Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Misuratore di Isolamento economico - Qualcuno ha consigli ?

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[1] Misuratore di Isolamento economico - Qualcuno ha consigli ?

Messaggioda Foto UtenteKagliostro » 28 apr 2019, 1:28

Stavo leggendo un forum australiano ed ho visto che per provare l'integrità dell'isolamento degli avvolgimenti dei trasformatori c'è chi usa semplici misuratori cinesi

Ho visto in rete che ce ne sono di economici

https://www.ebay.it/i/292984202207?chn=ps

Qualcuno ha qualche consiglio ?

Grazie

K
Avatar utente
Foto UtenteKagliostro
3.039 4 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2037
Iscritto il: 19 set 2012, 11:32

1
voti

[2] Re: Misuratore di Isolamento economico - Qualcuno ha consigl

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 28 apr 2019, 9:17

Se ben ricordo la Megger era il famoso costruttore di un relativamente costoso e molto diffuso misuratore di isalomento ad alta tensione con generatore a manovella e strumento analogico.

Se lo strumento pubblicizzato misura l'isolamento a 250 Vdc, 500Vdc, 1000Vdc, 750 Vac eff in accordo con le normative,
Se sai cosa fai, Se lo validi prima misurando una resistenza di valore noto.
Se costa poco, perché non usarlo !!
Al più dopo qualche tempo si guasta.
Cosa costa uno strumento equivalente di un costruttore più blasonato ?
O_/

Post scriptum (scritto un poco di fretta :-) ):
Per me ci sono sono due alternative:
1) Compro uno strumento costoso, è correlato di un certificato di conformità che certifica che
funziona in accordo alle specifiche. Lo adopero anche se non capisco perché mi fido.
A un eventuale ispettore del cliente mostro il certificato.

2) compro uno strumento non certificato.
Per una test che prescrive una resistenza di isolamento maggiore di 10 Mohm a 500 Vdc.
Preparo un carico costituito da 11 resistori da 1 Mohm in serie precedentemente misurati, verifico con un altro strumento verificato che la tensione di prova sia 500 V, magari leggendo 50 V ai capi di uno dei resistori a 1 Mohm.
A un ispettore del cliente, mostro la documentazione delle prove fatte.

L'alternativa 1 è più costosa, ma non richiede tempo di validazione.

La 2 mi piace di più perché mostra che sai cosa fai. Però il tempo di uno specialista costa almeno 40 €/ora, salvo che sia il responsabile.

La normativa prescrive che ci sia la tracciatura della catena metrologica..ossia che tutti gli strumenti siano verificati con altri strumenti a loro volta verifcati periodicamente con strumenti di riferimento.

Post scriptum 2:Ulteriori meditazioni
Che tipo di misure devi fare? Fai misure di isolamento in DC o in AC ?
Se in AC lo strumento esclude dalla misura di resistenza la componente capacitiva?
Ossia misura le vera "resistenza" non l'impedenza.
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
6.332 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 2535
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

1
voti

[3] Re: Misuratore di Isolamento economico - Qualcuno ha consigl

Messaggioda Foto UtenteMSilvano » 28 apr 2019, 13:33

MarcoD ha scritto:
La normativa prescrive che ci sia la tracciatura della catena metrologica..ossia che tutti gli strumenti siano verificati con altri strumenti a loro volta verifcati periodicamente con strumenti di riferimento.


da un laboratorio certificato Accredia...
Al limite potresti provare il tuo strumento confrontando le misure con un campione certificato Accredia, non con metodi validi ma empirici. :D
Avatar utente
Foto UtenteMSilvano
1.663 1 3 5
Expert
Expert
 
Messaggi: 570
Iscritto il: 3 gen 2011, 10:35

1
voti

[4] Re: Misuratore di Isolamento economico - Qualcuno ha consigl

Messaggioda Foto Utentepusillus » 28 apr 2019, 18:48

MarcoD ha scritto:2) compro uno strumento non certificato.
Per una test che prescrive una resistenza di isolamento maggiore di 10 Mohm a 500 Vdc.
Preparo un carico costituito da 11 resistori da 1 Mohm in serie precedentemente misurati, verifico con un altro strumento verificato che la tensione di prova sia 500 V, magari leggendo 50 V ai capi di uno dei resistori a 1 Mohm.
.


Scusa non capisco: se tu prepari i resistitori in serie verifichi solo che lo strumento dia una misura più o meno precisa della resistenza. L'isolamento, credo sia un altro discorso.
Dipende dalla resistività dell isolante, microfratture dello stesso , umidità, distanza dei conduttori. Non credo sia facile allestire un campione per testare lo strumento.
Io lo uso per i cavi telefonici e la misura si fa tra conduttore e terra.
Foto UtenteKagliostro
Ho avuto uno strumento molto simile a quello del link e non è poi così malvagio. Ha fondo scala 2g Ohm. Le pile devono essere sempre cariche o sbarella parecchio! Forse ce l'ho in garage se ti interessa lo posso cercare. Ora ho un Megger e la differenza è notevole. Molto più affidabile. non sbaglia un colpo! fondo scala 20g Ohm. Oltre a un milione di funzioni... che a me non occorrono e non ho approfondito.
Immagine
Un lungo viaggio di mille miglia comincia con un solo passo
Lao Tzu
Avatar utente
Foto Utentepusillus
1.612 1 5 11
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 634
Iscritto il: 5 mar 2016, 15:19
Località: Latina

0
voti

[5] Re: Misuratore di Isolamento economico - Qualcuno ha consigl

Messaggioda Foto UtenteKagliostro » 29 apr 2019, 0:00

Grazie a tutti

Non ho clienti cui giustificare l'uso di uno strumento di verifica piuttosto che un altro

l'uso ....

semplicemente vorrei dare un'occhiata ai vari trasformatori di recupero che uso per le mie autocostruzioni casalinghe o a quelli presenti in qualche apparecchio che restauro (per me stesso) prima di dare tensione

K
Avatar utente
Foto UtenteKagliostro
3.039 4 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2037
Iscritto il: 19 set 2012, 11:32

1
voti

[6] Re: Misuratore di Isolamento economico - Qualcuno ha consigl

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 29 apr 2019, 7:26

Scusa non capisco: se tu prepari i resistitori in serie verifichi solo che lo strumento dia una misura più o meno precisa della resistenza.
L'isolamento, credo sia un altro discorso.
Dipende dalla resistività dell isolante, microfratture dello stesso , umidità, distanza dei conduttori.
Concordo sulle varie cause della perdita di isolamento. Lo strumento misura l'isolamento complessivo, come resistenza presentata a una certa differenza di potenziale. Per esempio
deve essere maggiore di 10 Mohm con una tensione di 500 Vdc.

Secondo me, la prova potrebbe essere valida anche con una misura relativamente imprecisa:
per esempio, con una precisione solo del 10 %, si considerano gli scarti nel caso più sfavorevole,
richiede una misura di R > 11 Mohm a 550 V. Dipende da cosa prescrivono le normative EN...
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
6.332 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 2535
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

1
voti

[7] Re: Misuratore di Isolamento economico - Qualcuno ha consigl

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 29 apr 2019, 10:53

Kagliostro ha scritto:..semplicemente vorrei dare un'occhiata ai vari trasformatori di recupero che uso per le mie autocostruzioni casalinghe o a quelli presenti in qualche apparecchio che restauro (per me stesso) prima di dare tensione..


Non credo sia conveniente l'acquisto di uno strumento, economico che sia, che probabilmente non userai più, se devi solo verificare l'isolamento di alcuni vecchi trasformatori e basta.

io mi arrangerei in casa costruendo un duplicatore o triplicatore per generare la tensione a cui intendo verificare l'isolamento a partire da quella di rete, poi metterei in serie alcuni resistori da 1Mohm per limitare la corrente e un microamperometro... e amen.
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
32,2k 7 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6236
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

1
voti

[8] Re: Misuratore di Isolamento economico - Qualcuno ha consigl

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 29 apr 2019, 11:24

Il tutto sta allo scopo finale.


ritengo che per quanto riguarda una misura, di efficienza, basta usare uno strumento qualunque, purchè affidabile, magari anche autocostruito.

Se invece lo scopo è di cartificare la misura, in modo da potere essere legalmente valida, è indispensabile che lo strumento sia non solo funzionante ma anche certificabile, e neanche questo basta, deve essere tarato entro 1 anno, (almeno credo che questo sia il tempo medio) attraverso strumenti pure essi certificati.

saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
2.191 3 7 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2511
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

0
voti

[9] Re: Misuratore di Isolamento economico - Qualcuno ha consigl

Messaggioda Foto UtenteKagliostro » 29 apr 2019, 14:29

Ringrazio ancora tutti

Mah, mi mettete in dubbio tra l'acquisto economico e l'autocostruzione (a parte che ogni tanto vedo degli strumenti del genere dismessi da qualche grande azienda e messi in vendita nei mercatini dei radioamatori, anche questa potrebbe essere un'opzione)

C'è anche questo metodo, volendo verificare se un trasformatore ha spire di uno stesso avvolgimento in corto

xform_test.gif


Grazie Ancora

Franco
Avatar utente
Foto UtenteKagliostro
3.039 4 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2037
Iscritto il: 19 set 2012, 11:32

1
voti

[10] Re: Misuratore di Isolamento economico - Qualcuno ha consigl

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 29 apr 2019, 15:02

Propongo il seguente circuito per la misura/verifica dell'isolamento del primario di un trasformatore.
Qualche suggerimento/critica per miglioralo ?


Il milliamperometro deve essere per corrente alternata.
L'isolameno è buone se R> 10 Mohm cui corrisponde corrente di 220/10 <= 22 uA.
O_/

p.s.: solo ora leggo in messaggio di Franco con lo schema del tester per avvolgimenti in corto: :ok:
Come test del test: mettendo in corto il secondario la lampada al neon non si dovrebbe accendere :-)

p.ps 2 : solo ora mi accorgo che, per maggiore sicurazza, si potrebbe mettere a massa la connessione a 12Vac fra i due trasformatori. :-)
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
6.332 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 2535
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 23 ospiti