Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto UtenteBrunoValente, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto Utentecarloc, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor

0
voti

[31] Re: Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Messaggioda Foto Utenteabusivo » 7 mag 2019, 14:07

claudiocedrone ha scritto:...aspettiamo lo spiegone...

Sono curioso anch'io come l'inquilino del piano di sopra!
Avatar utente
Foto Utenteabusivo
9.013 4 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 5039
Iscritto il: 16 ott 2012, 18:43
Località: L'Aquila

0
voti

[32] Re: Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Messaggioda Foto UtentePiercarlo » 7 mag 2019, 14:23

claudiocedrone ha scritto:Eccolo


Disgraziatamente la parte più interessante (archiviata su altervista) è ornai inaccessibile... :(
Avatar utente
Foto UtentePiercarlo
21,8k 6 10 13
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 5951
Iscritto il: 30 mar 2010, 19:23
Località: Milano

0
voti

[33] Re: Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Messaggioda Foto Utentebrabus » 7 mag 2019, 16:32

Allego il file a questo messaggio e provvedo a sistemare l'articolo.

Mi fa piacere vedere che qualcuno ancora si ricorda di questo progettino, in tutta onestà è stato per me il primo vero progetto, portato avanti grazie alla pazienza del Ch. mo Prof. Rossetto e alla grinta del mio carissimo collega e amico Alain.

Sarebbe bello riprenderlo in mano e migliorarlo, sotto molto punti di vista.
Allegati
Carico_Attivo.pdf
(1018.45 KiB) Scaricato 40 volte
Alberto.
Avatar utente
Foto Utentebrabus
18,7k 3 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2629
Iscritto il: 26 gen 2009, 15:16

0
voti

[34] Re: Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Messaggioda Foto UtentePiercarlo » 7 mag 2019, 16:57

Grazie! :ok:
Avatar utente
Foto UtentePiercarlo
21,8k 6 10 13
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 5951
Iscritto il: 30 mar 2010, 19:23
Località: Milano

1
voti

[35] Re: Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Messaggioda Foto Utenteelfo » 8 mag 2019, 14:29

Riprendo dal post [26]

Premesse:

- in un qualunque punto di un circuito lineare l'impedenza di uscita e' uguale all'impedenza di ingresso

- affinche' un circuito si comporti in modo lineare occorre che sia in grado di erogare (assorbire) le tensioni e correnti richieste (ricevute) in modo lineare :mrgreen:

- la spiegazione "formale" del funzionamento dell'Howland la trovate qui
http://www.ti.com/lit/an/snoa474a/snoa474a.pdf

- io faro' una descrizione naïve

- l'Howland e' normalmente studiato come generatore di corrente (resistenza di uscita "infinita") mentre noi lo guarderemo come resistenza di ingresso variabile: guarderemo "indietro dall'uscita" :D

Guardiamo i circuiti qui sotto. Gli elementi e i valori in rosso sono "forzanti" cioe' si parte da questi per calcolare gli altri valori del circuito e studiarne il comportamento.

Poniamo arbitrariamente
R = 2 ohm
R1=R2*9 cioe' guadagno del "superamplificatore" (triangolo tratteggiato) = 10

In Fig. 1a l'ingresso non invertente dell'Op-Amp e' a 0 V e quindi anche l'uscita (e l'ingresso invertente) e' a 0 V.
E' autoevidente che la resistenza di ingresso Ri (indietro dall'uscita) e' 2 ohm.

Ma tu sei "tutto sce.o" dira' qualcuno :(.
Tutto questo spreco di silicio ed altri materiali per avere un capo della resistenza a 0 V quando sarebbe stato sufficiente collegarla a massa!!!

Vediamo adesso il circuito di Fig. 1b

Immaginiamo che l'uscita dell'Op-Amp sia ad una tensione \frac{V1}{2}
la resistenza di ingresso vale Ri=\frac{V1}{Ii}
Ii = \frac{V1 - \frac{v1}{2}}{R}
da cui
Ri = R * 2 = 4 ohm

Se vogliamo una resistenza di ingresso di 8 ohm Fig. 1c dovremo avere

V2 = V1 * \frac{Ri - R}{Ri} =  V1 * \frac{8 - 2}{8} = V1 * \frac{3}{4}
da cui
R3 = R4 * \frac{37}{3}

Consideriamo adesso le richieste di tensione e corrente per l'Op-Amp.

Supponiamo di voler testare un amplificatore 50 W / 8 ohm - 100 W / 4 ohm - 200 W / 2 ohm

La corrente (di picco) con 200 W / 2 ohm vale:

Ip = \sqrt{\frac{200}{2}} * \sqrt{2} = 14.14 A @ 0 V

La tensione (di picco) con 50 W / 8 ohm vale:

Vp = \sqrt{50*8} *  \sqrt{2}*\frac{3}{4} = 21.21  V @ 3,54 A
Avatar utente
Foto Utenteelfo
2.929 2 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 1294
Iscritto il: 15 lug 2016, 13:27

0
voti

[36] Re: Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Messaggioda Foto UtenteEcoTan » 8 mag 2019, 14:42

claudiocedrone ha scritto::un carico attivo adatto per l'uso non in corrente continua ma con audio di potenza in aternativa al solito dummy load resistivo, giungendo però alla conclusione che fosse talmente complicato da non valerne la pena... O_/

Il vantaggio sarebbe che un mosfet + dissipatore alla fine costa meno di una resistenza di pari dissipazione?
Avatar utente
Foto UtenteEcoTan
5.385 4 10 13
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 3257
Iscritto il: 29 gen 2014, 8:54

1
voti

[37] Re: Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Messaggioda Foto UtentePiercarlo » 8 mag 2019, 15:16

Agli effetti pratici è un usare i cannoni per ammazzare le mosche ma il circuito merita di essere studiato, Grazie Foto Utenteelfo! :ok:

(Chissà che tutto lo spiegone dell'app notes sulla pompa di Howland non mi risvegli la voglia di studiare e capire un po' meglio un certo "myRef"; al tempo avevo accarezzato l'idea di farci un articolo sul mio blog ma, dopo la morte dell'autore in un incidente, ho deciso per rispetto di non farne niente).
Avatar utente
Foto UtentePiercarlo
21,8k 6 10 13
CRU - Account cancellato su Richiesta utente
 
Messaggi: 5951
Iscritto il: 30 mar 2010, 19:23
Località: Milano

0
voti

[38] Re: Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 9 mag 2019, 11:44

:-) Dovrei mettermi seriamente a studiare anche io... lo spiegone mi è "quasi comprensibile" ma... per testare l'uscita di un amplificatore devo collegarla ai capi di un bipolo, bene, causa la mia ignoranza non capisco quali siano i due morsetti nel circuito di Foto Utenteelfo:
- I capi di R ?
-Un capo di R e il riferimento ?
-Altri ?...
Poi:
Prendo un amplificatore diciamo da 50 W su 4 ohm, ergo il carico deve poter dissipare 50 W (potenza media):
-Per operazionale non mi pare di poter usare un integrato come p. es. il sopradamecitato TL082 o "simili" con resistori da 0,25 W... sbaglio ? ( ...o magari sì usando però resistori antiinduttivi da 50 W ? :mrgreen: )
-E se non sbaglio allora cosa configurare come operazionale, un altro amplificatore di potenza ?
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,8k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10226
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[39] Re: Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 9 mag 2019, 11:55

EcoTan ha scritto:
claudiocedrone ha scritto::un carico attivo... ...in alternativa al solito dummy load resistivo... O_/

Il vantaggio sarebbe che un mosfet + dissipatore alla fine costa meno di una resistenza di pari dissipazione?


:-) Foto UtenteEcoTan il "vantaggio" all'epoca del mio praticontato hobbistico, quando non c'era il mercato on-line, sarebbe stato che se andavo in uno dei due negozi con componenti di tutta la provincia e chiedevo resistori di potenza antiinduttivi non li trovavo, a mala pena ne conoscevano l'esistenza, avrei dovuto farli ordinare e poi pagarli... un po' tantino, mentre dissipatori aggratis da rottami ne rimediavo a chili, i mosfet di potenza "sfusi" costavano poco e ne trovavo un discreto assortimento; va da sé che se avessi saputo come poterlo assemblare lo avrei trovato davvero molto conveniente.
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,8k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10226
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[40] Re: Massima frequenza lavoro per ponte diodi.

Messaggioda Foto Utenteabusivo » 9 mag 2019, 12:16

claudiocedrone ha scritto:... "vantaggio"...

Non fa una piega!
Avatar utente
Foto Utenteabusivo
9.013 4 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 5039
Iscritto il: 16 ott 2012, 18:43
Località: L'Aquila

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 13 ospiti