Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Produzione energia e mobilità elettrica

Fonti energetiche e produzione e fornitura dell'energia elettrica.

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto Utentesebago, Foto Utentemario_maggi

0
voti

[1] Produzione energia e mobilità elettrica

Messaggioda Foto UtenteOasis91 » 3 gen 2019, 21:14

Immaginiamo per un attimo che l intero parco auto circolante in Italia venisse convertito in elettrico, allo stato attuale la capacità di produzione delle nostre centrali sarebbe in grado di soddisfare la domanda di energia? A quanto ammonterebbe circa il fabbisogno energetico giornaliero se tutte le automobili diventassero elettriche? Sono stati fatti degli studi in merito?
Lasciando stare il discorso distribuzione e trasmissione, mi interessava capire a livello di produzione come stiamo messi e quali sarebbero le piu grandi criticità da superare.
Avatar utente
Foto UtenteOasis91
120 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 127
Iscritto il: 26 ott 2015, 20:56

0
voti

[2] Re: Produzione energia e mobilità elettrica

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 3 gen 2019, 21:43

tempo fa qualcuno sul forum aveva fatto due conti...

Ma è una ipotesi ontanissima nel tempo, che forse non si verificherà mai... chi lo dice che la mobilità dovrà essere SOLO elettrica?

Comunque..SE ci arriveremo sarà ovviamente perché la produzione e distribuzione riuscirà a soddisfare la domanda.

Io ragiono al contrario: considerando la maggior efficienza e l'energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili, l'Italia dovrà importare una quantità ben minore di carburanti fossili, che verranno usati in maniera più efficiente ;-)
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
27,0k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7361
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

0
voti

[3] Re: Produzione energia e mobilità elettrica

Messaggioda Foto Utentefpalone » 3 gen 2019, 22:00

L'adeguatezza di un sistema elettrico non può essere stimata verificando solo la generazione o solo la trasmissione: entrambi i due aspetti vanno studiati assieme.
Così fanno periodicamente i gestori di rete, a livello nazionale e, visto che parliamo della rete europea interconnessa, sovranazionale: prova a leggere il report dell'entso-e, l'associazione dei gestori di rete europei, relativo a questo inverno.

https://www.entsoe.eu/outlooks/seasonal/

Come potrai leggere, già nell'attuale situazione, il combinato disposto di condizioni meteo avverse e di Indisponibilità di gruppi di produzione potrebbero creare delle criticità in alcune zone della rete Italiana.

Se, in linea del tutto teorica, aumentassero i consumi senza intervenire sul parco di generazione e sulla rete di trasmissione, la probabilità di accadimento di tali criticità risulterebbe aumentata.
C'è da dire che se assieme alla diffusione delle auto elettriche queste iniziassero a fornire servizi (V2G) di regolazione ed accumulo, le cose potrebbero invece perfino migliorare.

Ma avrebbe abbastanza poco senso considerare lo sviluppo ingente della mobilità elettrica senza tenere in conto le altre trasformazioni che dovrebbero interessare il sistema elettrico da qui al 2050...
Avatar utente
Foto Utentefpalone
11,1k 5 7 10
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2190
Iscritto il: 26 dic 2007, 17:46
Località: roma

0
voti

[4] Re: Produzione energia e mobilità elettrica

Messaggioda Foto Utenteguzz » 3 gen 2019, 22:05

credo sia uno studio molto complesso.

prima di tutto bisognerebbe capire quando verrebbero ricaricate queste auto. il carico si distribuirebbe lungo tutta la giornata oppure si concentrerebbe la notte?

di notte il consumo elettrico è inferiore, come si vede dalla curva del fabbisogno energetico italiano, quindi in teoria la capacità di produzione potrebbe bastare.

comunque, essendo un'evoluzione lenta, secondo me c'è tutto il tempo per adeguare la produzione...

postato assieme a Foto Utentefpalone
Almeno l'itagliano sallo...
Avatar utente
Foto Utenteguzz
3.477 3 5 7
Master
Master
 
Messaggi: 2044
Iscritto il: 8 set 2011, 19:14
Località: Possagno (TV)


Torna a Energia e qualità dell'energia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti