Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Auto oscillazioni

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[11] Re: Auto oscillazioni

Messaggioda Foto UtentePiercarlo » 8 gen 2019, 20:48

In ogni caso si riparte: si salva tutto fino al potenziometro (che ha funzionato senza problemi) e sul pre ritornerò sui miei passi usando il classico stadio a due transistor per canale che avevo già usato in passato. Lo spazio, tolto il TDA "anfetaminico" ( :mrgreen: ) c'è...
Avatar utente
Foto UtentePiercarlo
20,9k 6 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5614
Iscritto il: 30 mar 2010, 19:23
Località: Milano

0
voti

[12] Re: Auto oscillazioni

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 8 gen 2019, 20:50

Caspita! Tutto chiaro, non ci sarei mai arrivato :-).

Prova a staccare le R da 3.9k e a verificare se l'oscillazione scompare: se scompare vuol dire che il C da 2.2uF non sta facendo il suo effetto e che quindi alle alte frequenze la controreazione esterna è ancora attiva.

Il C da 2.2uF può non riuscire a cortocircuitare le alte frequenze non solo per colpa sua ma anche per questioni di cablaggio, se stacchi le R da 3.9k puoi verificare anche questa cosa.
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
30,3k 6 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5871
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

0
voti

[13] Re: Auto oscillazioni

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 8 gen 2019, 21:10

Sto guardando lo stampato, i punti di connessione al riferimento delle R da 18ohm, 150ohm, 39k e del condensatore da 2.2uF, nonché quella del connettore di ingresso dovrebbero essere tutte molto vicine, invece mi pare che quella della resistenza da 39k e del connettore di ingresso siano da tutt'altra parte, in particolare quella della resistenza da 39k mi pare non si colleghi al riferimento, o forse sono io che non riesco a seguire correttamente le piste.
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
30,3k 6 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5871
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

0
voti

[14] Re: Auto oscillazioni

Messaggioda Foto UtentePiercarlo » 8 gen 2019, 21:12

Proverò anche questo prima di rassegnarmi a ridisegnare il tutto; ma il problema di fondo che più mi interessa risolvere è PERCHÉ: perché, a sostanziale parità circuitale dei due stadi, uno è stabile e l'altro no? Tra l'altro ho provato anche a caricare l'uscita del pre con due resistori (dopo il condensatore di accoppiamento naturalmente) di valore non troppo distante da quello di un auricolare (39 ohm per canale) ma l'oscillazione proprio non vuol saperne di estinguersi! :(

TDA2822M-(1988) 2.png


Lo schema interno ha peraltro degli aspetti critici (anzitutto il transistor di uscita superiore) che andrebbero un po' studiati a fondo circa il loro modo di funzionare: i compound npn-pnp (e viceversa) sono sempre stati delle brutte bestie proprio per la loro propensione a entrare in autoscillazione in maniera "irragionevole".
Avatar utente
Foto UtentePiercarlo
20,9k 6 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5614
Iscritto il: 30 mar 2010, 19:23
Località: Milano

0
voti

[15] Re: Auto oscillazioni

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 8 gen 2019, 21:41

Piercarlo ha scritto: ..perché, a sostanziale parità circuitale dei due stadi, uno è stabile e l'altro no?..

Se davvero sono uguali sicuramente dipende dalla disposizione delle piste che è diversa ma a me pare che la R da 39k che dovrebbe collegare l'ingresso non invertente al riferimento, guardando il disegno dello stampato invece pare sia collegata da un'altra parte o sbaglio?
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
30,3k 6 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5871
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

0
voti

[16] Re: Auto oscillazioni

Messaggioda Foto UtentePiercarlo » 8 gen 2019, 22:32

Sì, perché sono collegate a massa entrambe; il disegno è un po' confuso perché diverse cose (tra cui queste resistenze) sono in realtà saldate dal lato delle piste anziché dei componenti: un esempio evidente sono i due ceramici sulle alimentazioni degli integrati.
Avatar utente
Foto UtentePiercarlo
20,9k 6 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5614
Iscritto il: 30 mar 2010, 19:23
Località: Milano

0
voti

[17] Re: Auto oscillazioni

Messaggioda Foto Utentebrabus » 10 gen 2019, 8:47

Piercarlo, non gettare via il circuito! Se me lo spedisci sarò ben lieto di proseguire l'indagine; se vuoi posso realizzare il nuovo layout (su tua indicazione) e far fare il PCB da un terzista, così non devi diventare matto con la fresa.
Alberto.
Avatar utente
Foto Utentebrabus
17,2k 3 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2373
Iscritto il: 26 gen 2009, 15:16

0
voti

[18] Re: Auto oscillazioni

Messaggioda Foto UtentePiercarlo » 10 gen 2019, 9:59

Più che volentieri. Mandami in MP i dati per spedirti il "defunto" e te lo mando. Ormai è abbastanza pasticciato ma ancora analizzabile. Sono veramente curioso di sapere come va a finire.
Solo non rifare il layout perché ormai ho deciso di rifare il circuito del pre riprendendo una vecchia versione a discreti (che non mi aveva dato problemi). Rifarò anche il circuito di alimentazione dei microfoni (che tra l'altro ora è rimasto scollegato per escluderne eventuali responsabilità) perché quello attuale, pur funzionante, non mi convince molto e si mangia troppa tensione.
Avatar utente
Foto UtentePiercarlo
20,9k 6 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5614
Iscritto il: 30 mar 2010, 19:23
Località: Milano

Precedente

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot], Majestic-12 [Bot] e 42 ospiti