Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

PWM 12v motorino dc

Trasformatori, macchine rotanti ed azionamenti

Moderatori: Foto Utentefpalone, Foto UtenteSandroCalligaro, Foto Utentemario_maggi

0
voti

[11] Re: PWM 12v motorino dc

Messaggioda Foto UtenteMSilvano » 17 apr 2019, 12:48

Fabiotjet ha scritto:Comunque essendo che probabilmente deve lavorare ore di seguito mi conviene evitare questo tipo di motore o ce la fa?


Se trovi un motore fortunato direi di si...anche 24 H di seguito... :lol: http://www.24hverbano.com/
Avatar utente
Foto UtenteMSilvano
1.608 1 3 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 553
Iscritto il: 3 gen 2011, 10:35

0
voti

[12] Re: PWM 12v motorino dc

Messaggioda Foto UtenteFabiotjet » 17 apr 2019, 22:22

Wow interessante :D
Avatar utente
Foto UtenteFabiotjet
0 2
 
Messaggi: 16
Iscritto il: 7 ago 2018, 11:29

0
voti

[13] Re: PWM 12v motorino dc

Messaggioda Foto UtenteMSilvano » 17 apr 2019, 23:25

Tra l'altro, mentre i pulsanti delle piste elettriche casalinghe e i primi pulsanti professionali sono resistivi, cioè regolano la tensione sulle bandelle della pista e quindi la velocità della macchinina con una resistenza in serie al motore, da una decina di anni si usano anche pulsanti PWM.
Non chiedermi come funzionano... li ho solo usati e sono fuori dalle competizioni su pista da anni.
Pero se fai delle ricerche su pulsanti PWM per slotcars qualcosa dovresti trovare.
Avatar utente
Foto UtenteMSilvano
1.608 1 3 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 553
Iscritto il: 3 gen 2011, 10:35

0
voti

[14] Re: PWM 12v motorino dc

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 18 apr 2019, 9:08

Fabiotjet ha scritto:L'uscita é PWM max 12v, e le opzioni sono due, o regolarla al 50% in modo da avere quei 5-6 volt per il motorino oppure tenerla al massimo e applicare dopo un convertitore buck 12v->5v (se é una cosa che può avere senso). Il motorino é il classico motorino a spazzole si, identico a questo.
https://images.app.goo.gl/CjVSFCxTspYd2K3M9
Per me è arabo.

Con un PWM non hai 5V dai 12V, hai solo una tensione impulsiva a 12V che può portare un valore "medio di tensione" a 5V, su carico resistivo!

Se metti un convertiore, (che lavora in PWM), questo si che ti porta i 12V a 5V, se stabilizzato in tensione, ben inteso.

saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
2.091 2 7 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2353
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

0
voti

[15] Re: PWM 12v motorino dc

Messaggioda Foto UtenteSandroCalligaro » 21 apr 2019, 8:11

lelerelele ha scritto:Con un PWM non hai 5V dai 12V, hai solo una tensione impulsiva a 12V che può portare un valore "medio di tensione" a 5V, su carico resistivo!
In realtà è proprio quello che si fa normalmente nella stragrande maggioranza degli azionamenti, sia in DC che AC: si considera come tensione di uscita la media nel periodo di switching. Per l'analisi, si definiscono le variabili mediate come:
\bar{x} = \frac{1}{T_{sw}} \int_{t-T_{sw}}^t x\,dt
(per una variabile x, che può essere ad esempio una tensione o una corrente).
Su questo (e sul campionamento sincrono) si reggono quasi tutti gli algoritmi di controllo motore (ad esempio AC), anche molto complicati.

La condizione necessaria è che il periodo di switching sia molto inferiore alla costante di tempo R-L del motore, o che comunque il ripple di corrente (cioè le variazioni di corrente nel periodo di switching) dovuto alla PWM sia "piccolo". Quanto piccolo è relativo e può dipendere dall'applicazione, certamente la corrente non deve avere ripple paragonabile alla corrente nominale (ci mancherebbe!) e se il ripple non è piccolissimo occorre tenerne conto dal punto di vista termico (dal punto di vista termico, quello che conta è il valore di corrente RMS).

Per un'applicazione che deve girare per parecchio tempo, direi che è tassativo prevedere una protezione da sovra-corrente. In fondo, si tratta quasi solo di misurarla, la corrente. Quasi tutti gli integrati per realizzare ponti ad H o simili (da L298 in avanti, per capirci) propongono schemi con misura di corrente tramite shunt.
Per un macchinario (anche amatoriale), limitare la corrente significa anche prevenire incidenti più seri, tra l'altro si protegge anche il circuito di pilotaggio, non solo il motore.

lelerelele ha scritto:Se metti un convertiore, (che lavora in PWM), questo si che ti porta i 12V a 5V, se stabilizzato in tensione, ben inteso.
Non è la strada usuale, costa di più, non permette di invertire il verso e limita fortemente la dinamica (se si vuole controllare il movimento). L'unico vantaggio che vedo è quello di avere la protezione in corrente (ma sarà calibrata per il motore?).
Avatar utente
Foto UtenteSandroCalligaro
1.838 4 4
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 796
Iscritto il: 6 ago 2015, 19:25

0
voti

[16] Re: PWM 12v motorino dc

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 21 apr 2019, 9:37

SandroCalligaro ha scritto:In realtà è proprio quello che si fa normalmente nella stragrande maggioranza degli azionamenti, sia in DC che AC: si considera come tensione di uscita la media nel periodo di switching.
Ok.
Mi fido di chi è più esperto di me in questo campo.

Approfitto per chiedere, il ponte ad H può fornire una uscita PWM in entrambe le direzioni, in questo caso mi pare che non abbia accennato ad inversione di marcia, forse è eccessivo?, magari basta un mezzo ponte?

Vado a logica non avendo realizzato questi azionamenti.

saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
2.091 2 7 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2353
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

Precedente

Torna a Macchine elettriche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti