Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Caldaia Vaillant "ecoTEC VMW 246/7-2 (no acqua calda sanit.)

Caldaie, climatizzatori, isolamento termico, impianti di illuminazione e di insonorizzazione

Moderatori: Foto Utentepaolo a m, Foto UtenteDarioDT, Foto UtenteMassimoB, Foto UtenteGuerra

0
voti

[11] Re: Caldaia Vaillant "ecoTEC VMW 246/7-2 (no acqua calda san

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 29 dic 2018, 16:42

Il problema potrebbe essere quello descritto da Foto Utenteelfo. In tal caso, basterebbe semplicemente impostare la temperatura dell'acqua calda sanitaria.
Avendo lo stesso modello di caldaia Vaillant, posso aggiungere che la funzione di disinserimento dell'acqua calda sanitaria si trova nello stesso menu per l'impostazione della temperatura dell'acqua sanitaria: continuando ad abbassare la temperatura, l'ultimo valore visualizzato è "OFF". La pagina citata da Foto Utenteelfo è la n. 12:

Caldaia Vaillant.png
Pag. 12 manuale d'uso caldaia Vaillant.

Mi pare strano, tuttavia, che nessuno abbia impostato le due temperature (acqua per riscaldamento e acqua sanitaria). E' la prima cosa che si fa, una volta montata la caldaia (oltre a controllare la pressione nel circuito di riscaldamento), e fattibile da un utente che abbia un minimo di dimestichezza con il menu.
Ultima modifica di Foto UtenteFranco012 il 29 dic 2018, 16:47, modificato 1 volta in totale.
Big fan of ƎlectroYou
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
2.623 2 3 6
Master
Master
 
Messaggi: 1099
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

0
voti

[12] Re: Caldaia Vaillant "ecoTEC VMW 246/7-2 (no acqua calda san

Messaggioda Foto Utentemarcosystem » 29 dic 2018, 16:45

ciao, si ho gia visto e ho messo su OFF, (tasto in alto a sinistra per la regolazione della temperatura acqua calda sanitari) ma così disabilito la mandata di acqua calda...
Ho poi messo 50° ma continua a erogare acqua fredda...
Avatar utente
Foto Utentemarcosystem
52 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 125
Iscritto il: 15 ago 2017, 14:16

0
voti

[13] Re: Caldaia Vaillant "ecoTEC VMW 246/7-2 (no acqua calda san

Messaggioda Foto Utentemarcosystem » 30 dic 2018, 1:44

Aggiornamento sul funzionamento

Ho eseguito un reset di fabbrica (vedi immagini allegate), e inserito il valore d.96 > ON
Dopo aver resettato ho dato il consenso del termostato di casa (attivando quindi l'interruttore per chiudere il contatto "attivazione") e sul display della caldaia è apparso il simbolo della fiamma e ha iniziato a mandare acqua calda ai termosifoni. Poi ho aperto un rubinetto qualsiasi di casa e ha iniziato pure a fornirmi acqua calda ai sanitari.
Fin qui tutto perfetto...

Unico problema: quando dal termostato di casa sposto l'interruttore in posizione OFF (contatto aperto), la caldaia ovviamente non mi fornisce piu acqua calda nei termosifoni (corretto) ma non mi esce piu neanche l'acqua calda dai sanitari.
E in questa situazione sul display appare il simbolo della chiave inglese (manutenzione, errori).

Quindi la caldaia segnala un errore nel momento in cui apro il contatto del termostato di casa (due semplici fili).
Premetto che i due fili del termostato arrivano in caldaia e sono stati collegati nel connettore 3 "Burner off".

Attualmente nel connettore 3 "Burner off" è stato tolto il ponticello di fabbrica e inseriti i due fili che arrivano dal termostato ambiente interno di casa. Nel connettore 4 "RT 24 V (termostato ambiente 24 V), è rimasto attualmente collegato soltanto il ponticello di fabbrica

Io penso che invece i 2 fili vadano collegati al connettore 4 "RT 24 V (termostato ambiente 24 V), togliendo quindi il suo ponticello di fabbrica e rimettendo il ponticello di fabbrica nel connettore 3 "Burner off" che attualmente è stato eliminato.

Ditemi voi se è corretto collegare il termostato di casa al connettore 4 "RT 24 V".
Grazie mille per il vostro aiuto.
Allegati
SAM_3525.JPG
Avatar utente
Foto Utentemarcosystem
52 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 125
Iscritto il: 15 ago 2017, 14:16

0
voti

[14] Re: Caldaia Vaillant "ecoTEC VMW 246/7-2 (no acqua calda san

Messaggioda Foto Utentepaolo a m » 30 dic 2018, 9:38

Ai morsetti "Burner off" va collegato il sensore di sovratemperatura presente in alcuni impianti a pannelli radianti. Serve ad evitare che il massetto possa subire danni, anche permanenti, nel caso di temperatura di mandata eccessiva. Il termostato ambiente tradizionale di tipo ON-OFF va collegato ai morsetti "24 V=RT". Come chiaramente riportato nel manuale di installazione.


PS.
Al netto di quanto già detto da altri in merito alla "inopportunità" del fai-da-te per queste tipologie di lavori, mi viene da chiedere:
- chi rilascerà la Dichiarazione di Conformità?
- chi compilerà il libretto di impianto?
- chi provvederà alla denuncia al catasto regionale?
- chi provvederà ai controlli periodici?
Si tratta di obblighi che derivano da precise disposizioni di legge, soggette a sanzioni in caso di inadempienza.

PPS.
Spero che, magari con maggiore attenzione, si siano osservate tutte le indicazioni in materia di sicurezza, indicazioni presenti sul manuale e auspicabilmente anche quelle delle norme UNI CIG. In particolare per quanto attiene l'allaccio del gas, la verifica dell'adeguato afflusso dell'aria comburente, la corretta espulsione dei prodotti della combustione, alla canna fumaria ed al camino.
Avatar utente
Foto Utentepaolo a m
4.508 1 2 4
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 1543
Iscritto il: 23 apr 2008, 8:55

0
voti

[15] Re: Caldaia Vaillant "ecoTEC VMW 246/7-2 (no acqua calda san

Messaggioda Foto Utentegabrisav » 30 dic 2018, 9:48

paolo a m ha scritto:
PS.
Al netto di quanto già detto da altri in merito alla "inopportunità" del fai-da-te per queste tipologie di lavori, mi viene da chiedere:
- chi rilascerà la Dichiarazione di Conformità?
- chi compilerà il libretto di impianto?
- chi provvederà alla denuncia al catasto regionale?
- chi provvederà ai controlli periodici?
Si tratta di obblighi che derivano da precise disposizioni di legge, soggette a sanzioni in caso di inadempienza.



Vedi caro Paolo, senza far riferimento a questa discussione, ma nel momento che uno fa il " fa da te" tutti questi obblighi spariscono magicamente
Avatar utente
Foto Utentegabrisav
1.136 2 4 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 1189
Iscritto il: 13 set 2015, 18:26
Località: Borgosatollo (Bs)

0
voti

[16] Re: Caldaia Vaillant "ecoTEC VMW 246/7-2 (no acqua calda san

Messaggioda Foto Utenteluxinterior » 30 dic 2018, 10:48

marcosystem sono come te vorrei fare tutto da solo ma ogni tanto bisogna anche essere razionali.
ti muovi quasi a caso attorno a una caldaia che non conosci hai già sopportato diversi giorni di disagio senza acqua calda, corri il rischio che se mal installata la caldaia si guasti o peggio ...tutto questo per cosa ?
per risparmiare qualche 100euro (che per carità stanno benissimo in tasca) e non chiamare un tecnico.
Hai predisposto tutto, installato a regola d'arte chiama un tecnico Vaillant e fagli fare la prima accensione che magari ti risolve all'istante anche alcuni dei tuoi dubbi e ti compila tutta la burocrazia necessaria.
Avatar utente
Foto Utenteluxinterior
2.337 2 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1343
Iscritto il: 6 gen 2016, 17:48

0
voti

[17] Re: Caldaia Vaillant "ecoTEC VMW 246/7-2 (no acqua calda san

Messaggioda Foto Utentemarcosystem » 30 dic 2018, 13:07

Cari amici e colleghi, avete perfettamente ragione.
Difatti come specificato al primo post, non si tratta della mia caldaia, bensì di un mio partente al quale ho ripetutamente consigliato di rivolgersi ad un tecnico qualificato per il montaggio e per poter ottenere la garanzia...
Purtroppo in questi periodi di feste i tecnici sono stati e lo sono ancora impegnati e sarebbero venuti dopo le feste. Ma capite bene che non era possibile per le feste di natale e capodanno senza acqua calda..
Per questo o mi sono messo a disposizione per aiutarlo a farla partire.

Oggi risolverò il problema del termostato ambiente, rimettendo il ponticello ssu "Burner off" e inserendo i due fili del termostato ambiente nel connettore "RT 24 V".
E sarà tutto perfettamente funzionante.

Domanda: tutti gli obblighi menzionati da te Paolo, sono necessari? Anche la denuncia al catasto regionale?

Spero che, magari con maggiore attenzione, si siano osservate tutte le indicazioni in materia di sicurezza, indicazioni presenti sul manuale e auspicabilmente anche quelle delle norme UNI CIG. In particolare per quanto attiene l'allaccio del gas, la verifica dell'adeguato afflusso dell'aria comburente, la corretta espulsione dei prodotti della combustione, alla canna fumaria ed al camino.

Si tutto come da manuale, inseriti pure due filtri, uno sullo scarico della condensa e uno sull'ingresso "acqua fredda" per evitare l'ingressi di sostanze ferrose.

Adesso che è tutta montata, sarà ugualmente possibile chiamare il tecnico Vaillant per convalidare il libretto dell'impianto, dichiarazione di conformità, denuncia al catasto regionale?
Avatar utente
Foto Utentemarcosystem
52 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 125
Iscritto il: 15 ago 2017, 14:16

0
voti

[18] Re: Caldaia Vaillant "ecoTEC VMW 246/7-2 (no acqua calda san

Messaggioda Foto Utenteblueice80 » 30 dic 2018, 13:24

marcosystem ha scritto:Domanda: tutti gli obblighi menzionati da te Paolo, sono necessari? Anche la denuncia al catasto regionale?


Si, sono obbligatori!

marcosystem ha scritto:Adesso che è tutta montata, sarà ugualmente possibile chiamare il tecnico Vaillant per convalidare il libretto dell'impianto, dichiarazione di conformità, denuncia al catasto regionale?


Il tecnico lo puoi chiamare ma dubito ti compili qualcosa...

gabrisav ha scritto:... ma nel momento che uno fa il " fa da te" tutti questi obblighi spariscono magicamente


No, ogni anno fanno un controllo a campione su tutta la popolazione, e prima o dopo si viene "sorteggiati" e quando capita se ne pagano le conseguenze ;-)
Avatar utente
Foto Utenteblueice80
208 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 145
Iscritto il: 19 apr 2012, 22:22

0
voti

[19] Re: Caldaia Vaillant "ecoTEC VMW 246/7-2 (no acqua calda san

Messaggioda Foto Utentemarcosystem » 30 dic 2018, 13:36

Il tecnico lo puoi chiamare ma dubito ti compili qualcosa...

Perdonami ma su questo non credo sia così...
Non compilerebbe nessuna cosa se vedesse che è stata montata male o non sono stati rispettati le direttive.
La caldaia è stata installata da un tecnico elettricista in pensione e ha eseguito tutto alla regola.
Anzi all'installatore che viene in casa, pur pagandogli la stessa cifr, darebbe solo un'occhiata, farebbe delle misure sui gas e basta, gli si agevola il lavoro e andrebbe via in pochi minuti anziche stare li a montare tubi e fili elettrici...

Aggiungo: ho dato un'occhiata online... cercando "obblighi installazione caldaie privato", ma non ho trovato nessun sito che riporta tutto ciò...
Mentre se invece cerco obblighi sugli impianti elettrici (lo so perché ho fatto l'elettricista rilasciando le dovute dichiarazioni di conformità...), si apre un mondo di notizie.
Da cio presumo che per le caldaie..non ci sia così tanto da denunciare o da far certificare...o almeno su google non ho trovato nulla in merito.

Ditemi voi.,..... ?%
Avatar utente
Foto Utentemarcosystem
52 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 125
Iscritto il: 15 ago 2017, 14:16

0
voti

[20] Re: Caldaia Vaillant "ecoTEC VMW 246/7-2 (no acqua calda san

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 30 dic 2018, 13:58

Penso si possa fare.
Nel mio caso, la ditta che mi ha fornito ed installato la caldaia Vaillant, pur avendo i requisiti tecnici necessari, mi ha rilasciato solo il certificato di conformità dell'impianto, lasciando l'assistenza tecnica al personale specializzato della Vaillant. Il tecnico Vaillant ha controllato visivamente i lavori (preventivamente concordati con la ditta), ha fatto eseguito alcune piccole modifiche (tubo di scarico fumi con pendenza non corretta), ha eseguito le operazioni relative alla prima accensione e fatto tutte le verifiche strumentali previste. Ho firmato anche il contratto di estensione della garanzia integrale per un totale di 7 anni, con la condizione di eseguire il controllo annuale previsto dalla Vaillant (e conforme alle disposizioni di legge), al costo di 90 euro l'anno, compresa anche tutta la parte burocratica.
Tutto sommato, mi sembra una soluzione più che buona per chi non vuol avere problemi, anche perché i controlli periodici sono comunque obbligatori.
Sul sito web Vaillant trovi l'elenco dei centri autorizzati.

EDIT: i controlli sono obbligatori per legge, come già spiegato da Foto Utentepaolo a m nel post [14].
Rimane il problema di trovare una ditta che sia disposta a rilasciarti il certificato di conformità per lavori eseguiti da altra persona.
Big fan of ƎlectroYou
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
2.623 2 3 6
Master
Master
 
Messaggi: 1099
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

PrecedenteProssimo

Torna a Termotecnica, illuminotecnica, acustica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti