Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Cronotermostato beretta besmart

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto UtenteDirtyDeeds, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utentecarloc

0
voti

[1] Cronotermostato beretta besmart

Messaggioda Foto Utentepurbane » 5 dic 2018, 23:13

Buonasera a tutti, ho acquistato il cronotermostato in oggetto e vorrei arrivare a riuscire a montarlo da solo a casa dei miei. Premetto che attualmente è presente un vecchio cronotermostato che andrò a sostituire con questo. La caldaia installata è una VAILLANT Wmw 286/5-3 a ossia a condensazione di ultima generazione. Essendoci tuttavia collegato un vecchio termostato presumo che il collegamento dei fili sulla caldaia sia stato fatto TA (on/off) e non OT (modulante).
Il cronotermostato acquistato è formato da due componenti, il cronotermostato vero e proprio e un box wifi. Nelle istruzioni di montaggio ci sono 18 schemi di montaggio da qui capite perché mi rivolgo a voi. Partendo dal presupposto che andrò comunque a stabilire un collegamento on/off, senza tuttavia perdere il controllo da remoto, ci sono due possibilità di montaggio per tale tipologia.
Un primo schema prevede il collegamento del termostato al posto di quello vecchio e l'installazione del box wifi in un punto intermedio raggiungibile tanto dal router quanto dal termostato (per mezzo di onde radio). Un secondo schema di montaggio prevede invece che al posto del vecchio termostato venga collocato il box wifi e, a quel punto, il termostato potrebbe diventare come un cordless che può essere portato in giro per casa (a patto che non perda il contatto con il box wifi). Sinceramente non riesco a capire la differenza tra i due tipi di montaggio ne tantomeno quale tra i due è quello che fa al caso mio.
Le descrizioni dei due montaggi recitano:
Primo schema (collegamento ai cavi del termostato):

Cronotermostato ON/OFF sul riscaldamento (TA) con controllo remoto me-diante WiFi.Zona singola di riscaldamento in ON/OFF.

Secondo schema (collegamento ai cavi del box wifi):

Cronotermostato ON/OFF sul riscaldamento (TA) con controllo remoto me-diante WiFi.Installazione wireless.

Qualcuno saprebbe dirmi che differenza c'è tra i due?

Se volessi utilizzare la modulazione dovrei andare anche sulla caldaia e collegare i fili sugli appositi due alloggiamenti per la modulazione ma non saprei dove mettere le mani quindi non prendo in considerazione questa eventualità, in fondo l'utente ha l'esigenza soltanto di poter accendere la caldaia dallo smartphone qualche tempo prima del suo arrivo in casa per poter trovare la casa calda.
Grazie.

Screenshot_2018-12-05-13-02-57.png

Screenshot_2018-12-05-13-03-06.png
Avatar utente
Foto Utentepurbane
0 2
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 5 dic 2018, 17:06

0
voti

[2] Re: Cronotermostato beretta besmart

Messaggioda Foto Utenteluxinterior » 6 dic 2018, 0:53

Anche io faccio difficoltà a distinguere le due situazioni.
Nel primo caso parlano di zona singola hai caldaia e termostato in configurazione classica per controllo di una zona a cui aggiungi la possibilità di controllo remoto tramite wifi

Nel secondo caso il wifi controlla direttamente il TA della caldaia (non il termostato) quindi potresti avere un multizona ...forse.

Trovato:
Il WiFi box puo accettare fino a 8 termostati BeSMART collegati in radiofrequenza e gestire quindi fino a 8 zone di riscaldamento, tutte controllabili indipendentemente da internet mediante APP Android o IOS su Smartphone.
Avatar utente
Foto Utenteluxinterior
2.159 2 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1164
Iscritto il: 6 gen 2016, 17:48

0
voti

[3] Re: Cronotermostato beretta besmart

Messaggioda Foto Utentepurbane » 6 dic 2018, 1:01

scusa Luxinterior,ho sbagliato schema, in effetti ho preso quello del collegamento OT anzichè TA.
Correggo subito, lo schema con il quale sono in dubbio è questo.
La differenza risiede nel fatto che ai due cavi provenienti dalla caldaia in un caso collego direttamente il termostato mentre, nell'altro caso, collego il box wifi ma, in soldoni, che differenza c'è?
Se sul manuale hanno posto questi due schemi, qualcosa di differente ci sarà pure.
qui c'è la dicitura "installazione wireless" che di la non c'è ma su entrambe gli schemi si parla di una doppia connessione Base-router e Termostato-base....Boooooohhh?
Cambia solo la sequenza del collegamento, nel primo schema abbiamo in ordine: Caldaia, termostato e base wifi.
Nel secondo schema abbiamo: Caldaia, Bas wifi e termostato....
Allegati
Immagine 1.png
Immagine 2.png
Avatar utente
Foto Utentepurbane
0 2
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 5 dic 2018, 17:06

0
voti

[4] Re: Cronotermostato beretta besmart

Messaggioda Foto Utenteluxinterior » 6 dic 2018, 9:35

non ci capiamo
Nel primo schema il TA della caldaia lo controlla il termostato quindi hai solo una zona controllabile
I lwifi se vuoi lo puoi aggiungere per il controllo da remoto del termostato che, ripeto, controlla una e una sola zona.

Nel secondo schema il TA della caldaia è controllato dal box Wifi che, come ho letto in un sito ieri sera e ti ho riportato nel messsaggio, può controllare via radio fino a 8 termostati.
Immagina una soluzione tipica casa due piani zona notte piano superiore e zona giorno inferiore
con il primo schema hai un termostato che controlla tutta la casa ed eventualmente lo vedi da remoto con wifi.
Col secondo schema, quello con il box wifi collegato al TA della caldaia, hai la possibilità di separare i due piani mettendo un termostato per piano e di scaldare in modo selettivo.
Ovvio che l'impianto dev'essere predisposto per questo con valvole di zona o pompe separate. Se hai un solo circolatore per tutta la casa allora il tuo schema è il primo
Avatar utente
Foto Utenteluxinterior
2.159 2 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1164
Iscritto il: 6 gen 2016, 17:48

0
voti

[5] Re: Cronotermostato beretta besmart

Messaggioda Foto Utentepurbane » 6 dic 2018, 15:12

Ok, l'importante è che da remoto non possa soltanto vedere ma avere il pieno controllo (accendere/spengere i riscaldamenti, programmare la settimana o l'accensione in un orario del giorno, regolare la temperatura ecc ecc).
Se non ho capito male, il collegamento modulante in questa composizione non è neanche possibile.....
Non ho un impianto plurizona ma a zona única (si accendono e si spengono tutti i termosifoni, semmai vengono gestiti dalle valvole termostatica). Quindi vado con il primo allora...
Allegati
Screenshot_2018-12-06-14-08-24.png
Avatar utente
Foto Utentepurbane
0 2
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 5 dic 2018, 17:06

0
voti

[6] Re: Cronotermostato beretta besmart

Messaggioda Foto Utenteluxinterior » 6 dic 2018, 20:19

Se non ho capito male, il collegamento modulante in questa composizione non è neanche possibile.....

Non so rispondere aspettiamo qualcuno più esperto.
Non ho letto le istruzioni ma io collegherei il box wifi alla caldaia e il termostato via radio al box wifi.
E' solo una sensazione ma credo che in questo modo sia più facile la gestione remota che altrimenti deve passare tramite il termostato.
A te non cambia nulla controlli sempre una zona ma nel primo caso tutto deve passare dal termostato, nel secondo tu da remoto e il termostato via radio in locale siete "sullo stesso piano".
Bisognerebbe capire come è fatto il box wifi.
Avatar utente
Foto Utenteluxinterior
2.159 2 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1164
Iscritto il: 6 gen 2016, 17:48


Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 30 ospiti