Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[11] Re: Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 6 mag 2019, 17:25

Se hai fatto un carico attivo a MOS puoi mettere due MOS in antiserie e ottieni un dispositivo bidirezionale.



Il problema e` che lo devi controllare rispetto a un nodo flottante. Il controllo deve essere unipolare e andare su Driving, mentre il carico lo si ha sui due terminali "input".

Potrebbe essere complicato fare un sistema di controllo con banda abbastanza grande per pilotare i gate in modo da avere il comportamento voluto.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
103,2k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 18360
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[12] Re: Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Messaggioda Foto Utentemaredentro72 » 6 mag 2019, 18:00

Scusate si si giusto sarei un egoista a non rendervi partecipi. Volevo precisare per i puristi audio che per testare gli amplificatori come carico fittizio uso lampade alogene da 500w in parallelo fino ad arrivare a valori di 8, 4 e 2 ohm.... Quella del carico fittizio a mosfet è nata per testare alimentatori, scaricare batterie... E perché mi piace sperimentare.

Alberto
Avatar utente
Foto Utentemaredentro72
5 2
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 24 dic 2012, 22:04

1
voti

[13] Re: Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 6 mag 2019, 18:07

Le lampade hanno una variazione di resistenza molto elevata con la temperatura. A seconda della potenza che dissipano cambiano in modo significativo la loro resistenza.
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
103,2k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 18360
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[14] Re: Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Messaggioda Foto Utentemaredentro72 » 6 mag 2019, 21:09

IsidoroKZ ha scritto:Le lampade hanno una variazione di resistenza molto elevata con la temperatura...


Manco questa l'ho combinata giusta. E mi pensavo figo ad usare le lampade alogene... Mac Gyver insomma.

A questo punto esco un po' dal tema della discussione e chiedo come poter fare un carico fittizio che sopporti discrete potenze pur rimanendo stabile in un ragionevole range di impedenza.

Alberto
Avatar utente
Foto Utentemaredentro72
5 2
 
Messaggi: 13
Iscritto il: 24 dic 2012, 22:04

1
voti

[15] Re: Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Messaggioda Foto Utenteabusivo » 6 mag 2019, 21:36

Vai di resistenze corazzate!
Avatar utente
Foto Utenteabusivo
8.715 4 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 4849
Iscritto il: 16 ott 2012, 18:43
Località: L'Aquila

1
voti

[16] Re: Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Messaggioda Foto Utentesetteali » 6 mag 2019, 21:41

Resistenze da 50 W blindate e montate su radiatore che può essere anche ventilato.
Io ho usato 3 resistenze da 2,7 ohm ( che avevo ) da 50 W montate su un radiatore in alluminio di 200 x 100 x 100 mm e mi ci trovo bene, anche se è eccessivo perché non è un uso continuativo.
Alex

Foto Utenteabusivo, mi hai preceduto :ok:
<< vedi di pigliare arditamente in mano,
il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
4.876 4 5 7
Master
Master
 
Messaggi: 2709
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

0
voti

[17] Re: Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Messaggioda Foto Utenteabusivo » 6 mag 2019, 21:45

setteali ha scritto:...Foto Utenteabusivo, mi hai preceduto :ok:

Mi scanso e mi metto da parte!

Io ne ho messe un totale di 9 su un bel dissipatore.
Poi con il tempo mi ritrovo con 4 di questi carichi fittizi ma non so da dove sono spuntati...
Avatar utente
Foto Utenteabusivo
8.715 4 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 4849
Iscritto il: 16 ott 2012, 18:43
Località: L'Aquila

0
voti

[18] Re: Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 6 mag 2019, 23:11

:-) Il quesito è però interessante, anche io mi sono sempre chiesto come poter costruire (anche per potenze in fondo limitate) un carico attivo adatto per l'uso non in corrente continua ma con audio di potenza in aternativa al solito dummy load resistivo, giungendo però alla conclusione che fosse talmente complicato da non valerne la pena... O_/
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,0k 4 6 9
Master
Master
 
Messaggi: 9690
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

1
voti

[19] Re: Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Messaggioda Foto Utenteedgar » 6 mag 2019, 23:16

setteali ha scritto:Resistenze da 50 W blindate e montate su radiatore che può essere anche ventilato

Per potenze elevate e tempi lunghi in ambito RF ne ho viste pure in bagno d'olio
Avatar utente
Foto Utenteedgar
5.012 3 3 8
Master
Master
 
Messaggi: 2334
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

1
voti

[20] Re: Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 6 mag 2019, 23:33

:-) Se è per questo anche un vecchissimo progetto di NE proponeva un carico resistivo per uso audio composto da due resistori antiinduttivi raffreddati a bagno d'olio, assemblato in un barattolo metallico per vernici con dentro un litro di olio multigrade per motori.
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,0k 4 6 9
Master
Master
 
Messaggi: 9690
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 27 ospiti