Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

R/2R D/A converter 4 bit con counter CD4029

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto UtenteBrunoValente, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto Utentecarloc, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor

1
voti

[11] Re: R/2R D/A converter 4 bit con counter CD4029

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 26 apr 2019, 7:30

Questa discussione è interessante, perché porta a ragionare e ad approfondire i fenomeni. :-)

come dicevo prima la resistenza di uscita di ogni singolo pin è circa 680Ω, misurata su ogni singolo pin inserendo una resistenza di 680Ω in serie al pin e notando che la tensione di uscita (teoricamente 5V) dimezzava (circa 2.5V) con gli altri pin Qi a vuoto.

Concordo sul metodo,
ma se la resistenza interna fosse non lineare? E la resistenza interna a basso carico minore?
In ogni modo puoi fare la prova: collegando in uscita un carico di 2,2 k
la tensione dovrebbe abbassarsi al 5* 2,2K/(2,2K+680) = 5* 0,764 = 3,82 V
Controlla che la tensione a vuoto sia 5V, e pure la Valimentazione.
Se la tensione fosse maggiore di 3,82 avrei ragione.
Le resistenze vista dai pin Q0, Q1, Q2 e Q3 sono rispettivamente 3R, 3R, 5R/3, 2R.

Non sono certo, ma, aggiungerei un 2R 4,4k in serie fra l'uscita rete e l'ingresso invertente. (e correggo il guadagno). La linearità si dovrebbe mantere e ridursi l'effetto del gradino irregolare).
O_/
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
6.364 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 2577
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

3
voti

[12] Re: R/2R D/A converter 4 bit con counter CD4029

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 27 apr 2019, 9:45

La resistenza di uscita del CMOS non e` lineare: se caricando l'uscita si fa scendere troppo la tensione, il MOS passa dalla zona resistiva a quella a triodo poi magari anche satura.
La variazione di uscita per la misura della resistenza la farei con il metodo del carico, ma facendo una caduta di tensione di 0.5V massimi.

Si puo` anche provare a misurare la resistenza di uscita direttamente con l'ohmmetro: si tolgono tutti i carichi in uscita e, con l'integrato alimentato, si misura la resistenza fra alimentazione positiva e l'uscita alta, invertendo i puntali del multimetro fra alimentazione e out, e verificando che le due letture siano circa uguali. Se non lo sono, la misura non e` possibile, ma se sono circa uguali, allora quella e` la resistenza di uscita a livello alto.

Si puo` ripetere anche la misura di resistenza di uscita a livello basso nello stesso modo, misurando la tensione fra ground e uscita a livello basso.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
104,2k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 18504
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[13] Re: R/2R D/A converter 4 bit con counter CD4029

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 27 apr 2019, 10:39

Domanda: la resistenza di uscita dei CMOS quanto è stabile al variare della temperatura?
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
32,3k 7 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6279
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

0
voti

[14] Re: R/2R D/A converter 4 bit con counter CD4029

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 27 apr 2019, 15:38

Aumenta con la temperatura, ma neanche tanto. Passando da 25°C a 140°C potrebbe aumentare di un fattore due circa.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
104,2k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 18504
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[15] Re: R/2R D/A converter 4 bit con counter CD4029

Messaggioda Foto UtenteGOpamp » 27 apr 2019, 19:01

Foto UtenteMarcoD, Foto UtenteBrunoValente, Foto UtenteIsidoroKZ, vorrei ringraziarvi per i vostri commenti.

La variazione di uscita per la misura della resistenza la farei con il metodo del carico, ma facendo una caduta di tensione di 0.5V massimi.

Nel senso che devo formare un partitore tale per cui su R ho 0.5V o 4.5V?


Si puo` anche provare a misurare la resistenza di uscita direttamente con l'ohmmetro: si tolgono tutti i carichi in uscita e, con l'integrato alimentato, si misura la resistenza fra alimentazione positiva e l'uscita alta, invertendo i puntali del multimetro fra alimentazione e out, e verificando che le due letture siano circa uguali. Se non lo sono, la misura non e` possibile, ma se sono circa uguali, allora quella e` la resistenza di uscita a livello alto.

Grazie!


Poi il circuito è stato modificato ponendo R=680Ω e Rf=680Ω ed è successo questo in uscita:

DAC_R2R_680ohm.png


La dinamica di uscita è diminuita e sono pienamente d'accordo in quanto l'1 non corrisponde più ai +5V di prima ma a qualcosa di più basso.
Ma qualcuno sa spiegarmi perché i livelli sono 4 ?

Foto UtenteIsidoroKZ cosa ne pensa invece di questo?
Avatar utente
Foto UtenteGOpamp
40 4
 
Messaggi: 38
Iscritto il: 11 dic 2018, 23:00

0
voti

[16] Re: R/2R D/A converter 4 bit con counter CD4029

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 27 apr 2019, 22:36

GOpamp ha scritto: ...devo formare un partitore tale per cui su R ho 0.5V o 4.5V?...

Direi 4,5 V... se Ro va caricata molto poco mi pare che R debba avere un valore relativamente elevato; concordi ?
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,8k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10226
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[17] Re: R/2R D/A converter 4 bit con counter CD4029

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 27 apr 2019, 22:50

Potresti metterci un trimmer da 4,7 k e regolare quello, poi ne misuri la resistenza così da non dover fare grandi manovre cava e metti di resistori
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,8k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10226
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[18] Re: R/2R D/A converter 4 bit con counter CD4029

Messaggioda Foto UtenteGOpamp » 27 apr 2019, 23:16

Nel senso che devo formare un partitore tale per cui su R ho 0.5V o 4.5V?

Domanda stupida, ovviamente 4.5V in uscita perché quello che mi interessa è avere uscita alta (1 logico). Quindi devo misurare la Rout quando ho tensione alta in uscita.
Avatar utente
Foto UtenteGOpamp
40 4
 
Messaggi: 38
Iscritto il: 11 dic 2018, 23:00

0
voti

[19] Re: R/2R D/A converter 4 bit con counter CD4029

Messaggioda Foto UtenteGOpamp » 27 apr 2019, 23:39

Scusate l'ignoranza, ma mi sorge un dubbio forte. Resistenza d'uscita non lineare cosa significa esattamente?

Significa che in base al carico che metto in uscita la resistenza d'uscita cambia? e per di più in maniera non lineare?
o stiamo parlando di frequenze(non credo..)

Mi sto un attimo perdendo.. :D
Avatar utente
Foto UtenteGOpamp
40 4
 
Messaggi: 38
Iscritto il: 11 dic 2018, 23:00

1
voti

[20] Re: R/2R D/A converter 4 bit con counter CD4029

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 28 apr 2019, 11:09

Non lineare significa che il valore non è indipendente dalla corrente che la attraversa, se la corrente aumenta aumenta anche il valore della resistenza e oltre certi valori di corrente quello della R aumenta molto (il mosfet satura) e praticamente l'uscita diventa una sorgente di corrente (resistenza differenziale quasi infinita).
La frequenza non c'entra nulla.

Credo non sia una buona cosa voler dimensionare la rete resistiva tenendo conto del valore della resistenza delle uscite del contatore, la resistenza di uscita si riduce aumentando la tensione di alimentazione, perciò io cercherei di rendere trascurabili gli effetti dalla R di uscita agendo su due fronti: alimenterei l'integrato con 15V così da rendere minimo il valore della R di uscita e aumenterei almeno di un fattore 10 il valore delle R della rete, poi tutto dipende dalla precisione che ti occorre.
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
32,3k 7 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6279
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Feedfetcher e 43 ospiti