Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Consigli per sezioni delle linee

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo

0
voti

[1] Consigli per sezioni delle linee

Messaggioda Foto UtenteGiuliano58 » 1 feb 2019, 12:25

buongiorno a tutti
mi trovo a prendere delle decisioni, per un impianto esistente, riguardo alle sezioni delle linee.
Non ci sarebbero problemi su un impianto nuovo o definitivo, ma si tratta di un provvisorio in attesa di spostare l'officina. Quindi il cliente vorrebbe lavorare per un paio di anni e poi trasferirsi.
Fatto questa prologo di base veniamo ai dati

1) Fornitura in bassa tensione 100 kW. Protezione magnetotermica esistente 4x120 A attualmente regolato a 80A
2) Linea di alimentazione per l'officina lunga 100 metri in cavo FG7 sezione 5x25mmq.
3) Quadro generale in officina con varie utenze, con assorbimenti che vanno dai 10A ai 30 A ma NON contemporanei.
4) Grande tornio in officina con assorbimento di 65 A nominali e picchi di 90 A (5-10 secondi) per lavorazioni particolari. Linea da 25mmq lunga 20 metri con protezione 4x80A
5) piccolo tornio in officina con assorbimento di 20 A nominali e picchi di 30 A (5-10 secondi) per lavorazioni particolari
6) rilevamento delle corrente sul cavo di alimentazione dal contatore che varia da 65 a 80 A con picchi di 120 A per 5-10 secondi, a seconda dell'utilizzo dei macchinari in officina.

Se avete avuto la pazienza di leggere fino a qui espongo il problema.
So bene che il cavo di alimentazione (5x25mmq) e il cavo per il grande tornio (5x25mmq) sono sottodimensionati.
Le protezioni magnetotermiche esistenti "tengono" i picchi.

Secondo la vostra esperienza posso azzardarmi a lasciare le cose come stanno per un paio di anni?
Su quale punto sarebbe meglio intervenire.

Grazie per la pazienza
Avatar utente
Foto UtenteGiuliano58
389 1 4 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 567
Iscritto il: 14 ott 2009, 10:06

0
voti

[2] Re: Consigli per sezioni delle linee

Messaggioda Foto UtenteOasis91 » 1 feb 2019, 14:15

Portata del cavo considerando il tipo di posa?
Caduta di tensione a fondo linea? Riesci a rimanere entro il 4%?.
Il 4% è un valore consigliato "a regime", durante i transitori,ad esempio all' avviamento di grossi carichi come il tornio in questione, puoi tollerare valori piu alti ( anche 10/15%)
Avatar utente
Foto UtenteOasis91
174 1 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 153
Iscritto il: 26 ott 2015, 20:56

1
voti

[3] Re: Consigli per sezioni delle linee

Messaggioda Foto Utenteelettro » 1 feb 2019, 21:36

^^^
Penso che tu possa adottare la strategia di lasciare quello che vi è ora, fatto salvo valutare se quel tornio con corrente nominale di 60/80A, abbia o meno un buon ed efficace rifasamento locale.
Sono certo di no, ovvero che non vi è molto oppure i capacitori non sono più efficaci. Con un accurato rifasamento locale avrai meno corrente Ib sul cavo da 25mm2 e limiti la corrente di spunto...se il cliente vuole spendere...2Euro.
Puoi risparmiare anche 15A di Ib. O_/
Avatar utente
Foto Utenteelettro
903 3 5 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 2775
Iscritto il: 9 mar 2005, 19:23

0
voti

[4] Re: Consigli per sezioni delle linee

Messaggioda Foto UtenteGiuliano58 » 2 feb 2019, 15:42

Il tornio grande è una macchina recente con motori a inverter.
I picchi di corrente non sono dovuti allo spunto, ma alla diversa velocità di rotazione del mandrino o tipo di lavorazione.
Grazie
Avatar utente
Foto UtenteGiuliano58
389 1 4 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 567
Iscritto il: 14 ott 2009, 10:06

0
voti

[5] Re: Consigli per sezioni delle linee

Messaggioda Foto Utentealphabit » 2 feb 2019, 18:08

Non hai detto il tipo di posa, né dei circuiti adiacenti necessario per capire se la portata ė idonea. TienI presente che un FG7 può funzionare a 90 gradi ( cioè ti scotti a toccarlo) per 20 anni continuativi prima di deteriorarsi. È vero che una volta superati i 90 gradi si deteriora in poco tempo, ma non mi pare il tuo caso. Addirittura nel caso di conduttura in aria o equivalente (passerella asolaTa ecc.) e senza circuiti adiacenti un 4x25 ha una portata di 125 A. Pertanto a parte la verifica della portata a seconda del tipo di posa e dei circuiti adiacenti (neanche difficile poi) puoi capire facilmente anche dal suo stato termico se può rimanere o no.... un saluto
Avatar utente
Foto Utentealphabit
425 2 3 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 708
Iscritto il: 20 mar 2007, 6:52
Località: Milano

0
voti

[6] Re: Consigli per sezioni delle linee

Messaggioda Foto Utenteelettro » 2 feb 2019, 19:57

Bene, preso atto della condizione di installazione della macchina utensile, come ben sappiamo gli inverter non hanno - di solito - dei filtri EMI appropriati per l'isolamento dalla r, così come è vero che le eventuali armoniche producono effetti deleteri sui cavi che ben conosciamo, e aprono nuovi scenari tecnici.

L'ideale sarebbe avere una termocamera professionale per valutare eventuali punti critici di sovratemperatura.

Ci dovresti dire però se hai contezza di un eventuale surriscaldamento dei cavi in posa ora (25mm2) nel loro isolante esterno con una temperatura prossima ai 70° - oppure se il cliente ha lamentato problemi con la macchina utensile.

Se la risposta è negativa, tieni le cartucce per il nuovo impianto, con una linea adeguata - magari in blindo -e batteria di rifasamento automatico in loco - perlomeno per questa macchina, che io ti consiglio solo dopo avere adottato i filtri di rete; per avere una soluzione senza spendere una follia, mandami un PM.

Il problema maggiore non è risolvere il l'enigma tecnico ..ma è convincere il cliente a spendere.
Avatar utente
Foto Utenteelettro
903 3 5 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 2775
Iscritto il: 9 mar 2005, 19:23

0
voti

[7] Re: Consigli per sezioni delle linee

Messaggioda Foto Utenteelettro » 2 feb 2019, 19:59

Anche se vi sono dei cavi che possono - o vengono garantiti anche a 90° di temperatura di esercizio permanente ( con tutti i problemi derivati dalla loro minore durata) - io tengo sempre come rilevo di guardia i 70°.
Avatar utente
Foto Utenteelettro
903 3 5 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 2775
Iscritto il: 9 mar 2005, 19:23

0
voti

[8] Re: Consigli per sezioni delle linee

Messaggioda Foto UtenteOasis91 » 2 feb 2019, 20:43

elettro ha scritto:con una linea adeguata - magari in blindo -e batteria di rifasamento automatico in loco....

Ma se i motori sono alimentati a inverter non dovrebbe esserci nessuna necessità di rifasare o sbaglio?
Gli inverter assorbono corrente quasi in fase con la tensione ,attorno a cosfi 0,9 e il cosfi del carico(uscita inverter) non si riflette sulla corrente assorbita(entrata inverter), di conseguenza non serve il rifasamento.
Avatar utente
Foto UtenteOasis91
174 1 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 153
Iscritto il: 26 ott 2015, 20:56

0
voti

[9] Re: Consigli per sezioni delle linee

Messaggioda Foto Utenteelettro » 2 feb 2019, 21:34

Per la parte dell'inverter che riguarda il carico è corretto, per la parte vista dalla rete le cose sono un po' diverse.
Avatar utente
Foto Utenteelettro
903 3 5 9
Expert
Expert
 
Messaggi: 2775
Iscritto il: 9 mar 2005, 19:23

0
voti

[10] Re: Consigli per sezioni delle linee

Messaggioda Foto UtenteGiuliano58 » 3 feb 2019, 10:17

Ringrazio tutti per i consigli.
Il cavo di linea è posato per circa 80 metri in canale metallico 150x75 STRAPIENA con altri cavi di cui non conosco le caratteristiche. La parte finale è in cavidotto interrato senza altri cavi. La temperatura di questo cavo, ai morsetti del quadro generale, è di circa 40-50 gradi.
Il cavo della macchina è posato in canale metallico 75x75 insieme ad altre 5 cavi con carichi che vanno dai 20 ai 40 A. Domani verifico la portata dei cavi, ecc. ecc.

Mi pare di capire che posso "rischiare" per un paio di anni a rimanere in questa situazione, il cliente sarà contento.
Temo solo uno scatto dell'interruttore generale ENEL da 80A Curva C, che a forza di picchi potrebbe scattare per sovraccarico termico e bloccare tutte le lavorazioni. Per adesso non è ancora successo, ma non stanno ancora lavorando a pieno regime.
Avatar utente
Foto UtenteGiuliano58
389 1 4 6
Expert
Expert
 
Messaggi: 567
Iscritto il: 14 ott 2009, 10:06

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 43 ospiti