Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Consiglio pinza amperometrica

Apparecchi di misura: oscilloscopi, multimetri, analizzatori di rete ecc
1
voti

[1] Consiglio pinza amperometrica

Messaggioda Foto Utentegigyz » 26 nov 2018, 21:00

Un saluto a tutto il forum, ho la necessità di dimensionare un UPS per un dispositivo che a quanto pare ha un assorbimento di potenza in fase di spunto sensibilmente più alto rispetto ai dati di targa. Per farlo ho pensato di acquistare una pinza amperometrica e misurare il picco di corrente iniziale. Guardando in giro mi sono accorto che ce ne sono alcune che hanno funzioni di MIN/MAX/AVG alcune hanno pure la misura INRUSH e sono quelle indicate per le misurazioni su grossi motori a induzione, in quanto è risaputo che abbiano grosse correnti di spunto. Assodato che era già da un po' che volevo prendere una pinza "discreta" ma senza spendere una fortuna perché sicuramente la userò di rado, qualcuno può darmi qualche consiglio su marche e modelli adatti allo scopo ? Ho visto Fluke 375FC che sembrerebbe andare bene però il prezzo non è di certo contenuto, Tenma 72-7800 che a quanto pare è un marchio posseduto da Farnell è molto più abbordabile ma non vorrei ritovarmi con una cinesata in mano. Grazie anticipatamente.
Avatar utente
Foto Utentegigyz
28 2
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 15 set 2014, 12:23


0
voti

[3] Re: Consiglio pinza amperometrica

Messaggioda Foto Utentegigyz » 26 nov 2018, 21:38

Ho un rigol MSO1104Z e la prima cosa che avevo pensato è stata quella da te suggerita, però poi leggendo in giro ho letto che sconsigliavano la cosa. Tu hai esperienza con questo tipo di misura ? Si ottengono dei buoni risultati ?
Avatar utente
Foto Utentegigyz
28 2
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 15 set 2014, 12:23

0
voti

[4] Re: Consiglio pinza amperometrica

Messaggioda Foto Utenteelfo » 26 nov 2018, 21:42

gigyz ha scritto: poi leggendo in giro ho letto che sconsigliavano la cosa.

Motivi?
gigyz ha scritto:Tu hai esperienza con questo tipo di misura ?

No :(
Avatar utente
Foto Utenteelfo
2.364 2 4 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1001
Iscritto il: 15 lug 2016, 13:27

1
voti

[5] Re: Consiglio pinza amperometrica

Messaggioda Foto Utentegigyz » 27 nov 2018, 14:16

Immagine
Ho fatto una simulazione attorcigliando un normale filo sul cavo di alimentazione, a mo' di sensore di hall, e il risultato è questo, quindi la pinza della hantek potrebbe essere una soluzione a costo contenuto in effetti anche se leggendo in giro ci sono molti che dicono che sia di scarsa qualità, qualcuno ha messo condensatori per minimizzare i la rumorosità nelle letture.
Avatar utente
Foto Utentegigyz
28 2
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 15 set 2014, 12:23

0
voti

[6] Re: Consiglio pinza amperometrica

Messaggioda Foto Utenteelfo » 27 nov 2018, 15:11

gigyz ha scritto:Immagine
Ho fatto una simulazione attorcigliando un normale filo sul cavo di alimentazione

Se non capisco male dalla figura, sembra che tu abbia avvolto "la sonda di misura" su un cavo di alimentazione a doppio isolamento (cioe' in cui ci sono due "fili" - uno di "andata" ed uno di "ritorno").

Quello che hai realizzato e' un "trasformatore" con due avvolgimenti "primari" in parallelo e in *controfase*. La tensione di uscita di un tale sistema e' 0 - zero (in prima approx.)
Vedi schema qui sotto - I "pallini" indicano la "fase" degli avvolgimenti.
gigyz ha scritto:leggendo in giro ci sono molti che dicono che sia di scarsa qualità, qualcuno ha messo condensatori per minimizzare i la rumorosità nelle letture.

Un punto da considerare quando si parla di rumore e' la banda.
La sonda Hantek ha una banda (per il segnale) di 20 kHz.
L' oscilloscopio Rigol MSO 1104 ha una banda di 100 MHz

Il rapporto tra le bande e' 5000.
Supposto un rumore "bianco", questo aumenta con la radice quadrata della banda per cui in questo caso il nostro sistema di misura (Hantek + Rigol) ha un peggioramento del rapporto segnale / rumore delle radice di 5000 =~ 71.

Occorre quindi che il segnale in uscita alla sonda sia opportunamente filtrato nella banda di interesse ( DC - 20 kHz)
Avatar utente
Foto Utenteelfo
2.364 2 4 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1001
Iscritto il: 15 lug 2016, 13:27

0
voti

[7] Re: Consiglio pinza amperometrica

Messaggioda Foto Utentegigyz » 27 nov 2018, 15:56

Diciamo che l'ho fatto per capire come visualizzare un transitorio sull'oscilloscopio, alla fine in uscita dalla sonda dovrei ottenere una roba simile da cui ricavare il picco di assorbimento di corrente. Ho comprato l'oscilloscopio da un'annetto, mi serviva per testare una cosa ma poi non ho mai avuto il tempo di smanettarci e imparare per bene il funzionamento, adesso ho scoperto la funzione "single" che a quanto pare fa quello che mi serve. Credo che comprerò questa Antec, ma a quanto dici mi devo procurare pure un filtro da interporre fra pinza e oscilloscopio, 20Khz è il limite superiore delle frequenze audio, dovrei trovarlo un filtro del genere facilmente o al limite costruirmelo.
Avatar utente
Foto Utentegigyz
28 2
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 15 set 2014, 12:23

0
voti

[8] Re: Consiglio pinza amperometrica

Messaggioda Foto Utenteelfo » 27 nov 2018, 16:31

Come OP-AMP puoi usare i TL082 o TL072
Per il dimensionamento dei componenti puoi usare il Wizard della ADI ( I "very elettronici" mi perdoneranno :D)
https://www.analog.com/designtools/en/filterwizard/
Avatar utente
Foto Utenteelfo
2.364 2 4 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1001
Iscritto il: 15 lug 2016, 13:27

0
voti

[9] Re: Consiglio pinza amperometrica

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 27 nov 2018, 16:59

La proposta di Foto Utenteelfo è buona, ma prima qualche considerazione:

Che durata di transistorio ti interessa ?:
primo millisecondo ? primi 10 millisecondi, primi 100 ?


Quale è la potenza assorbita dal carico 1kW ? 100 W?


L'oscilloscopio dovrebbe avere un comando che limita la larghezza di banda a qualche MHz

Prova a realizzare un trasformatore amperometrico:
su un toroide avvolgi come secondario 10 spire con avvolgimento poi chiuso su un resistore da 10 ohm;
il primario è uno dei fili dell'alimentazione del carico.
Con rapporto 1 a 10 10 A nel primario, corrispondono a 1 A al secondario che chiuso su 10 ohm,
fanno 10 V da applicare alla sonda dell'oscilloscopio.
Per verificare che funziona applicalo a un carico costante noto (un ferro da stiro).

Poi un trasformatore amperometrico commerciale lo trovi nel web.
O_/
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
5.840 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 2142
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[10] Re: Consiglio pinza amperometrica

Messaggioda Foto Utentegigyz » 27 nov 2018, 17:42

Allora, il carico è un plotter di grande formato da 12000€, ha doppia alimentazione, chi gliel'ha venduto ha portato dei gruppi di continuità in base ai dati di targa ma non erano adeguati, ecco perché vorrei fare la misurazione. Dati di targa che al momento non conosco, dovrei andare a vedere e misurare e poi fornire un UPS adeguato. Il transitorio non ho idea di quanto possa durare. Intanto ho ordinato la pinza Hantek, arriverà fra una settimana circa, nel frattempo mi faccio qualche prova pure col trasformatore amperometrico, grazie ad entrambi dei consigli.
Avatar utente
Foto Utentegigyz
28 2
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 15 set 2014, 12:23


Torna a Strumentazione

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti