Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Illuminazione di sicurezza

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto Utentelillo, Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

1
voti

[41] Re: Illuminazione di sicurezza

Messaggioda Foto Utenteiosolo35 » 28 nov 2018, 11:21

non ci sono problemi, ma solo soluzioni
Avatar utente
Foto Utenteiosolo35
41,0k 7 11 12
Master
Master
 
Messaggi: 3257
Iscritto il: 15 mar 2012, 15:34
Località: Trento

0
voti

[42] Re: Illuminazione di sicurezza

Messaggioda Foto UtenteBlueElectrical » 28 nov 2018, 11:40

Assolutamente d'accordo sulla resistenza al fuoco dei circuiti di sicurezza, però resto ancora dubbioso sulla necessità dei due circuiti distinti (ordinario+sicurezza) nel caso di impiego di apparecchi ordinari come apparecchi di sicurezza.
Se così fosse allora vuol dire che non è possibile utilizzare come apparecchi di sicurezza quelli ordinari, perché sarebbero necessari corpi lampada in versione ad hoc con due distinte e separate sorgenti luminose; a memoria non ricordo costruttori che a catalogo offrono apparecchi anche in questa particolare versione,
sono perplesso
Avatar utente
Foto UtenteBlueElectrical
65 1 2
New entry
New entry
 
Messaggi: 62
Iscritto il: 20 mar 2017, 18:15

0
voti

[43] Re: Illuminazione di sicurezza

Messaggioda Foto UtenteSympler82 » 28 nov 2018, 15:57

Per quello che so io l'importante è, oltre agli accorgimenti impiantistici (non ripeto quanto già scritto), che l'apparecchio sia certificato CEI 34-22. Anche perché non tutte le tipologie sono effettivamente adatte per servizi di emergenza (esempio banale le vecchie SAP)
Avatar utente
Foto UtenteSympler82
143 4 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 207
Iscritto il: 10 lug 2015, 7:38

0
voti

[44] Re: Illuminazione di sicurezza

Messaggioda Foto UtenteBlueElectrical » 28 nov 2018, 17:22

Sympler82 ha scritto:Per quello che so io l'importante è, oltre agli accorgimenti impiantistici (non ripeto quanto già scritto), che l'apparecchio sia certificato CEI 34-22. Anche perché non tutte le tipologie sono effettivamente adatte per servizi di emergenza (esempio banale le vecchie SAP)


Ma questo vincolo riduce in maniera drastica la possibilità di utilizzare gli apparecchi ordinari....cioè mi dembra alquanto improbabile che un apparecchio ordinario risponda ai requisiti previsti da una norma che tratta di apparecchi di emergenza, sempre più perplesso
Avatar utente
Foto UtenteBlueElectrical
65 1 2
New entry
New entry
 
Messaggi: 62
Iscritto il: 20 mar 2017, 18:15

1
voti

[45] Re: Illuminazione di sicurezza

Messaggioda Foto UtenteSympler82 » 28 nov 2018, 22:02

In realtà dipende dai costruttori...però molti certificano la lampada anche per l’utilizzo in emergenza, basta guardare la scheda tecnica
Avatar utente
Foto UtenteSympler82
143 4 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 207
Iscritto il: 10 lug 2015, 7:38

0
voti

[46] Re: Illuminazione di sicurezza

Messaggioda Foto Utenteale74 » 13 dic 2018, 23:33

iosolo35 ha scritto:Vedi anche questa discussione
viewtopic.php?f=3&t=64050&hilit=illuminazione+di+sicurezza+compartimento


Non sono d'accordo su quello che dice Mike, le lampade ordinarie non soddisfano di default la en 60598-2 la parte relativa alla prova del filo incandescente 850°C non è sempre presente nelle schede tecniche delle lampade ordinarie. ritengo invece giusto utilizzare corpi luce rispondenti alla norma in questione e nel caso in cui si adottino kit in emergenza sia il kit che il corpo luce devono essere certificati in tal senso. Io comunque preferisco usare un corpo luce già certificato di fabbrica senza kit esterni.
Avatar utente
Foto Utenteale74
20 3
 
Messaggi: 26
Iscritto il: 5 nov 2011, 0:13

Precedente

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 44 ospiti