Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Modifica impianto garage interrato

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

1
voti

[11] Re: Modifica impianto garage interrato

Messaggioda Foto Utente6367 » 5 feb 2019, 23:32

ferri ha scritto:Terrei in considerazione anche la Circolare VV.F. 05/11/2018, n. 2 - prot. n. 15000


In questo caso ci vuole una presa EV, quindi una stazione di ricarica fissa.
Avatar utente
Foto Utente6367
18,2k 5 8 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5974
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

3
voti

[12] Re: Modifica impianto garage interrato

Messaggioda Foto Utente6367 » 5 feb 2019, 23:35

Goofy ha scritto: la corrente che hai a disposizione rimane di 16 A come con la schuko


Mica tanto. Una presa domestica non è idonea alla sua corrente nominale a tempo indefinito (tant'è che in commercio esistono Schuko speciali per la ricarica EV idonee sino a 14 A,... 16 A).

E' dal 2010 che di tanto in tanto a ricaricare da una presa domestica si hanno pericolose sbruciacchiature.
Avatar utente
Foto Utente6367
18,2k 5 8 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5974
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

1
voti

[13] Re: Modifica impianto garage interrato

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 6 feb 2019, 8:31

6367 ha scritto:Una presa domestica non è idonea alla sua corrente nominale a tempo indefinito (tant'è che in commercio esistono Schuko speciali per la ricarica EV idonee sino a 14 A,... 16 A).


Grazie Foto Utente6367, non sapevo delle "super Schuko"

Brabus però aveva scritto di una presa industriale da 32 A.
Qual è l'intensità di corrente in questione?

Volevo sottolineare che, se l'assorbimento fosse maggiore di 16A, bisognerebbe rivedere linea e protezioni e non sarebbe più "manutenzione straordinaria" come avevo detto in un messaggio precedente.
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
5.837 2 4 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1872
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

0
voti

[14] Re: Modifica impianto garage interrato

Messaggioda Foto Utentebrabus » 6 feb 2019, 11:47

Foto UtenteGoofy,

Il cliente mi comunica che può regolare la Corrente massima di ricarica dal pannello interno del veicolo.

Il profilo di utilizzo è questo: il cliente arriva a casa tipicamente alle 20:30, collega il veicolo alla presa e in base allo stato di carica residua (poniamo al 70%) calcola la corrente necessaria ad ottenere il 100% di ricarica in 8 ore.
Se il risultato è superiore a 16A, si imposta la corrente a 16A e si ricarica per un tempo più lungo.

Esempio numerico: Tesla Model 3 con batteria da 74kWh. Se la batteria è al 70%, è necessario ricaricare 22,2 kWh. Ponendo una durata di ricarica di 8 ore, otteniamo una potenza di 2,775 kW, corrispondenti a 12,06 A.
Qualora la batteria fosse invece al 50%, dovrò imporre la massima corrente (16A) e accontentarmi di un tempo di ricarica di 10 ore.

L'impianto in questione eroga una potenza contrattuale di 4,5 kW monofase; la limitazione di corrente di ricarica a 16A consente di disporre di una potenza residua minima di 820W, sufficiente per l'impiego domestico serale.
Alberto.
Avatar utente
Foto Utentebrabus
17,9k 3 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2482
Iscritto il: 26 gen 2009, 15:16

1
voti

[15] Re: Modifica impianto garage interrato

Messaggioda Foto UtenteOasis91 » 6 feb 2019, 17:39

D'accordo sulla CEE interbloccata, ma perché vuoi installarla da 32 A quando la linea è dimensionata e protetta per una corrente di 16 A? Metterei una CEE da 16.
Avatar utente
Foto UtenteOasis91
125 1 5
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 128
Iscritto il: 26 ott 2015, 20:56

1
voti

[16] Re: Modifica impianto garage interrato

Messaggioda Foto Utente6367 » 6 feb 2019, 18:06

Oasis91 ha scritto:ma perché vuoi installarla da 32 A quando la linea è dimensionata e protetta per una corrente di 16 A? Metterei una CEE da 16.


Forse perché l'IC-CPD ha la spina da 32 A e si vogliono evitare adattatori.

Uno dei problemi del modo 2 (°) è appunto che si usano spine diverse: domestica, industriale monofase, trifase, 16 A, 32 A... Quindi - poi - la soluzione sono gli adattatori, più o meno fatti bene, più o meno comodi.

Il modo 3, con un'unica presa per tutte le correnti 1ph/3ph (la tipo 2 in Europa), è sicuramente una soluzione più pratica e trasparente per l'utente.


(°) per la definizione di modo 3 e modo 2 v. https://www.electroyou.it/6367/wiki/n-a
Avatar utente
Foto Utente6367
18,2k 5 8 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5974
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

1
voti

[17] Re: Modifica impianto garage interrato

Messaggioda Foto Utenteferri » 6 feb 2019, 18:24

Forse sono stato sbrigativo nella risposta; se autorimessa è soggetta al 151 a me risulta fattibile solo ricarica di tipo 3
Avatar utente
Foto Utenteferri
1.009 2 4
Expert
Expert
 
Messaggi: 308
Iscritto il: 24 nov 2012, 11:41

2
voti

[18] Re: Modifica impianto garage interrato

Messaggioda Foto Utente6367 » 6 feb 2019, 18:26

Al momento mi sfugge il 151, ma anche il modo 4 andrebbe bene.
Avatar utente
Foto Utente6367
18,2k 5 8 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 5974
Iscritto il: 9 set 2005, 0:00

1
voti

[19] Re: Modifica impianto garage interrato

Messaggioda Foto Utenteferri » 8 feb 2019, 11:12

6367 ha scritto:Al momento mi sfugge il 151, ma anche il modo 4 andrebbe bene.

Hai perfettamente ragione, la mia è stata troppo "stringente".
Avatar utente
Foto Utenteferri
1.009 2 4
Expert
Expert
 
Messaggi: 308
Iscritto il: 24 nov 2012, 11:41

Precedente

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 34 ospiti