Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Come misurare la conducibilità di un acquario

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto UtenteBrunoValente, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto Utentecarloc, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor

1
voti

[11] Re: Come misurare la conducibilità di un acquario

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 2 lug 2019, 14:29

AleEl ha scritto:Continuate a dirmi cose senza spiegare però come fare...


Come ti è già stato correttamente detto, il sito nasce con la volontà di aiutare gli altri senza dargli la “pappa pronta”, altrimenti diventa una ditta di progettazione.
Possiamo anche spiegarti come fare, ma non tutto in una volta, e soprattutto con la tua collaborazione, senza pretendere.

AleEl ha scritto:Così io resto fermo.

Male, invece potevano nascere almeno una decina di domande, leggendo attentamente quanto finora detto.

AleEl ha scritto:Cosa sono i potenziali di semicella?

Se tu realizzi quanto descritto, si genera una tensione per effetto elettrochimico, che disturba la misura. O la togli o la consideri. Entrambe sono contromisure non banali da implementare. Per questo ti ho detto che avresti speso meno a comperare uno strumento pronto, dato che avevi motivato la tua richiesta sul risparmio. Altro discorso se sei disposto a spendere qualcosuccia per imparare.

AleEl ha scritto:Quali sono questi aspetti critici non da poco?

Uno di questi è il proprio il potenziale di semicella, infatti non ne ho parlato a caso. Un altro è la tua inesperienza con l’elettronica, per esempio (nota che non è una colpa) che mal si sposa con il voler realizzare uno strumento di misura come primo circuito.

AleEl ha scritto:Se non dite niente, io come faccio a fare qualcosa..

Non fare la vittima, non ti è tutto dovuto.

Ciao
Pietro
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
77,6k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 9537
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

0
voti

[12] Re: Come misurare la conducibilità di un acquario

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 2 lug 2019, 14:35

marioursino ha scritto:Ma stai trollando?

Sì, ma non lo sa.

Arduino non rende automaticamente capaci di fare ogni cosa spendendo una ventina di euro, eppure, a quanto pare, ci credono... :roll:
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
77,6k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 9537
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

0
voti

[13] Re: Come misurare la conducibilità di un acquario

Messaggioda Foto Utenteedgar » 2 lug 2019, 14:37

PietroBaima ha scritto:Secondo me risparmi se compri un conduttivimetro

Npn avendo idea dei costi ho dato un'occhiata al solito Amazon. Ce la si può cavare a partire da una decina di euro :ok:
AleEl ha scritto:non ho idea di come fare

La parte ADC di Arduino, con i suoi 10 bit di risoluzione, lascia abbastanza a desiderare. Se bisogna cominciare ad aggiungere pezzi per condizionare il segnale tanto vale prendere lo strumento pronto.
Strumento che peraltro garantisce un risultato certo.
Una piccola ricerca conduttivimetro + arduino ritorna risultati scarsi, vorrà ben dire qualcosa
Avatar utente
Foto Utenteedgar
5.607 3 3 8
Master
Master
 
Messaggi: 2722
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

1
voti

[14] Re: Come misurare la conducibilità di un acquario

Messaggioda Foto Utenteedgar » 2 lug 2019, 14:45

PietroBaima ha scritto:si genera una tensione per effetto elettrochimico, che disturba la misura.

Nel secolo scorso :mrgreen: mi chiesero di fare una misura di resistività di un bagno galvanico. Non mi era mai capitato prima, andai dal cliente a fare alcune prove con un multimetro che ai tempi costava come un'auto di media cilindrata. Fu un buco nell'acqua, non ci fu verso non solo di correlare la misura coi parametri geometrici, fu proprio impossibile fare una misura stabile già alla seconda cifra,
Avatar utente
Foto Utenteedgar
5.607 3 3 8
Master
Master
 
Messaggi: 2722
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[15] Re: Come misurare la conducibilità di un acquario

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 2 lug 2019, 15:00

Sì, in generale fare uno strumento di misura affidabile (qualsiasi) è un discreto casino.
Se poi ci mettiamo pure l’elettrochimica siamo a posto.

Ah già, però adesso abbiamo arducoso...
Il bello, comunque, non è arduino di suo, quanto piuttosto il fatto che la gente pensi che sia sufficiente comperare arduino per poter fare di tutto, dal LED lampeggiante al missile termonucleare.
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
77,6k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 9537
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

0
voti

[16] Re: Come misurare la conducibilità di un acquario

Messaggioda Foto UtenteAleEl » 2 lug 2019, 15:20

Mi piace il fatto che pensate che io stia trollando, oppure che "non so cosa sto scrivendo o facendo o chissà cos'altro".
Sono partito con intenzioni più che buone per imparare, non a caso, non mi conoscete, e probabilmente neanche avete letto la mia bio.
Studio DA SOLO Arduino dal 2015. Da quando avevo 5 anni, sempre DA SOLO, giocavo con lampadine, interruttori e batterie. Poi, a 10 anni, DA SOLO ho imparato quelle piccole basi di elettronica che servono per fare qualcosa: dal variare la luce di un led, a gestire 3 celle di Peltier per avere il massimo rendimento.

Tutto ciò, ripeto, l'ho fatto DA SOLO, quindi l'ultima cosa da dire su di me, è che voglio trovare la pappa pronta, come dite voi.

Altra cosa: ho mai nominato che il motivo per cui vorrei fare questa cosa, è lo spender poco? a me pare di no.
Il motivo per cui voglio costruire con Arduino un conduttivimetro, è semplice: Il mio progetto sull'acquario è basato su Arduino. Tutto è gestito da lui, e avrei voluto leggere anche la conducibilità, e aggiungere un numero in più al display che c'è.
Quindi, il fatto di risparmiare non c'è.

E, se non sbaglio, non ho mai scritto da nessuna parte che pensavo di fare tutto ciò SOLO con arduino e "un paio di resistenze".
So che serve un circuito dietro, e so che Arduino non può fare "Missili termonucleari" o chissà cosa.
Io non ho mai preteso niente da voi, e non ho mai chiesto alcuna "pappa pronta".
Semplicemente, dato che non sapevo da dove partire, ho chiesto aiuto qui, sperando di ricevere risposte differenti dalle vostre, come se foste attaccati in malomodo da chissà chi.
Sono uno studente di 16 anni, l'elettronica a scuola non l'ho ancora vista neanche con il binocolo.
Speravo in persone gentili, che hanno voglia di spiegare dettagliatamente cosa deve fare una persona per riuscire nel proprio intento, imparando i problemi legati a ciò, così da sapere cosa fare nel futuro, di fronte a problemi simili.
Invece ho trovato persone che si sono sentite offese per non so cosa, e hanno subito iniziato a fare battutine irrisorie, sì, ma inappropriate. ("Missile termonucleare", "Si, sta trollando, ma probabilmente non lo sa neanche lui", ecc ecc).

Detto ciò, vi ringrazio per quel poco di spiegazione sul potenziale da semicella e gli aspetti critici (che ovviamente non chiederò più qui, ma a Google).
Inoltre, chiedo scusa se sono sembrato il solito ragazzo che vuole tutto pronto. (e, sinceramente, non mi sono sentito e non mi sento ancora in colpa per arrivare a chiedervi scusa).

In conclusione, grazie e arrivederci, mi arrangerò da solo per risolvere questa cosa.
Avatar utente
Foto UtenteAleEl
13 3 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 220
Iscritto il: 9 ago 2016, 20:22

0
voti

[17] Re: Come misurare la conducibilità di un acquario

Messaggioda Foto UtenteIlGuru » 2 lug 2019, 15:31

Forse un modulo come questo o simile da collegare all' AVR tramite seriale può essere utile:
CN0359 Conductivity Measurement System User Guide
\Gamma\nu\tilde{\omega}\theta\i\ \sigma\epsilon\alpha\upsilon\tau\acute{o}\nu
Avatar utente
Foto UtenteIlGuru
4.169 1 10 13
Master
Master
 
Messaggi: 1395
Iscritto il: 31 lug 2015, 23:32

2
voti

[18] Re: Come misurare la conducibilità di un acquario

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 2 lug 2019, 16:31

Come al solito siamo a due pagine di thread per cominciare a capire cosa vuoi fare.

Ma dire una cosa del tipo “ho realizzato un progetto per acquario con arduino, che fa questo questo e quest’altro e vorrei aggiungerci un conduttivimetro, ma non so da dove partire. Vorrei aggiungere questa funzione al progetto che ho già e visualizzare la conducibilità sul display principale”.

Se tu dici “non vorrei comprare un conduttivimetro” in quel contesto, senza spiegarti meglio, sembra che tu voglia risparmiare, come spesso si sente dire qui sul forum.

Per le battute, non erano rivolte a te, ma all’arduinistus domesticus in genere.
Spero di essermi spiegato, adesso.

Detto questo, una volta rimosso il potenziale di semicella, la conducibilità dipende anche dalla temperatura (la concentrazione dei sali disciolti dipende dalla temperatura) e questa va compensata. Per compensarla bisogna misurarla, come per il potenziale di semicella.
Le sostanze polari possono essere anioniche o cationiche, entrambe contribuiscono ad aumentare la conduzione elettrica, ma gli anioni aumentano il potenziale di semicella, mentre i cationi lo diminuiscono, il tutto dipendentemente dalla temperatura.
Per fare una buona misura bisogna misurare il potenziale di semicella, poi la temperatura, poi la conducibilità e, da questi parametri, compensare il potenziale di semicella, e riportare la conducibilità in condizioni standard di temperatura.
Esistono dei grafici e delle formule per fare tutto questo, che devi implementare su arduino.
Inoltre hai anche delle sostanze non polari, di solito, disciolte in acqua, per esempio degli zuccheri, dei residui lipidici e altre schifezze che aggiungono un rumore random alla misura: la misura andrebbe quindi fatta ad acqua ferma.

Poi, certo, dipende se vuoi una misura affidabile o se vuoi fare un giocattolo, dove basta leggere qualche numeretto per essere contenti. Non so...
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
77,6k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 9537
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

0
voti

[19] Re: Come misurare la conducibilità di un acquario

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 2 lug 2019, 16:49

Propongo delle prove empiriche, molto da dilettante.
Infilerei due spilli in un sottile strato di sughero: creano due elettrodi di un sensore galleggiante.
Collegheri gli spilli con dei fili. Ecco il sensore, anche se non ho capito ancora cosa voglio misurare.
Spilli in acciaio ?, rame ?,,altro materiale?

Preparerei un bicchiere di acqua piovana (distillata) e uno o più con soluzioni di concentrazione differente di NaCl (sale) Concentazione da 0,01 a 0,1 millinormale ?.

-----In realtà non sono certo cosa sia una soluzione normale.
La molecola di sale dovrebbe avere peso molecolare 12+35 = 47, quindi 47 grammi si sale
sciolti in 1 litro di acqua dovrebbe fare una soluzione 1 milinormale ??
.........................


Misurerei con un multimetro sia la resistenza , sia la tensione eventualmente generata dagli elettrodi. Le misure sono stabili ?, ripetibili ?
La misura con il multimetro può venire effettuata da Arduino alimentando gli elettrodi con 5 V con in serie 1 Mohm ?
La misura di resistenza in continua non dovrebbe andare bene, perché è affetta dalle tensioni di polarizzazione,
meglio studiare un circuito con misura in tensione alternata..qualche operazionale: un oscillatore, forse un amplificatore con filtro passa banda..,.un raddrizzatore,. son ogiorni di lavoro e prove... O_/
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
6.409 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 2616
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[20] Re: Come misurare la conducibilità di un acquario

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 2 lug 2019, 16:57

Il modello della conduzione è noto, direi che non serva fare queste prove. Inoltre non consideri la temperatura, purtroppo.
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
77,6k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 9537
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

PrecedenteProssimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: MSN [Bot] e 26 ospiti