Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Funzionamento telegrafia/radiotelegrafia

Telefonia, radio, TV, internet, reti locali...comandi a distanza

Moderatori: Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteMassimoB, Foto Utentejordan20

0
voti

[21] Re: Funzionamento telegrafia/radiotelegrafia

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 2 giu 2019, 1:17

schumy91 ha scritto: ...queste comunicazioni venivano effettuato direttamente da Berlino... ...?...


No, vi erano differenti tratte di comunicazione "coperte" da ponti radio per la ricezione e ritrasmissione. O_/
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,3k 4 6 9
Master
Master
 
Messaggi: 9889
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[22] Re: Funzionamento telegrafia/radiotelegrafia

Messaggioda Foto UtenteStefanoSunda » 2 giu 2019, 12:31

Nel 1934 la Marina Statunitense aveva messo a punto un sistema di decrittazione che consentiva di decifrare il codice di comunicazione segreto giapponese. Questo cifrario (“ Sistema Magic “) sarebbe poi stato usato con ottimi risultati dagli americani per tutto il resto della guerra. Grazie a questo brillante successo dei Servizi di Intelligence, il Governo USA era in grado di conoscere quali fossero le vere intenzioni dei militaristi giapponesi, di là dalle rassicurazioni ufficiali della diplomazia del Mikado.
Ci si potrebbe quindi chiedere se davvero l’attacco a Pearl Harbor giunse così “ inaspettato “.
Avatar utente
Foto UtenteStefanoSunda
2.203 3 6 10
Master
Master
 
Messaggi: 1534
Iscritto il: 16 set 2010, 19:29

0
voti

[23] Re: Funzionamento telegrafia/radiotelegrafia

Messaggioda Foto UtenteMax2433BO » 2 giu 2019, 16:43

StefanoSunda ha scritto:(...) Ci si potrebbe quindi chiedere se davvero l’attacco a Pearl Harbor giunse così “ inaspettato “.


Leggendo, ad esempio, qui, pare che il codice jn25, utilizzato dai giapponesi all'epoca, era, periodicamente, aggiornato e l'ultimo utile prima dell'attacco (il 7 dicembre 1941), è avvenuto il 4 dicembre 1941 (versione jn25b8 o d ippan ra8), ...

... sicuramente questa modifica avrà sicuramente creato qualche problema agli analisti adibiti alla decrittazione: forse potevano sapere di un attacco (sarà sicuramente stato pianificato per tempo) ma potrebbero non aver avuto il tempo di sapere con precisione dove e quando...

O_/ Max

P.S.
... mi scuso con l'OP per aver proseguito nella deriva un po' OT...
Disapprovo quello che dite, ma difenderò fino alla morte il vostro diritto di dirlo [attribuita a Voltaire]

Sapere sia di sapere una cosa, sia di non saperla: questa è conoscenza. [Confucio, "I colloqui"]
Avatar utente
Foto UtenteMax2433BO
7.474 3 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 2180
Iscritto il: 25 set 2013, 16:29
Località: Un puntino insignificante nell'universo!!

0
voti

[24] Re: Funzionamento telegrafia/radiotelegrafia

Messaggioda Foto Utenteschumy91 » 2 giu 2019, 20:22

E' impressionante immaginare come al variare del fronte di guerra, sia che fossero offensive o ritirate, si spostassero tutti i vari ponti radio per le comunicazioni :shock:
Avatar utente
Foto Utenteschumy91
86 1 6 8
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 724
Iscritto il: 13 gen 2008, 0:30
Località: Taranto

0
voti

[25] Re: Funzionamento telegrafia/radiotelegrafia

Messaggioda Foto UtenteStefanoSunda » 2 giu 2019, 22:04

... sicuramente questa modifica avrà sicuramente creato qualche problema agli analisti adibiti alla decrittazione: forse potevano sapere di un attacco (sarà sicuramente stato pianificato per tempo) ma potrebbero non aver avuto il tempo di sapere con precisione dove e quando...

Sicuramente sapevano che doveva succedere qualcosa, però non fecero cambiamenti per prepararsi a respingere l’attacco; se no si scopriva che conoscessero il codice di decifrazione.
Avatar utente
Foto UtenteStefanoSunda
2.203 3 6 10
Master
Master
 
Messaggi: 1534
Iscritto il: 16 set 2010, 19:29

0
voti

[26] Re: Funzionamento telegrafia/radiotelegrafia

Messaggioda Foto UtenteStefanoSunda » 2 giu 2019, 22:21

E' impressionante immaginare come al variare del fronte di guerra, sia che fossero offensive o ritirate, si spostassero tutti i vari ponti radio per le comunicazioni

Con le onde corte non ci servono i ponti radio – trasmettevano sulle decametriche lunghezze d’onda da 10 a 80 metri, frequenze 3 a 30 MHz. Naturalmente a seconda l’esigenza tutte le altre frequenze radar ect.
Le onde corte si propagano per via ionosferica sfruttando le macchie solari; il segnale è riflesso a terra come se fosse un satellite. Naturalmente si usavano le frequenze adatte in base alla propagazione in quella data ora, giorno o notte.
Avatar utente
Foto UtenteStefanoSunda
2.203 3 6 10
Master
Master
 
Messaggi: 1534
Iscritto il: 16 set 2010, 19:29

0
voti

[27] Re: Funzionamento telegrafia/radiotelegrafia

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 2 giu 2019, 23:07

C'erano anche ponti radio così come c'erano differenti livelli di comunicazione a lungo medio e corto raggio sia criptate che in chiaro... p. es. nelle comunicazioni per l'artiglieria campale cui tra gli altri era addetto mio padre in Grecia gli ordini non giungevano certo direttamente da Berlino...
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,3k 4 6 9
Master
Master
 
Messaggi: 9889
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[28] Re: Funzionamento telegrafia/radiotelegrafia

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 3 giu 2019, 7:57

Usciamo dalla radiotelegrafia, per entrare nella radiofonia.
Durante la WWII, una innovazione nelle comunicazioni tattiche ( a corto raggio) è stata l'introduzione della modulazione di frequenza da parte degli USA (cerca radio BC603, BC683, BC1000).
Finalmente con l'uso dello squelch (silenziatore) nessun fruscio e rumore di fondo nell'attesa della ricezione del corrispondente, e le emissioni delle stazioni interferenti venivano completamente coperte dal segnale più forte. O_/
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
6.190 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 2411
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[29] Re: Funzionamento telegrafia/radiotelegrafia

Messaggioda Foto UtenteStefanoSunda » 3 giu 2019, 17:07

C'erano anche ponti radio così come c'erano differenti livelli di comunicazione a lungo medio e corto raggio sia criptate che in chiaro...
Chiarissimo Claudio è’ chiaro che esistevano i ponti radio mobili.
Avatar utente
Foto UtenteStefanoSunda
2.203 3 6 10
Master
Master
 
Messaggi: 1534
Iscritto il: 16 set 2010, 19:29

0
voti

[30] Re: Funzionamento telegrafia/radiotelegrafia

Messaggioda Foto Utenteschumy91 » 4 giu 2019, 9:18

Molto interessante per me sapere tutti questi particolari che in un certo senso ci riguardano anche direttamente...se sapete altro siete ben accetti :D
Avatar utente
Foto Utenteschumy91
86 1 6 8
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 724
Iscritto il: 13 gen 2008, 0:30
Località: Taranto

PrecedenteProssimo

Torna a Telecomunicazioni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti