Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

riparazione alimentatore 6V

Tecniche per la costruzione e la riparazione di apparecchiature elettriche e non. Ricerca guasti. Adattamenti e riutilizzazioni

Moderatore: Foto Utentestefanob70

0
voti

[11] Re: riparazione alimentatore 6V

Messaggioda Foto Utentecla68 » 3 feb 2019, 11:00

'SediciAmpere' suggeriva anche di controllare le saldature del trasformatore. Per quello che ci capisco mi sembrano a posto...
Allegati
saldature trasformatore.JPG
Avatar utente
Foto Utentecla68
10 3
 
Messaggi: 31
Iscritto il: 2 feb 2019, 11:49

2
voti

[12] Re: riparazione alimentatore 6V

Messaggioda Foto Utenteabusivo » 3 feb 2019, 11:02

cla68 ha scritto:...Non ho invece capito perché 'abusivo' mi segnala di dissaldare un pin della R1 per testarla...

Se non dissaldi almeno uno dei pin di un componente in esame potresti avere falsata la lettura del dato che stai rilevando.
Infatti potresti andare a rilevare le specifiche di altri componenti presenti nel circuito.
Ad ogni modo per quanto riguarda le resistenze, se non le dissaldi dal PCB, dovresti leggere una resistenza inferiore di quella stampigliata sul corpo della resistenza in esame.
Ma non è sempre cosi...
Avatar utente
Foto Utenteabusivo
8.565 4 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 4790
Iscritto il: 16 ott 2012, 18:43
Località: L'Aquila

0
voti

[13] Re: riparazione alimentatore 6V

Messaggioda Foto UtenteSediciAmpere » 3 feb 2019, 11:27

i valori delle resistenze R1, R4, R5, R6 sono effettivamente strani

R6 dovrebbe essere come hai detto giustamente da 680 Ω , se hai misurato 48 kΩ è evidentemente interrotta, forse abbiamo trovato un componente guasto

R4 dovrebbe essere da 7,5 Ω , che valore hai misurato? Se 2,12 mΩ probabilmente c'è qualcosa in parallelo, dissaldala da un lato e ripeti la misura. Se invece intendevi 2,12 MΩ (MegaOhm) allora abbiamo trovato un altro componente interrotto

R5 dovrebbe essere da 330 Ω , che valore hai misurato?

R1 dovrebbe essere da 2,2 MΩ , se hai misurato 2,0 MΩ (sei stato attento a non toccare i puntali con le dita?) effettivamente non rientra nella tolleranza ma non me ne preoccuperei, se invece hai rilevato un corto, dissaldala e ripeti la misura

Verifica anche la continuità degli avvolgimenti del trasformatore mettendo i puntali sulle saldature

PS ma non è presente nessun fusibile???
Le persone sagge parlano perché hanno qualcosa da dire.
Le persone sciocche perché hanno da dire qualcosa.
Avatar utente
Foto UtenteSediciAmpere
943 2 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1127
Iscritto il: 31 ott 2013, 15:00

0
voti

[14] Re: riparazione alimentatore 6V

Messaggioda Foto Utenteelektronik » 3 feb 2019, 11:45

Se non diassaldi perlomeno un reoforodi quelle resistenze non potrai mai o quasi mai misurare il valore giusto, secondo il mio povero punto di vista le resistenze non sono bruciate. Per far andare in corto il circuito ci deve essere un altro problema. misura il ponte e visto che a monte non hai trasformatore puoi testarlo in circuit. poi guarda il datasheet del transistor alta tensione per vedere la piedinatura e controlla anche quello.
Avatar utente
Foto Utenteelektronik
3.199 3 5 7
Expert
Expert
 
Messaggi: 1896
Iscritto il: 12 mag 2015, 22:26

0
voti

[15] Re: riparazione alimentatore 6V

Messaggioda Foto Utentemir » 3 feb 2019, 12:11

cla68 ha scritto:.. non capisco ... su R4-R5-R6 ho misurato risultati che non c'entrano nulla con il valore nominale. .... Non ho invece capito perché 'abusivo' mi segnala di dissaldare un pin della R1 per testarla. Forse intendeva il condensatore C1 lì vicino da dissaldare?

Foto Utenteabusivo giustamente ti suggeriva ..
abusivo ha scritto:Se non dissaldi almeno uno dei pin di un componente in esame potresti avere falsata la lettura del dato che stai rilevando.

Infatti i componenti, non vanno mai testati sul PCB dove sono saldati, poiché nella misura oltre a leggere il valore del componente sottomisura si leggerà anche tutto ciò che è collegato ai suoi capi, ovvero altri possibili componenti, pertanto la misura sarà falsata; quindi è buona norma, nel caso di un componente con due reofori di dissaldare almeno uno dei due reofori, o ancora meglio dissaldarlo completamente dal PCB, e misurarlo a banco.. ;-)
I circuiti sono controcorrente. Seguono sempre la massa

-Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.-
Avatar utente
Foto Utentemir
59,1k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 19962
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

0
voti

[16] Re: riparazione alimentatore 6V

Messaggioda Foto Utentecla68 » 3 feb 2019, 15:02

Dunque, ho provato con il tester il diodo raddrizzatore a ponte MB10M (sul circuito), ma nessuna lettura.
A questo punto, non avendo nulla da perdere, provo a dissaldare il diodo, il transistor, e poi le resistenze e le provo come mi avete chiarito 'a banco'. Non sono pratico a saldare e dissaldare...ci metterò un po'. Appena fatto torno sul forum. Spero che alla fine avrò almeno imparato un po' di più su questi componenti e su come è progettato questo semplice alimentatore.
Allegati
prova diodo a ponte MB10M.jpg
Avatar utente
Foto Utentecla68
10 3
 
Messaggi: 31
Iscritto il: 2 feb 2019, 11:49

0
voti

[17] Re: riparazione alimentatore 6V

Messaggioda Foto Utenteelektronik » 3 feb 2019, 15:36

prima di dissaldare tutto facciamolo in modo organizzato, fammi sapere come hai provato il ponte diodi
Avatar utente
Foto Utenteelektronik
3.199 3 5 7
Expert
Expert
 
Messaggi: 1896
Iscritto il: 12 mag 2015, 22:26

0
voti

[18] Re: riparazione alimentatore 6V

Messaggioda Foto Utentecla68 » 3 feb 2019, 18:29

Il ponte diodi l'avevo prima provato montato sul circuito. Ho utilizzato il tester selezionato come da immagine sopra. Ho provato tutte le combinazioni: con il puntale (+) sul piedino (-) di uscita e il puntale (-) prima su un piedino di ingresso e poi sull'altro, nessuna lettura. Poi ho fatto lo stesso spostando il puntale (+) sul piedino (+) di uscita del diodo.
Poi ho dissaldato il componente, l'ho appoggiato su una breadboard e ho ripetuto esattamente come sopra. Stesso esito. Posso considerare il diodo definitivamente morto o ho sbagliato a testarlo?
Allegati
diodo ponte MB10M dissaldato.jpg
Avatar utente
Foto Utentecla68
10 3
 
Messaggi: 31
Iscritto il: 2 feb 2019, 11:49

1
voti

[19] Re: riparazione alimentatore 6V

Messaggioda Foto Utentemir » 3 feb 2019, 19:05

cla68 ha scritto:Il ponte diodi .. Posso considerare il diodo definitivamente morto o ho sbagliato a testarlo?

Se con il multimetro in prova diodi, come hai scritto, non ha fornito alcuna risposta in misura, significa che il ponte raddrizzatore MB10M ha smesso di funzionare, pertanto considerando anche l'esiguo costo, la sua sostituzione in prova può essere considerata ;-)
I circuiti sono controcorrente. Seguono sempre la massa

-Per rispondere utilizza il tasto [RISPONDI] e non il tasto [CITA], grazie.-
Avatar utente
Foto Utentemir
59,1k 9 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 19962
Iscritto il: 19 ago 2004, 21:10

1
voti

[20] Re: riparazione alimentatore 6V

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 3 feb 2019, 19:07

SediciAmpere ha scritto: ...ma non è presente nessun fusibile?...

Il fusibile è la pista sotttile a zig-zag a uno degli ingressi AC... interessante che sia rimasta intatta mentre è completamente saltata la corrispondente non fusibile dell'altro ingresso :?
comunque lo stampato è realizzato "con i piedi" e su di un supporto di qualità infima, non c'è da meravigliarsi più di tanto che il dispositivo sia defunto al primo colpo... vale la pena perderci tempo ?
Ad ogni modo Foto UtenteEttoreMajorana, i resistori (come altri componenti) vanno misurati con almeno un terminale scollegato altrimenti misuri il loro eventuale parallelo con altri componenti; la misura "variabile in salita" che hai riscontrato p. es. significa che è in parallelo ad un condensatore del quale in quel modo hai osservato la carica; curioso che il raddrizzatore risulti "aperto" in tutti i versi (mi aspetterei piuttosto un corto) ma non fidarti nemmeno della breadboard, usa il prova diodi direttamente sui terminali ma tutti e quattro a coppie adiacenti e poi fai lo stesso invertendo i puntali (otto misure in totale).
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
13,9k 4 6 9
Master
Master
 
Messaggi: 9583
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

PrecedenteProssimo

Torna a Costruzione, riparazione, riutilizzo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti