Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

circuito elettrico con amplificatore non invertente

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto UtenteBrunoValente, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto Utentecarloc, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor

0
voti

[1] circuito elettrico con amplificatore non invertente

Messaggioda Foto UtenteEMM » 26 giu 2019, 20:35

Salve, potreste gentilmente aiutarmi a capire come determinare l'evoluzione temporale di Vout in questo circuito?
I dati sono: R1=R2= 0.5 KΩ ; R3= 250 Ω ; C1= 1μF ; C2=1nF


Avatar utente
Foto UtenteEMM
0 2
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 12 lug 2017, 16:42

0
voti

[2] Re: circuito elettrico con amplificatore non invertente

Messaggioda Foto Utentesebago » 26 giu 2019, 21:00

Ho una vaga sensazione: che senza sapere com'è Vin e se i due condensatori sono carichi o meno, sarà difficile rispondere. Magari però mi sbaglio, in elettronica sono abbastanza fiacco.
Sebastiano
________________________________________________________________
"Eo bos issettaìa, avanzade e non timedas / sas ben'ennidas siedas, rundinas, a domo mia" (P. Mossa)
Avatar utente
Foto Utentesebago
15,2k 4 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2063
Iscritto il: 1 apr 2005, 19:59
Località: Orune (NU)

0
voti

[3] Re: circuito elettrico con amplificatore non invertente

Messaggioda Foto UtenteEMM » 26 giu 2019, 21:39

Hai ragione mi sono dimenticata di specificare Vin:
Allegati
Cattura.PNG
Cattura.PNG (8.69 KiB) Osservato 1089 volte
Avatar utente
Foto UtenteEMM
0 2
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 12 lug 2017, 16:42

0
voti

[4] Re: circuito elettrico con amplificatore non invertente

Messaggioda Foto UtenteDrCox » 26 giu 2019, 22:57

Come è alimentato l'operazionale?
"The past is not really the past until it has been registered. Or put another way, the past has no meaning or existence unless it exists as a record in the present."
John Archibald Wheeler
Avatar utente
Foto UtenteDrCox
2.651 2 8 12
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 699
Iscritto il: 8 giu 2010, 21:42

0
voti

[5] Re: circuito elettrico con amplificatore non invertente

Messaggioda Foto UtenteEMM » 26 giu 2019, 23:05

Non è specificato nel testo.
Avatar utente
Foto UtenteEMM
0 2
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 12 lug 2017, 16:42

0
voti

[6] Re: circuito elettrico con amplificatore non invertente

Messaggioda Foto UtenteEMM » 6 lug 2019, 15:02

Per favore c’è qualcuno che puó spiegarmelo? Questa tipologia di esercizi in cui ho un’onda quadra in ingresso e in cui l impulso è più piccolo della costante di tempo del condensatore non riesco proprio a capirla.
Avatar utente
Foto UtenteEMM
0 2
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 12 lug 2017, 16:42

0
voti

[7] Re: circuito elettrico con amplificatore non invertente

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 6 lug 2019, 15:28

Partiamo dall'inizio... Cosa vedi al morsetto non invertente dell'operazionale?
Sicuramente manca la continua (hai un condensatore in serie) poi il segnale viene diviso per due.
Se la costante di tempo del circuito di ingresso è comparabile con il periodo del segnale si avrà anche un filtraggio, altrimenti quel condensatore serve solo per togliere la continua.
In che caso siamo?

NB: ho presupposto che il segnale di ingresso non ecceda l'headroom di ingresso dell'operazionale, cioè che la tensione di alimentazione sia sufficientemente superiore al segnale di ingresso (diviso per due), altrimenti succede che scorre della corrente di modo comune, dal morsetto più all'alimentazione.
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
77,6k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 9537
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

0
voti

[8] Re: circuito elettrico con amplificatore non invertente

Messaggioda Foto UtenteEMM » 6 lug 2019, 16:09

Quello che succede in quel tratto in cui Vin=2V è che poiché la costante di tempo è di 1ms, C1 non si è caricato completamente ma facendo i calcoli si è caricato fino a 1.9 V, a questo punto posso trovare la tensione al morsetto non invertente facendo un partitore di tensione, poi cosa succede nel condensatore c2?
Avatar utente
Foto UtenteEMM
0 2
 
Messaggi: 6
Iscritto il: 12 lug 2017, 16:42

0
voti

[9] Re: circuito elettrico con amplificatore non invertente

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 6 lug 2019, 16:25

Segui Foto UtentePietroBaima,
poi se vuoi:

calcola le costanti di tempo:
T1 = C1 x (R1 + R2)
T2 = R3 x C3
e confrontale con un t = 1 us.

Dividi il problema in due pezzi in cascata:
da Vi a VR2
da VR2 a Vout
e ragionaci sopra.
O_/
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
6.409 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 2616
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[10] Re: circuito elettrico con amplificatore non invertente

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 6 lug 2019, 16:32

EMM ha scritto:Quello che succede in quel tratto in cui Vin=2V è che poiché la costante di tempo è di 1ms, C1 non si è caricato completamente ma facendo i calcoli si è caricato fino a 1.9 V

Ma come li hai fatti 'sti calcoli?

Se la costante di tempo è di 1ms, questa sarà enorme rispetto al primo microsecondo del segnale in ingresso, quindi il condensatore resterà praticamente scarico, quindi possiamo assumerlo ad un corto circuito.
Poi il partitore seguente dividerà il segnale per due.

Se vogliamo ragionare con le formule abbiamo

V_+=\text{e}^{-t/ \tau}\frac{V_{max}}{2}

dove con Vmax ho indicato il valore massimo del segnale di ingresso (in pratica 2V)

avendo quindi un esponenziale elevato (meno) un millesimo, posso approssimarlo con uno, di sicuro, quindi ho che

V_+=\frac{V_{max}}{2}

Quel condensatore è un bypass, toglie solo la continua.

PS: ma dove hai trovato che si carica a 1.9 V :?:
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
77,6k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 9537
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Foto UtenteBrunoValente, MSN [Bot] e 28 ospiti