Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Genome-edited babies

Notizie scientifiche e non, comunicazioni, auguri, AAA cercasi, vendo, compro, piccoli racconti, curiosità, idee, fantasie ecc. Un fuori tema soft, senza argomenti scottanti

Moderatori: Foto Utenteadmin, Foto UtentePaolino

0
voti

[1] Genome-edited babies

Messaggioda Foto UtenteDrCox » 28 nov 2018, 18:11

https://www.nature.com/articles/d41586-018-07559-8

Siete favorevoli all'editing del DNA umano? Se sì, con quali limitazioni? Vogliamo discuterne?
"The past is not really the past until it has been registered. Or put another way, the past has no meaning or existence unless it exists as a record in the present."
John Archibald Wheeler
Avatar utente
Foto UtenteDrCox
1.740 6 12
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 411
Iscritto il: 8 giu 2010, 21:42

6
voti

[2] Re: Genome-edited babies

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 28 nov 2018, 18:56

DrCox ha scritto:Vogliamo discuterne?

Si, se la discussione rimane nel perimetro del ragionevole e dell’educato.
Per evitare ulteriori discussioni, a costo di essere antipatico, vi avverto subito che la prima mezza parola polemica o volta ad accendere baruffe porterà immediatamente l’autore, indipendentemente da chi sia, a cinque giorni di ban senza ulteriori comunicazioni e alla cancellazione immediata del suo post.

Tanto dovevo, sapendo come evolvono queste discussioni di solito.

Ciao,
Pietro.

PS: It is wise to do not dare.
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
74,1k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 8678
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

2
voti

[3] Re: Genome-edited babies

Messaggioda Foto Utentefairyvilje » 28 nov 2018, 19:00

Uh volentieri. È un problema enorme dal punto di vista etico perché impatta in modo diretto quello che è il nostro concetto di essere umano.

Sono sempre favorevole ad un editing delle cellule somatiche di fronte alla possibilità di correggere patologie, senza limiti di età, al pari di una qualunque terapia (con l'eccezione che per ragioni etiche non può essere prescritta da un tribunale contro il giudizio dei tutori in una formula di "tutela" del minore, almeno temporaneamente). Per le terapie genetiche volte a produrre un miglioramento del proprio corpo, per esempio l'acquisizione di funzioni metaboliche aggiuntive o l'alterazione di alcuni tratti fisici, ogni persona considerata adulta dalla legge a seguito di un'appropiata informazione dovrebbe poter accedere alla terapia, al pari degli interventi di chirurgia estetica. L'unica eccezione che ammetterei è nei processi di transizione di sesso che possono essere comunque considerati una forma di terapia. In questo caso anche i minori dovrebbero poter accedere ai trattamenti sotto approvazione di un medico che certifica la loro condizione. Sicuramente risulterebbe una soluzione migliore di passare il resto della vita a prendere ormoni.
Ed in tutto questo tengo a sottolineare che i target devono sempre e comunque essere cellule somatiche. In poche parole quelle che non permettono di trasferire queste mutazioni in eredità ai figli. In aggiunta a tutto ciò credo che sia opportuno tenere conto della reversibilità di questi editing ed informare di conseguenza chi vi si sottopone.

Nel caso di cellule germinali le mie posizioni sono ben più rigide; idem per la manipolazione diretta dei gameti che è ad oggi l'applicazione più praticabile con le tecnologie attuali. In quel caso si vanno a configurare delle mutazioni nel pool genetico umano potenzialmente propagabili e le conseguenze possono diventare un problema.
In linea di principio lo ritengo "ok" se valgono congiuntamente queste condizioni:
- L'editing non introduce nuovi caratteri ma si limita a riprodurre quelli già trovati nel pool genetico umano con una certa incidenza minima da valutare.
- L'introduzione, la modifica o l'eliminazione dei geni non è nota causa di patologie.
- I geni introdotti non possono introdurre una debolezza sistemica per specifici composti chimici, od una dipendenza da essi.
- Lo status giuridico degli organismi che vengono sviluppati resta quello di persona.
- Gli organismi sviluppati devono mantenere compatibilità genetica con gli esseri umani "normali". Ovvero si considera se lo zigote che si sviluppa in media da un gamete di un genitore "normale" ed uno "mutato" risulti vitale e non sterile.
La prima di queste condizioni nel tempo potrebbe essere abbandonata, ma le altre devono persistere sempre. Se soddisfatte garantiscono che lo sviluppo di nuovi tratti avvenga in modo progressivo e senza discontinuità che potrebbero generare problemi di natura sociale.
"640K ought to be enough for anybody" Bill Gates (?) 1981
Qualcosa non ha funzionato...

Lo sapete che l'arroganza in informatica si misura in nanodijkstra? :D
Avatar utente
Foto Utentefairyvilje
10,5k 4 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2284
Iscritto il: 24 gen 2012, 19:23

0
voti

[4] Re: Genome-edited babies

Messaggioda Foto UtenteEdmondDantes » 28 nov 2018, 19:40

Foto UtentePietroBaima, hai gia' conquistato il primo voto negativo. :shock: :shock:
Il Conte di Montecristo

Se non studio un giorno, me ne accorgo io. Se non studio due giorni, se ne accorge il pubblico.
La scienza non è democratica e le sue leggi non si decidono per alzata di mano.
Avatar utente
Foto UtenteEdmondDantes
7.694 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2326
Iscritto il: 25 lug 2009, 22:18
Località: Marsiglia

1
voti

[5] Re: Genome-edited babies

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 28 nov 2018, 22:31

EdmondDantes ha scritto:Foto UtentePietroBaima, hai gia' conquistato il primo voto negativo. :shock: :shock:

fanno bene a darmeli, se non piace quello che scrivo.
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
74,1k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 8678
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

1
voti

[6] Re: Genome-edited babies

Messaggioda Foto UtenteDrCox » 29 nov 2018, 10:41

PietroBaima ha scritto:[...] la prima mezza parola polemica o volta ad accendere baruffe [...]

in tali condizioni sarei il primo a pentirmi di aver avviato la discussione.
Benchè nello specifico la tecnica CRISPR si discosta abbastanza dalla pura elettronica, tutto il suo "contorno" (es. il sequencing del DNA) è oggigiorno un importante raccoglitore di applicazioni nanoelettroniche, su cui forse qualcuno del forum ci sta già in parte lavorando (personalmente mi sono occupato di analisi su RNA di virus con biosensori elettronici), e su cui sicuramente ci sarà nel prossimo futuro un fiorire di opportunità lavorative interessanti.
Da qui l'idea di aprire questa discussione su questo forum di elettronica.

fairyvilje ha scritto:Per le terapie genetiche volte a produrre un miglioramento del proprio corpo, per esempio l'acquisizione di funzioni metaboliche aggiuntive o l'alterazione di alcuni tratti fisici, ogni persona considerata adulta dalla legge a seguito di un'appropiata informazione dovrebbe poter accedere alla terapia, al pari degli interventi di chirurgia estetica.

Concordo che, qualora applicata ad un essere umano adulto, una tecnica genetica per modificare tratti fisionomici non è in principio diversa da un comune trattamento di chirurgia estetica.


fairyvilje ha scritto:In linea di principio lo ritengo "ok" se valgono congiuntamente queste condizioni:
- L'editing non introduce nuovi caratteri ma si limita a riprodurre quelli già trovati nel pool genetico umano con una certa incidenza minima da valutare.
- L'introduzione, la modifica o l'eliminazione dei geni non è nota causa di patologie.
- I geni introdotti non possono introdurre una debolezza sistemica per specifici composti chimici, od una dipendenza da essi.
- Lo status giuridico degli organismi che vengono sviluppati resta quello di persona.
- Gli organismi sviluppati devono mantenere compatibilità genetica con gli esseri umani "normali". Ovvero si considera se lo zigote che si sviluppa in media da un gamete di un genitore "normale" ed uno "mutato" risulti vitale e non sterile.

Secondo questo set di condizioni, se non fraintendo, alterare ad esempio il colore degli occhi del feto dovrebbe essere ok.
Per come la vedo io, alterare un feto per prevenire alcnue malattie è positivo, alterare un feto per ottenere specifiche caratteristiche che esulano dal miglioramento della qualità della vita (occhi di uno specifico colore?) per me è troppo oltre. Cosa ci sarebbe di diverso, in questo caso, rispetto ad "obbligare" un minore, non in grado di intendere e di volere, a sottoporsi ad un intervento di chirurgia estetica? Cosa ne pensi?

Per me il confine tra il "ok, si può fare" ed il "no" è dettato dall'identificazione di un "oggettivo miglioramento della qualità della vita" a fronte dell'editing.
"The past is not really the past until it has been registered. Or put another way, the past has no meaning or existence unless it exists as a record in the present."
John Archibald Wheeler
Avatar utente
Foto UtenteDrCox
1.740 6 12
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 411
Iscritto il: 8 giu 2010, 21:42

