEI 34-22.jpg
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
40,1k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 3201
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

0
voti

[17] Re: Illuminazione di sicurezza

Messaggioda Foto UtenteSympler82 » 16 nov 2018, 11:16

Su quello non si discute, ci mancherebbe.
Ma la mia domanda era diversa...
Avatar utente
Foto UtenteSympler82
118 2 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 174
Iscritto il: 10 lug 2015, 7:38

0
voti

[18] Re: Illuminazione di sicurezza

Messaggioda Foto Utenteale74 » 16 nov 2018, 11:16

il discorso è proprio questo, la norma, quando parla di funzionamento ordinario e in sicurezza del corpo luce fa espressamente riferimento a corpi luce combinati, con doppia lampada e schermo interposto a cui è collegato il circuito ordinario e sull'altra lampada il circuito di sicurezza
Avatar utente
Foto Utenteale74
20 3
 
Messaggi: 25
Iscritto il: 5 nov 2011, 0:13

0
voti

[19] Re: Illuminazione di sicurezza

Messaggioda Foto Utenteale74 » 16 nov 2018, 11:18

iosolo35 ha scritto:
CEI 34-22.jpg


per caso il riferimento è la CEI EN 60598-2-22 ?
Avatar utente
Foto Utenteale74
20 3
 
Messaggi: 25
Iscritto il: 5 nov 2011, 0:13

4
voti

[20] Re: Illuminazione di sicurezza

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 16 nov 2018, 11:28

Alle volte le norme vanno lette assieme e soprattutto da non dimenticare la valutazione dei rischi.
Se un sistema illuminazione di sicurezza viene alimentato a monte da un soccorritore e sulla stessa linea abbiamo anche l'alimentazione dal circuito ordinario non abbiamo l'indipendenza dei circuiti in quanto viene a mancare la filosofia di avere circuiti separati.
Come fai a garantire che un guasto sul circuito ordinario non deve compromettere la funzionalità del circuito di sicurezza se hai solo un circuito?
non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
40,1k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 3201
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 32 ospiti