Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Contatti striscianti? bah...

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteBrunoValente, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utentecarloc, Foto Utenteg.schgor

0
voti

[1] Contatti striscianti? bah...

Messaggioda Foto UtenteGaAsFET » 26 nov 2018, 19:52

Salve a tutti.

Anticipo subito che non son certo se questa sia la sede giusta per porre il mio quesito, nel caso avessi sbagliato chiedo venia e migrerò volentieri nell'area pertinente.

Ho un circuito RF su basetta PCB di piccole dimensioni (3x2 cm circa) che si muove lungo un asse verticale in un probe di misura (serve essenzalmente per catturare dati RF in presenza di campi magnetici).

Ora il punto è che per ogni "quota" raggiunta dal circuito sul punto di misura, sarebbe opportuno collegare un circuito RLC dimensionato in modo opportuno; resta fissa la parte che si sposta e che contiene una coil lineare, sarebbero da cambiare i circuiti risonanti (condensatori e capacità).
Dato che ad ogni quota la risposta in frequenza dell'intero circuito è prefissata, e che può cambiare da qualche centinaio di MHz a qualche decina di MHz, non è pensabile utilizzare un unico circuito broadband per tutta l'escursione.

La mia idea sarebbe quella di collegare in qualche modo (si ma quale??) il PCB a diversi circuiti tagliati in frequenza in base alle quote scelte.

Non ho idea di come si possa fare date le frequenze in gioco.
La potenza trasmessa lungo la linea (adattata a 50 ohm) è dell'ordine del watt o al massimo qualche decina di watt in trasmissione e microwatt o meno in ricezione; il problema per cui non intravedo soluzioni è: come collegare il PCB ai vari circuiti? E' pensabile una sorta di switch controllato in grado di selezionare solo un canale RF per volta, senza introdurre perdite sostanziali?

Avevo pensato a dei contatti striscianti, ma anche qua: come realizzarli?

Ringrazio per l'attenzione e cercherò di fornire ulteriori dettagli se la mia richiesta non è stata chiara.

O_/
Avatar utente
Foto UtenteGaAsFET
78 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 83
Iscritto il: 18 set 2012, 21:33

0
voti

[2] Re: Contatti striscianti? bah...

Messaggioda Foto UtenteAZZZ » 26 nov 2018, 22:41

al massimo qualche decina di watt
:shock: stikazzi!

Non oso pensare cosa succederebbe al trasmettitore quando il contatto strisciante avrà fallito il suo compito #-o
Avatar utente
Foto UtenteAZZZ
43 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 107
Iscritto il: 4 mag 2018, 21:47

0
voti

[3] Re: Contatti striscianti? bah...

Messaggioda Foto UtenteGaAsFET » 26 nov 2018, 22:46

Non fallisce perché trasmetto e ricevo solo a contatto avvenuto.
Avatar utente
Foto UtenteGaAsFET
78 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 83
Iscritto il: 18 set 2012, 21:33

0
voti

[4] Re: Contatti striscianti? bah...

Messaggioda Foto UtenteAZZZ » 26 nov 2018, 22:47

E come fai a saperlo?
Avatar utente
Foto UtenteAZZZ
43 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 107
Iscritto il: 4 mag 2018, 21:47

0
voti

[5] Re: Contatti striscianti? bah...

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 26 nov 2018, 22:49

Serve uno schema...magari se devi variare le capacità puoi fare un accoppiamento capacitivo o induttivo, diciamo "contactless".... Ma dipende da frequenza e valori in gioco
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
26,4k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7145
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

0
voti

[6] Re: Contatti striscianti? bah...

Messaggioda Foto UtenteAZZZ » 26 nov 2018, 22:50

Li ha già detti richiurci...
Avatar utente
Foto UtenteAZZZ
43 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 107
Iscritto il: 4 mag 2018, 21:47

0
voti

[7] Re: Contatti striscianti? bah...

Messaggioda Foto UtenteGaAsFET » 26 nov 2018, 23:06

AZZZ ha scritto:E come fai a saperlo?

Decido io quando sono in posizione attraverso un sistema di sensoristica abbastanza raffinato.
Avatar utente
Foto UtenteGaAsFET
78 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 83
Iscritto il: 18 set 2012, 21:33

0
voti

[8] Re: Contatti striscianti? bah...

Messaggioda Foto UtenteAZZZ » 26 nov 2018, 23:08

Sì questo l'avevo già immaginato pure io, ma quello che intendevo è: se il contatto è in posizione ma non fa più contatto? Hai previsto anche questa possibile evenienza? :D
Avatar utente
Foto UtenteAZZZ
43 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 107
Iscritto il: 4 mag 2018, 21:47

0
voti

[9] Re: Contatti striscianti? bah...

Messaggioda Foto UtenteGaAsFET » 26 nov 2018, 23:15

richiurci ha scritto:Serve uno schema...magari se devi variare le capacità puoi fare un accoppiamento capacitivo o induttivo, diciamo "contactless".... Ma dipende da frequenza e valori in gioco


Lo schema base è quello allegato: la coil L è quella che si sposta nel campo (la bobina di detezione) e basilarmente Ct e Cm sono i due condensatori che tagliano in frequenza il circuito risonante.
Allegati
coil.png
coil.png (3.53 KiB) Osservato 174 volte
Avatar utente
Foto UtenteGaAsFET
78 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 83
Iscritto il: 18 set 2012, 21:33

0
voti

[10] Re: Contatti striscianti? bah...

Messaggioda Foto UtenteGaAsFET » 26 nov 2018, 23:16

AZZZ ha scritto:Sì questo l'avevo già immaginato pure io, ma quello che intendevo è: se il contatto è in posizione ma non fa più contatto? Hai previsto anche questa possibile evenienza? :D


Beh in quel caso perderei i 50 ohm di riferimento e non si attiva la RF di potenza
Avatar utente
Foto UtenteGaAsFET
78 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 83
Iscritto il: 18 set 2012, 21:33

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 32 ospiti