Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[1] Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Messaggioda Foto Utentemaredentro72 » 6 mag 2019, 13:26

Buongiorno a tutti, vado a spiegare quello che ho scritto nel titolo.

Mi trovo nella necessità di raddrizzare un segnale audio quindi con una frequenza che va da 20Hz a 30KHz e anche di una certa potenza.

Correnti in gioco che vanno da 1 a 20-25° di picco. Ora per fare questo io pensavo di usare un normale ponte di quelli preparati ad hoc da 400-600V 35°

Ma non sono sicuro della loro massima frequenza operativa, o meglio sicuramente arrivano a raddrizzare i classici 50-60Hz ma 30KHz?

L’alternativa è usare dei diodi fast o ultra-fast ma se posso usare un ponte normale meglio.

In rete ho trovato varie linee guida sull’argomento ma sinceramente nulla nello specifico.



Grazie per l’attenzione.

Alberto
Avatar utente
Foto Utentemaredentro72
5 2
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 24 dic 2012, 22:04

0
voti

[2] Re: Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 6 mag 2019, 13:50

Un comune ponte raddrizzatore è sicuramente troppo lento... data la elevata corrente in gioco (ammesso che ciò che hai stranamente indicato come gradi siano in realtà ampere... ) forse si potrebbe provare con degli Schottky di potenza, non necessariamente messi a ponte ma... quale è lo scopo finale della cosa ? A cosa ti serve raddrizzare un segnale audio di potenza ?
Ad ogni modo il parametro da considerare per la velocità dei diodi è il time reverse recovery
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,0k 4 6 9
Master
Master
 
Messaggi: 9690
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[3] Re: Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Messaggioda Foto Utentemaredentro72 » 6 mag 2019, 14:29

Grazie della tempestiva risposta e sì ho inserito un simbolo di gradi quando in realtà parlavo di Ampere.

Ho realizzato un semplice carico fittizio a mosfet perfettamente funzionante a tensioni fisse e volevo “adattarlo” per

usarlo come carico fittizio in amplificatori audio di potenza ecco la mia necessità di raddrizzare frequenze fino ad un massimo di 30KHz.



Alberto
Avatar utente
Foto Utentemaredentro72
5 2
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 24 dic 2012, 22:04

0
voti

[4] Re: Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Messaggioda Foto Utentemaredentro72 » 6 mag 2019, 14:44

Quindi se prendo un diodo tipo MUR2020 che ha un reverse time recovery massimo di 35ns e lo converto ottengo circa 28,5MHz di frequenza massima applicabile; valore alquanto sopra le mie esigenze.

E’ corretto quello che ho scritto o rischio l’espulsione dal forum per eresia?



Alberto
Avatar utente
Foto Utentemaredentro72
5 2
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 24 dic 2012, 22:04

0
voti

[5] Re: Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Messaggioda Foto Utenteabusivo » 6 mag 2019, 15:32

maredentro72 ha scritto:...E’ corretto quello che ho scritto...

E' alquanto insolito un carico fittizio realizzato come descrivi.
Anzi, direi quasi un "aberrazione"!
Normalmente un carico fittizio per uso audio è a resistenza costante composto da resistenze e possibilmente anti induttive.
Avatar utente
Foto Utenteabusivo
8.715 4 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 4849
Iscritto il: 16 ott 2012, 18:43
Località: L'Aquila

0
voti

[6] Re: Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Messaggioda Foto Utentemaredentro72 » 6 mag 2019, 16:11

Bene, non volevo toccare la sensibilità di nessuno :cool: . Mi interessa solo capire se la relazione nanosecondi e frequenza è corretta.

Alberto
Avatar utente
Foto Utentemaredentro72
5 2
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 24 dic 2012, 22:04

0
voti

[7] Re: Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 6 mag 2019, 16:39

anche io sono dell'idea che un suddetto carico in campo audio sia molto strano, direi quasi assurdo, (sempre in campo audio).

il tuo impiego dei diodi, dovrà essere schottky, per avere elevata velocità, ma anche in questo caso la soglia di 0.3V darebbe corrente nulla fino a questo livello, (con i diodi normali sarebbe superiore agli 0.5, per ogni diodo che in configurazione ponte diventano superiori ad 1V).

tuttalpiù userei due mosfet, uno per ogni semionda, almeno non avrei sbalzi di corrente di uscita.

saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
2.091 2 7 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2353
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

1
voti

[8] Re: Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 6 mag 2019, 16:40

La relazione fra tempo di recupero e frequenza non e` corretta, pero` va bene usare quei diodi.

Il rempo di recupero e` quando impiega il diodo per ricordarsi che e` un diodo e che a rovescio non deve condurre. Se il diodo sta conducendo e gli si inverte la corrente che lo attraversa, il diodo inizialmente fa scorrere corrente a rovescio, si dimentica di essere un diodo. Poi chiede scusa della dimenticanza e si spegne piu` o meno di colpo.

E` opportuno che questo tempo di conduzione inversa (che dipende da un mare di fattori, temperatura, corrente, velocita` di spegnimento), sia molto minore del periodo del segnale raddrizzato.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
103,2k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 18360
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[9] Re: Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Messaggioda Foto Utentemaredentro72 » 6 mag 2019, 17:04

Ringrazio tutti del tempo dedicatomi e per aver fatto luce nel mio buio. Non male l'idea di usare i MOSFET per raddrizzare, di sicuro ne troverò alcuni nei cassetti impolverati. Che dire, ora farò qualche prova e mal che vada o brucio lo stadio finale dell'ampli, o brucio i mosfet del carico (anche se dubito).

Il caso è chiuso.
Alberto
Avatar utente
Foto Utentemaredentro72
5 2
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 24 dic 2012, 22:04

0
voti

[10] Re: Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Messaggioda Foto Utenteabusivo » 6 mag 2019, 17:25

maredentro72 ha scritto:...Il caso è chiuso...

Ancora no!
Ci devi far sapere come va a finire ma soprattutto che tipo di misurazione riesci ad ottenere con un simile carico fittizio.
Avatar utente
Foto Utenteabusivo
8.715 4 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 4849
Iscritto il: 16 ott 2012, 18:43
Località: L'Aquila

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 27 ospiti