Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Millefori e Disturbi

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto UtenteBrunoValente, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto Utentecarloc, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor

0
voti

[21] Re: Millefori e Disturbi

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 16 mag 2019, 18:57

L'ampiezza dell'oscillazione dipende dal Q del circuito. Q = W0 x L x Rp se ben ricordo
Meno capacità in parallelo a Cc, frequenza più elevata, 6,28x F x L maggiore, maggiore ampiezza
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
6.364 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 2577
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[22] Re: Millefori e Disturbi

Messaggioda Foto UtenteTekonoris » 17 mag 2019, 7:25

MarcoD ha scritto:La resistenza R99 da 500 ohm è percorsa quasi da 10 mA.
Potresti sostituire il diodo con un'altra R da 500 ohm con C3 in parallelo, otterresti una tensione di 2,5 V meglio del 0,7 V del diodo.

Decisamente soluzione molto più "elegante" e precisa. Vedo se riesco a "sostituire" il diodo.

MarcoD ha scritto:Le tue immagini dello schermo oscillo sono fastidiosamente poco chiare, non leggo le scale e i valori min,max, e il riferimento di zero.

Non sono un granchè come fotografo... Cercherò di migliorare.

Intanto allego la foto del circuito visto da fuori e un dettaglio.

Il filo con i coccodrilli neri è la V0 (negativo batteria)
L'Osc1 è sulla +5V in AC V2 (spento) è il circuito LC.
Allegati
C2.png
C2.png (223.03 KiB) Osservato 347 volte
C1.png
C1.png (233.23 KiB) Osservato 347 volte
Avatar utente
Foto UtenteTekonoris
48 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 152
Iscritto il: 19 ott 2018, 10:31

0
voti

[23] Re: Millefori e Disturbi

Messaggioda Foto UtenteTekonoris » 17 mag 2019, 7:35

Prove di ieri:
Ho aggiunto i due condensatori da 100 nF e il Ripple sulla +5V è diminuito da circa 146 mV a circa 96 mV.
Continuo a non capire da dove arriva...
Ho aggiunto alla R9 una 2k in modo da averne una 1666 Ohm.
La DeltaV del circuito LC è aumentata rendendo il disturbo meno visibile...

In sostanza con frequenze alte ho una distorsione della sinusoide LC, ma non mi crea disturbo al 393. Proverò ad aumentare ancora la frequenza.
Sulle frequenze basse riesco ad avere una sinusoide da 228 mV. L'altra foto postata era con aggiunta di 100 nF ed era molto disturbata. Se aggiungeso 1uF il circuito non oscillava.
Allegati
O3.png
Ripple sulla +5V
O3.png (166.64 KiB) Osservato 346 volte
O2.png
LC + C aggiuntivo da 1 uF
O2.png (157.06 KiB) Osservato 346 volte
O1.png
LC + L aggintiva da 220 uH
O1.png (173.66 KiB) Osservato 346 volte
Avatar utente
Foto UtenteTekonoris
48 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 152
Iscritto il: 19 ott 2018, 10:31

0
voti

[24] Re: Millefori e Disturbi

Messaggioda Foto UtenteTekonoris » 17 mag 2019, 7:37

MarcoD ha scritto:L'ampiezza dell'oscillazione dipende dal Q del circuito. Q = W0 x L x Rp se ben ricordo
Meno capacità in parallelo a Cc, frequenza più elevata, 6,28x F x L maggiore, maggiore ampiezza


Scusa, ma proprio non riesco a seguirti...
Potresti essere un po più esplicito ?

Grazie
Avatar utente
Foto UtenteTekonoris
48 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 152
Iscritto il: 19 ott 2018, 10:31

0
voti

[25] Re: Millefori e Disturbi

Messaggioda Foto UtenteTekonoris » 17 mag 2019, 8:35

Oggi scrivo un sacco :D Scusatemi ...

Ho fatto un paio di simulazioni con LTSpice.
La soluzione con due resistenze da 500 Ohm è praticamente perfetta con condensatori piccoli (alte frequenze), mentre con condensatori "grossi" 1 uF, risulta poco stabile.
Risulta ancora buona fino ai 100 nF. (Comunque continuo a investigare).

Il diodo rimane poco stabile, ma costante.
Se aggiungo il C in parallelo al diodo, da simulazione, ottengo un Ripple che passa dagli 8mV ai 2 mV circa ...

Blu: Invertente
Verde: NON Invertente (LC).
Allegati
LT2.PNG
1 uF
LT2.PNG (7.58 KiB) Osservato 335 volte
LT1.PNG
470 pF
LT1.PNG (5.29 KiB) Osservato 335 volte
Avatar utente
Foto UtenteTekonoris
48 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 152
Iscritto il: 19 ott 2018, 10:31

1
voti

[26] Re: Millefori e Disturbi

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 17 mag 2019, 8:51

Ho aggiunto i due condensatori da 100 nF e il Ripple sulla +5V è diminuito da circa 146 mV a circa 96 mV.

Se ho letto bene l'immagine ,il riple di 96 mVpp è a 26 MHz !! Frequenza alta da non dare disturbi.
Però per ridurlo, prova a montare un C 100 nF ai capi dell'alimentazione dell'integrato
e montare in serie una impedenzina da 1 o 3 uH (sono tre spire avvolte attraverso un nucleo forato di ferrite), oppure (meno bene perché cade la tensione) metti in serie un ressitore da 47 ohm all'incirca.
Fare un oscillatore che oscilli alla stessa ampiezza da qualche 100 Hz a 100 kHz, non è facile.
Vuoi fare un misuratore di imnpedenza, capacità basato sulla variqazione di frequenza ??

Invece che due R da 500 ohm, metti due da 5000 o quello che vuoi dovrebbe funzionare lo stesso con minor assorbimento.
Aumenta il condensatore C3 in parallelo alla R, così dovrebbe esserer stabile anche a a frequenze basse.

O_/
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
6.364 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 2577
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[27] Re: Millefori e Disturbi

Messaggioda Foto UtenteTekonoris » 17 mag 2019, 9:20

MarcoD ha scritto:Però per ridurlo, prova a montare un C 100 nF ...

Sull'integrato c'è già un 100nF. Per adesso lo tengo così, ma voglio provare su un circuito dedicato...
Adesso non credo di riuscire a intercettare il collegamento.

MarcoD ha scritto:Fare un oscillatore che oscilli alla stessa ampiezza da qualche 100 Hz a 100 kHz, non è facile.
Vuoi fare un misuratore di imnpedenza, capacità basato sulla variqazione di frequenza ??

Si il progetto è quello. Sulla base di un oscillatore fissato leggere la variazione di frequenza inserendo un C o una L da misurare. Vorrei leggere dai 22 pF ai 2 uF e L da 100 uH a 1 mH.
Mi serviva un Induttanzimetro e un capacimetro (il mio vecchio multimetro non sa farlo :lol: ) e trovo più divertente e istruttivo cercare di costruirmelo.
Vecchi progetti (ho già tentato, fallendo) utilizzavano sistemi secondo me poco precisi o comunque con poca possibilità di scendere con la taglia del condensatore...
Non mi aspetto precisioni astronomiche, ma cerco di fare il possibile in base alle mie capacità e al vostro aiuto...

MarcoD ha scritto:Invece che due R da 500 ohm...

Proverò. Da quelle parti del circuito ho visto che riesco ancora a intervenire ... Prima simulo un po e poi saldo :D

Grazie !
Avatar utente
Foto UtenteTekonoris
48 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 152
Iscritto il: 19 ott 2018, 10:31

Precedente

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 35 ospiti