Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Rottamate anche il nonno?

Notizie scientifiche e non, comunicazioni, auguri, AAA cercasi, vendo, compro, piccoli racconti, curiosità, idee, fantasie ecc. Un fuori tema soft, senza argomenti scottanti

Moderatori: Foto Utenteadmin, Foto UtentePaolino

3
voti

[21] Re: Rottamate anche il nonno?

Messaggioda Foto UtentePiercarlo » 23 nov 2018, 13:35

fairyvilje ha scritto:Secondo me sarebbe opportuno (in generale, non solo in questo contesto) indignarsi un po' meno per delle cose così frivole. L'indifferenza è spesso l'arma migliore contro degli argomenti che si disprezzano.


Vero ma... se non ci si indigna più almeno sulle cose che toccano la nostra vita privata (i nonni poi!), che cosa ci resta? A furia di restare indifferenti per disprezzo alla fine si resta indifferenti a tutto e non si apre più il becco su niente, che è altrettanto negativo quanto mettercelo su tutto. Imho...
Avatar utente
Foto UtentePiercarlo
20,9k 6 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5606
Iscritto il: 30 mar 2010, 19:23
Località: Milano

0
voti

[22] Re: Rottamate anche il nonno?

Messaggioda Foto UtenteJAndrea » 23 nov 2018, 14:48

A proposito, io trovo deprecabile visti i tempi anche semplicemente incitare a rottamare, un'auto Euro4 può e deve continuare a funzionare in aree meno inquinate (in Italia o anche all'estero), altro che pressa...

Se non l'hai vista tu stesso rottamata, sospetto possa essere in realtà espatriata...
Avatar utente
Foto UtenteJAndrea
2.757 2 5 9
Master
Master
 
Messaggi: 1453
Iscritto il: 16 giu 2011, 15:25
Località: Rovigo

1
voti

[23] Re: Rottamate anche il nonno?

Messaggioda Foto Utentebrabus » 23 nov 2018, 15:26

richiurci ha scritto:A proposito, io trovo deprecabile visti i tempi anche semplicemente incitare a rottamare, un'auto Euro4 può e deve continuare a funzionare in aree meno inquinate (in Italia o anche all'estero), altro che pressa...


Lo scopo degli incentivi è separare la gente dai propri soldi. Dell'ambiente non importa nulla a nessuno.

Visto che l'automobile è il bene di consumo più costoso sul mercato, spingendo le persone a comprarne una nuova diamo energia al cadaverone produttivo (leggasi: FIAT e i suoi metodi MAFIOSI*, basta leggere la sua storia), che si è accorto di produrre un po' troppo rispetto a quanto il mercato possa assorbire.

C'è chi ha fatto peggio (manovra americana "cash for clunkers" ad esempio).

*Ora che sono fuori dal giro posso e devo dirlo! :evil:
Alberto.
Avatar utente
Foto Utentebrabus
17,1k 3 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2368
Iscritto il: 26 gen 2009, 15:16

0
voti

[24] Re: Rottamate anche il nonno?

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 23 nov 2018, 16:35

fairyvilje ha scritto:(...) Secondo me sarebbe opportuno (in generale, non solo in questo contesto) indignarsi un po' meno per delle cose così frivole. L'indifferenza è spesso l'arma migliore contro degli argomenti che si disprezzano.
O_/
penso che la libertà vada salvaguardata e conciliata con il senso comune.
La libertà consente d'esprimere valutazioni su aspetti per altri irrilevanti, le esternazioni divengono occasioni per rifletterci una volta in più.
L'indifferenza invece, a mio parere, è un atteggiamento ambiguo, a volte pericolosa, se lascia che quanto prima deprecabile si tramuti, nel silenzio in assenza di confronto, in qualcosa d'accettabile.

Saluti
W - U.H.F.
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
21,6k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6145
Iscritto il: 17 lug 2010, 18:42
Località: le 4 del mattino

0
voti

[25] Re: Rottamate anche il nonno?

Messaggioda Foto Utentestefanob70 » 23 nov 2018, 16:39

fairyvilje ha scritto:Dire che una cosa è SACRA e quindi non merita di essere oggetto di polemica/critica/satira/canzonatura è il primo passo verso la repressoone
O_/

Quale tipo di repressione?
Cosa c'è di buono verso una campagna pubblicitaria che svilisce la vera e unica identità famigliare?
Ma vi siete dimenticati le vostre origini patriarcali?
ƎlectroYou
Avatar utente
Foto Utentestefanob70
13,6k 5 11 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 2970
Iscritto il: 14 lug 2012, 13:14
Località: Roma

1
voti

[26] Re: Rottamate anche il nonno?

Messaggioda Foto Utentefairyvilje » 23 nov 2018, 22:03

Piercarlo ha scritto:Vero ma... se non ci si indigna più almeno sulle cose che toccano la nostra vita privata (i nonni poi!), che cosa ci resta? A furia di restare indifferenti per disprezzo alla fine si resta indifferenti a tutto e non si apre più il becco su niente, che è altrettanto negativo quanto mettercelo su tutto. Imho...

Il fatto è che certe cose non meritano nemmeno lo sforzo di essere commentate secondo me, figuriamoci quello di sentirsi indignati. Mio nonno me lo tengo stretto e va da se che personalmente il messaggio di quella pubblicità mi scivola del tutto addosso. Non so cosa risponderti sinceramente; un messaggio pubblicitario così generico è proprio il contrario di qualcosa che può toccare la mia vita privata. Questo genere di pubblicità come quella che dice di rottamare i nonni, o quella di procreare bambini perché di si, o quella che se non compri quel gioco allora non sei un vero videogamer mi fanno tutte ugualmente schifo ma non al punto da sentire l'indignazione.
Se domani uscisse un altro tizio con i baffetti proponendo di eutanizzare gli over 65 allora sta sicuro che sarei il primo ad avere qualcosa da ridire :).

waltermwp ha scritto:penso che la libertà vada salvaguardata e conciliata con il senso comune.
La libertà consente d'esprimere valutazioni su aspetti per altri irrilevanti, le esternazioni divengono occasioni per rifletterci una volta in più.
L'indifferenza invece, a mio parere, è un atteggiamento ambiguo, a volte pericolosa, se lascia che quanto prima deprecabile si tramuti, nel silenzio in assenza di confronto, in qualcosa d'accettabile.

Sicuramente. Esistono tipi diversi di indifferenza, dalla rassegnata accettazione dello status quo, al boicottaggio silenzioso. Penso sia chiaro a quale tipo mi appellassi.
Il mio consiglio non era legato al fatto che non fosse giusta l'indignazione in quanto tale, ma che il contesto social che si è sviluppato negli ultimi anni sembra avere l'effetto di gonfiare enormi bolle di persone che si indignano e che altrettato velocemente scoppiano. E l'effetto peggiore è che desensibilizzano molte persone dai problemi più rilevanti perché stufe di essere in un perenne ambiente che si indigna di ogni cosa. L'indignazione ha solo un carattere transitorio e difficilmente porta a dei miglioramenti nella società nel lungo periodo se non viene veicolata in altri canali.

stefanob70 ha scritto:Quale tipo di repressione?
Cosa c'è di buono verso una campagna pubblicitaria che svilisce la vera e unica identità famigliare?
Ma vi siete dimenticati le vostre origini patriarcali?

La repressione della libertà di parola e pensiero. Se un qualcosa viene elevato a sacro, parlarne in termini impropri o volutamente critici in molte parti del mondo ha effetti poco piacevoli per chi ha avuto l'ardore.
Non ho detto che apprezzo quella pubblicità, che per inciso nemmeno ho visto non avendo il televisore ed essendo vicino al vallo Adriano. Il riconoscimento di un'unica e vera identità famigliare è una cosa in cui credi te, ma io personalmente no.
Per fortuna si. La mia famiglia a partire dai miei nonni è formata da persone che hanno sempre ripudiato quel modello e non posso che ringraziarli.
"640K ought to be enough for anybody" Bill Gates (?) 1981
Qualcosa non ha funzionato...

Lo sapete che l'arroganza in informatica si misura in nanodijkstra? :D
Avatar utente
Foto Utentefairyvilje
10,6k 4 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2310
Iscritto il: 24 gen 2012, 19:23

0
voti

[27] Re: Rottamate anche il nonno?

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 23 nov 2018, 23:18

fairyvilje ha scritto:(...) Penso sia chiaro a quale tipo mi appellassi (...)
ne ero convinto, ma si sarebbe potuto equivocare, un buon pretesto, per me, per "chiacchierare".
fairyvilje ha scritto:(...) il contesto social che si è sviluppato negli ultimi anni sembra avere l'effetto di gonfiare enormi bolle di persone che si indignano e che altrettato velocemente scoppiano (...)
dinamiche prevedibili rispetto all'impegno che il coinvolgimento richiede: una tastiera è sufficiente, evitando d'uscire non si rischia nemmeno di prendere la pioggia.

stefanob70 ha scritto:(...) Cosa c'è di buono verso una campagna pubblicitaria che svilisce la vera e unica identità famigliare? (...)
lo spot restituisce sensazioni differenti, dipende poi anche dallo stato d'animo del momento, succede.
Come s'è letto, per qualcuno convinto d'una violazione c'è chi non dà peso alla questione.

Nella pubblicità, la battuta(sul "nonno") mi pare sia fatta dalla "nonna": credo semplicemente che l'ironia stia proprio nell'attribuire alla consorte la provocatoria richiesta, un innocuo sfogo per la sopportazione nell'ambito della coppia.
Chi l'ha ideato penso avesse in mente proprio e solo questo, secondo me nella proposta non hanno speculato alla ricerca della provocazione.
Ma i conti li hanno sbagliati perché le percezioni(appunto) sono diverse.

Saluti
W - U.H.F.
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
21,6k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6145
Iscritto il: 17 lug 2010, 18:42
Località: le 4 del mattino

Precedente

Torna a Magazine: notizie, presentazioni, annunci e molto altro

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti