Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Differenziale trifase usato in monofase

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

0
voti

[11] Re: Differenziale trifase usato in monofase

Messaggioda Foto UtenteGiovanni123 » 28 dic 2018, 9:56

Generalmente il tipo B viene richiesto ed utilizzato in presenza di inverter e assimilabili, sia trifase che monofase.
Parlando con alcuni costruttori di inverter però, di cui non voglio fare nomi, mi è stato "spifferato" che in molti manuali viene specificato l'utilizzo di tale differenziale senza essere sicuri che sia necessario. Uno in particolare mi disse che, secondo alcune prove fatte da loro, un guasto all'uscita dell'inverter non viene visto dal differenziale tipo B da 300mA (generalmente il più gettonato su impianti grossi).
Ciò non toglie che bisogna attenersi agli obblighi normativi e al buon senso in ogni caso. Quindi ho ringraziato gli esperti per la spiegazione, ma nelle applicazioni che prevedono inverter di queste marche io prescrivo/indico sempre l'utilizzo di differenziali di tipo B.
Avatar utente
Foto UtenteGiovanni123
165 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 164
Iscritto il: 5 mag 2017, 9:05

0
voti

[12] Re: Differenziale trifase usato in monofase

Messaggioda Foto Utente6367 » 28 dic 2018, 10:25

Esistono diversi casi ove il differenziale di tipo B è esplicitamente richiesto dalla norma CEI 64-8, oppure da altre norme (fotovoltaico, ricarica EV,...). Quasi sempre, però, è anche prevista la deroga, se il carico è fatto così e così.

Come regola generale, gli apparecchi dotati di spina domestica sino a 4 kVA, non sono in grado di generare dispersioni in continua oltre la soglia dei 6 mA, quindi sono compatibili con differenziali di tipo A. In tutti gli altri casi dovrebbe essere il fabbricante, che conosce il proprio apparecchio, a comunicare che tipo di differenziale ci vuole, assumendosene la responsabilità.
Avatar utente
Foto Utente6367
18,2k 5 8 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5974
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

0
voti

[13] Re: Differenziale trifase usato in monofase

Messaggioda Foto Utentemarkus5 » 28 dic 2018, 10:26

Per esempio, nella mia lavatrice Miele è specificato l'utilizzo di un differenziale di tipo A, cosa che ho fatto.
In due dei tre climatizzatori è scritto "rilevatore di perdite capace di sopportare le armoniche d'alta frequenza". Il terzo climatizzatore non riporta alcunchè. Il produttore mi ha riferito che per quest'ultimo climatizzatore, in alcune applicazioni domestiche durante il funzionamento provocava anche oscillazione della luce delle lampadine....
Avatar utente
Foto Utentemarkus5
93 1 3 6
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 466
Iscritto il: 3 mag 2013, 11:25

0
voti

[14] Re: Differenziale trifase usato in monofase

Messaggioda Foto Utenteivano » 29 dic 2018, 0:21

provoca l'oscillazione della luce delle lampadine se l'impianto e' sottodimensionato.
in monofase il tipo B viene usato nelle condizioni dette da 6367 visto anche il costo estremo dell'apparecchio.
se comunque vedi le tabelle dei costruttori di differenziali vedrai che e' il tipo F ad essere adatto al caso tuo.
di fatto sono stati creati proprio perche' ormai molti apparecchi consumer hanno all'interno un inverter monofase .
comunque come ti ha fatto notare l'esperto del settore 6367 dovresti chiedere al servizio tecnico del costruttore.
che potenza elettrica hanno i condizionatori?

questo articolo ti chiarira' le idee a proposito: https://professionisti.bticino.it/novit ... di-tipo-f/
Avatar utente
Foto Utenteivano
703 3 4
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 960
Iscritto il: 7 set 2004, 22:27
Località: appiano gentile

0
voti

[15] Re: Differenziale trifase usato in monofase

Messaggioda Foto Utentemarkus5 » 29 dic 2018, 0:51

I daikin consumano con pompa di calore intorno ai 700w ed in condizionamento dai 350w ai 400w.
L'Aermec più vecchio 1050w con pompa di calore e 550w in condizionamento.
Avatar utente
Foto Utentemarkus5
93 1 3 6
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 466
Iscritto il: 3 mag 2013, 11:25

0
voti

[16] Re: Differenziale trifase usato in monofase

Messaggioda Foto Utentemarkus5 » 5 gen 2019, 16:20

Ho chiamato due grossisti della mia zona. Il differenziale puro tipo A è a disposizione, il tipo B su ordinazione ma il tipo F non l'hanno mai visto e non è nemmeno caricato nel loro gestionale ......
Avatar utente
Foto Utentemarkus5
93 1 3 6
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 466
Iscritto il: 3 mag 2013, 11:25

0
voti

[17] Re: Differenziale trifase usato in monofase

Messaggioda Foto Utentegabrisav » 5 gen 2019, 17:43

La Bticino fa 3 taglie di differenziali puri 4P. da 0,3A Id tipo F

G744F25
G744F40
G744F63
Avatar utente
Foto Utentegabrisav
1.096 2 4 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 1159
Iscritto il: 13 set 2015, 18:26
Località: Borgosatollo (Bs)

0
voti

[18] Re: Differenziale trifase usato in monofase

Messaggioda Foto Utentemarkus5 » 18 gen 2019, 16:58

Un'ultima cosa ...... ho notato che il differenziale puro ABB tipo F da 0.03 A, codice 2CSF202325R1400 ha un intervento ritardato voluto di 10 ms, anche altri marchi presentano la stessa caratteristica. Comunque dovrebbero garantire ugualmente la protezione addizionale contro i contatti diretti anche con questo ritardo, giusto? Per motivi di canalette troppo strette e troppi cavi al loro interno (impianto di 35 anni fa) non mi è possibile separare i climatizzatori dall'impianto del piano impiegando un quadretto supplementare, per cui il differenziale tipo F gestirebbe il piano notte + i 3 climatizzatori (da 8500 btu di raffrescamento e resa calorifera da 3 kW).
Comunque ho chiamato il comparto tecnico della Daikin per sapere quale differenziale montano ora sui nuovi climatizzatori. Mi ha riferito di installare il tipo A. Ho fatto presente che i miei Daikin di 7 anni fa indicavano di impiegare un differenziale resistente alle armoniche di alta frequenza e che quindi il tipo A non era quello indicato già all'epoca. Mi ha risposto di non conoscere bene il tipo F e che comunque nelle installazioni fanno ancora fatica a convincere il cliente ad impiegare il tipo A al posto del tipo AC, figuriamoci il tipo F: costano troppo in proporzione al climatizzatore. Insomma, a quanto pare in Italia non viene ancora percepito come utile e necessario l'investimento in sicurezza.
Avatar utente
Foto Utentemarkus5
93 1 3 6
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 466
Iscritto il: 3 mag 2013, 11:25

0
voti

[19] Re: Differenziale trifase usato in monofase

Messaggioda Foto Utenteivano » 18 gen 2019, 20:01

e' una vecchia mentalita' italiana.
il tipo f sta introducendosi solo ora a livello impiantistico.
tanto che per ordinarli ho dovuto prendere la sigla sul sito biticino, poiche' il grossista non ne aveva mai venduti.
tieni presente che il ritardo di 10ms e' stato introdotto negli F per renderli immuni ai disturbi transitori
Avatar utente
Foto Utenteivano
703 3 4
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 960
Iscritto il: 7 set 2004, 22:27
Località: appiano gentile

0
voti

[20] Re: Differenziale trifase usato in monofase

Messaggioda Foto Utentemarkus5 » 18 gen 2019, 20:15

tieni presente che il ritardo di 10ms e' stato introdotto negli F per renderli immuni ai disturbi transitori




ok, quindi è ugualmente efficace in caso di contatto diretto e quindi come protezione addizionale per i contatti diretti, corretto?
Avatar utente
Foto Utentemarkus5
93 1 3 6
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 466
Iscritto il: 3 mag 2013, 11:25

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 36 ospiti