Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Dubbio su trasformata di Laplace

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[1] Dubbio su trasformata di Laplace

Messaggioda Foto Utentenovizio » 6 gen 2019, 0:55

Ho provato a fare una ricerca nel forum per verificare se l'argomento che sto proponendo sia stato già trattato ma, purtroppo, senza fortuna. Se però lo fosse già stato chiedo venia. E, magari, chiedo a qualche pia anima che mi venga indicato il link della discussione.

Comunque, si tratta di questo. Sappiamo che la L-trasformata di un induttore percorso dalla corrente I0 è costituita dalla serie di una "reattanza" sL ed un generatore di tensione di valore L*I0. Ora, per quanto mi sia arrabbattato, non sono riuscito a capire il motivo per cui, dimensionalmente, il prodotto di una corrente per un'induttanza sia pari ad una tensione. Non mi torna proprio. :( Dove sbaglio? #-o

Grazie mille.
Allegati
figura.png
Avatar utente
Foto Utentenovizio
65 1 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 153
Iscritto il: 13 dic 2008, 18:50

1
voti

[2] Re: Dubbio su trasformata di Laplace

Messaggioda Foto UtenteEdmondDantes » 6 gen 2019, 1:59

Dopo 11 anni non hai imparato ad inserire gli allegati in linea con il testo? :evil: :evil:

Novizio nel 2008... come mai usi un testo di scuola superiore? :mrgreen:
Leggendo la sola riga riguardante l'induttanza, ho trovato un errore.

Per quanto riguarda il tuo dubbio.
Qual e' l'unita' di misura dell'intensità della corrente elettrica nel dominio di Laplace? E della tensione?
Mi sai dire qual e' l'unita' di misura della variabile s?

Rispondi a queste domande, fai una analisi dimensionale, e' tutto torna come deve essere. ;-)
Il Conte di Montecristo

Se non studio un giorno, me ne accorgo io. Se non studio due giorni, se ne accorge il pubblico.
La scienza non è democratica e le sue leggi non si decidono per alzata di mano.
Non seguo il metodo Montessori.
Avatar utente
Foto UtenteEdmondDantes
8.420 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2595
Iscritto il: 25 lug 2009, 22:18
Località: Marsiglia

0
voti

[3] Re: Dubbio su trasformata di Laplace

Messaggioda Foto Utenteg.schgor » 6 gen 2019, 8:58

Per le applicazioni di Laplace segnalo
[1] e [2]
Avatar utente
Foto Utenteg.schgor
52,4k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 16023
Iscritto il: 25 ott 2005, 9:58
Località: MILANO

0
voti

[4] Re: Dubbio su trasformata di Laplace

Messaggioda Foto Utentenovizio » 6 gen 2019, 16:28

EdmondDantes ha scritto:Dopo 11 anni non hai imparato ad inserire gli allegati in linea con il testo? :evil: :evil:

Si, hai ragione, sono proprio irrecuperabile. E, comunque, 148 messaggi racconteranno pure qualcosa. ;-)
:-)
Novizio nel 2008... come mai usi un testo di scuola superiore? :mrgreen:

E' il primo che mi è capitato dove era riportata l'immagine che mi interessava.
Leggendo la sola riga riguardante l'induttanza, ho trovato un errore.

Si, credo di aver capito a cosa ti riferisci: manca il coefficiente di autoinduzione L.
Per quanto riguarda il tuo dubbio.
Qual e' l'unita' di misura dell'intensità della corrente elettrica nel dominio di Laplace? E della tensione?

ampere per hertz per la corrente e volt per hertz per la tensione.
Mi sai dire qual e' l'unita' di misura della variabile s?

hertz.
Rispondi a queste domande, fai una analisi dimensionale, e' tutto torna come deve essere. ;-)


Si, credo di averr compreso.
Grazie.
:D
Ultima modifica di Foto Utentenovizio il 6 gen 2019, 16:30, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Foto Utentenovizio
65 1 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 153
Iscritto il: 13 dic 2008, 18:50

0
voti

[5] Re: Dubbio su trasformata di Laplace

Messaggioda Foto Utentenovizio » 6 gen 2019, 16:29

g.schgor ha scritto:Per le applicazioni di Laplace segnalo
[1] e [2]


Grazie, lo leggerò con vero interesse.
:-)
Avatar utente
Foto Utentenovizio
65 1 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 153
Iscritto il: 13 dic 2008, 18:50

0
voti

[6] Re: Dubbio su trasformata di Laplace

Messaggioda Foto UtenteEdmondDantes » 6 gen 2019, 16:37

novizio ha scritto:Si, credo di averr compreso.


Stai attento! Hai risposto senza pensarci.
Con le "tue" unita' di misura non hai risolto un bel niente.
Il Conte di Montecristo

Se non studio un giorno, me ne accorgo io. Se non studio due giorni, se ne accorge il pubblico.
La scienza non è democratica e le sue leggi non si decidono per alzata di mano.
Non seguo il metodo Montessori.
Avatar utente
Foto UtenteEdmondDantes
8.420 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2595
Iscritto il: 25 lug 2009, 22:18
Località: Marsiglia

0
voti

[7] Re: Dubbio su trasformata di Laplace

Messaggioda Foto Utentenovizio » 6 gen 2019, 16:44

Allora, quando L-trasformiamo una corrente i(t), calcoliamo un integrale - tra zero ed infinito - del prodotto di tre fattori:
- la corrente i(t), che dimensionalmente significa ampere;
- un fattore esponenziale, che non ha dimensioni;
- il differenziale dt, che ha le dimensioni di un tempo.

La I(s) così ottenuta, pertanto, avrà le dimensioni di ampere per secondo. Corretto fin qui?
Avatar utente
Foto Utentenovizio
65 1 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 153
Iscritto il: 13 dic 2008, 18:50

0
voti

[8] Re: Dubbio su trasformata di Laplace

Messaggioda Foto UtenteEdmondDantes » 6 gen 2019, 16:45

Ok
Il Conte di Montecristo

Se non studio un giorno, me ne accorgo io. Se non studio due giorni, se ne accorge il pubblico.
La scienza non è democratica e le sue leggi non si decidono per alzata di mano.
Non seguo il metodo Montessori.
Avatar utente
Foto UtenteEdmondDantes
8.420 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2595
Iscritto il: 25 lug 2009, 22:18
Località: Marsiglia

0
voti

[9] Re: Dubbio su trasformata di Laplace

Messaggioda Foto Utentenovizio » 6 gen 2019, 16:46

Analogamente, quando L-trasformiamo una tensione v(t), calcoliamo un integrale - tra zero ed infinito - del prodotto di tre fattori:
- la tensione v(t), che dimensionalmente significa volt;
- un fattore esponenziale, che non ha dimensioni;
- il differenziale dt, che ha le dimensioni di un tempo.

La V(s) così ottenuta, pertanto, avrà le dimensioni di volt per secondo. Corretto anche questo passaggio?
Avatar utente
Foto Utentenovizio
65 1 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 153
Iscritto il: 13 dic 2008, 18:50

0
voti

[10] Re: Dubbio su trasformata di Laplace

Messaggioda Foto UtenteEdmondDantes » 6 gen 2019, 16:47

Ok, ma cerca di rispondere in un solo post.
Il Conte di Montecristo

Se non studio un giorno, me ne accorgo io. Se non studio due giorni, se ne accorge il pubblico.
La scienza non è democratica e le sue leggi non si decidono per alzata di mano.
Non seguo il metodo Montessori.
Avatar utente
Foto UtenteEdmondDantes
8.420 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2595
Iscritto il: 25 lug 2009, 22:18
Località: Marsiglia

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 28 ospiti