0
voti

[7] Re: Genome-edited babies

Messaggioda Foto UtenteEcoTan » 29 nov 2018, 10:48

Dò la mia opinione anche se so poco dell'argomento.
Se esiste una violazione dei "diritti umani", quella è manipolarne il DNA.
Il problema per me è un altro: se una certa cosa si può fare, presto o tardi qualcuno purtroppo la farà. Il rimedio sarebbe una presa di coscienza generalizzata, ma questa purtroppo oggi va nella direzione della "scienza", proprio nel momento in cui questa ha concluso la sua parabola di utilità sociale.
Avatar utente
Foto UtenteEcoTan
5.114 4 10 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2909
Iscritto il: 29 gen 2014, 8:54

1
voti

[8] Re: Genome-edited babies

Messaggioda Foto Utentelillo » 29 nov 2018, 10:52

Foto UtenteDrCox ha scritto:Per me il confine tra il "ok, si può fare" ed il "no" è dettato dall'identificazione di un "oggettivo miglioramento della qualità della vita" a fronte dell'editing.

ma l'oggettivo miglioramento della vita.... è davvero oggettivo?
prevenire qualsivoglia problematica legata alla qualità della vita, con il fine di dare al feto la possibilità sostanzialmente di essere normodotato è l'obiettivo più aulico, e su questo credo che nessuno abbia da ridire, a meno che la nostra religiosità e fede vada oltre la scienza.
ma di contro potrei avere anche chi sostiene che un oggettivo miglioramento della vita sia superare proprio il concetto di normodotato.
Avatar utente
Foto Utentelillo
17,0k 7 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3073
Iscritto il: 25 nov 2010, 11:30
Località: Nuovo Mondo

1
voti

[9] Re: Genome-edited babies

Messaggioda Foto Utentefairyvilje » 29 nov 2018, 11:14

DrCox ha scritto:Secondo questo set di condizioni, se non fraintendo, alterare ad esempio il colore degli occhi del feto dovrebbe essere ok..

Si purché non si stiano integrando gli occhi rosso mattone che, per quanto ne so, non ritrovo in natura :mrgreen: . Capisco il tuo punto di vista ma penso ci siano alcune "attenuanti" rispetto ad un intervento su un minore, per questo ritengo che una legislazione comunque conservativa sia ok, anche se magari non la abbraccio in modo entusiastico.
Il bambino di base non sceglie il suo aspetto ma nasce come nasce. I genitori possono già al momento fare una scelta dei tratti che desiderano nel nascituro scegliendo un partner specifico per la riproduzione o adottandone uno. Quello che voglio dire è che difficilmente questi interventi andrebbero a sviluppare problemi di identità nel bambino più di quanto una persona possa rifiutare od odiare il proprio corpo in un contesto "normale". Mi rendo conto che possa essere visto come un atto egoistico dei genitori, ma lo stesso fatto di avere un figlio per certi versi lo è, ed alla fine uno potrebbe anche argomentare il contrario, ovvero che si è dato l'aspetto che (sicuramente in modo soggettivo) loro pensavano fosse il più bello possibile, al pari di come un genitore cerca di garantire la migliore educazione od il migliore stile di vita.

P.S. Per me l'alterazione non è accettabile a livello di feto ma a livello di embrione. Anche perché tecnologicamente sarebbe molto più complicato a quel punto.
"640K ought to be enough for anybody" Bill Gates (?) 1981
Qualcosa non ha funzionato...

Lo sapete che l'arroganza in informatica si misura in nanodijkstra? :D
Avatar utente
Foto Utentefairyvilje
10,5k 4 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2284
Iscritto il: 24 gen 2012, 19:23

1
voti

[10] Re: Genome-edited babies

Messaggioda Foto Utentefairyvilje » 29 nov 2018, 11:32

EcoTan ha scritto:Se esiste una violazione dei "diritti umani", quella è manipolarne il DNA.

Si, ci sono degli scenari nemmeno troppo fantasiosi dove possiamo tranquillamente parlare di violazione dei diritti umani e probabilmente una serie di crimini contro l'umanità per cui non esistono ancora delle parole. Non voglio discuterne perché si tratta del lato peggiore di queste tecnologie se prese in mano dalle persone sbagliate, e le conseguenze a cui portano sono terribili, ma se qualcuno di voi avesse mai visto l'anime o letto la novel di 新世界より saprebbe a cosa mi sto riferendo. Quella "situazione" sociale è tecnicamente ricreabile sotto molti punti di vista con le tecnologie che saranno sviluppate nei prossimi decenni.
"640K ought to be enough for anybody" Bill Gates (?) 1981
Qualcosa non ha funzionato...

Lo sapete che l'arroganza in informatica si misura in nanodijkstra? :D
Avatar utente
Foto Utentefairyvilje
10,5k 4 9 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2284
Iscritto il: 24 gen 2012, 19:23

Prossimo

Torna a Magazine: notizie, presentazioni, annunci e molto altro

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti