Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Da 24+24VAC a step-up duale

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteBrunoValente

0
voti

[21] Re: Da 24+24VAC a step-up duale

Messaggioda Foto Utentesetteali » 4 lug 2019, 17:31

di seguito a @elfo,
metti un paio di foto del trasformatore.
Alex
<< vedi di pigliare arditamente in mano,
il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
5.341 4 5 7
Master
Master
 
Messaggi: 2884
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

0
voti

[22] Re: Da 24+24VAC a step-up duale

Messaggioda Foto Utenteedgar » 4 lug 2019, 18:10

setteali ha scritto:Foto Utenteedgar, non sei venuto a Marzaglia ?

Ahimè ero di turno ma conto di venire a settembre :ok:
Avatar utente
Foto Utenteedgar
5.202 3 3 8
Master
Master
 
Messaggi: 2457
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[23] Re: Da 24+24VAC a step-up duale

Messaggioda Foto Utentemaredentro72 » 4 lug 2019, 18:15

Ecco le foto
Allegati
IMG_20190704_181213.jpg
IMG_20190704_181230.jpg
IMG_20190704_181245.jpg
Avatar utente
Foto Utentemaredentro72
25 2
 
Messaggi: 28
Iscritto il: 24 dic 2012, 22:04

0
voti

[24] Re: Da 24+24VAC a step-up duale

Messaggioda Foto Utenteelfo » 4 lug 2019, 18:23

Eccheca..o, il mitico LEF :D

Contattali e fatti dare qualche dritta da loro sul lavoro che vuoi fare.

http://www.lef.it/contatti/
Avatar utente
Foto Utenteelfo
2.899 2 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 1257
Iscritto il: 15 lug 2016, 13:27

0
voti

[25] Re: Da 24+24VAC a step-up duale

Messaggioda Foto Utenteelfo » 4 lug 2019, 19:35

dalla pagina 31 del catalogo, risulterebbe essere della serie Q050CVV (dove VV sono i volt)

http://www.lef.it/cataloghi-lef/LEF_Cat ... strial.pdf

Caratteristiche Costruttive
Esecuzione a giorno ( da incorporare)
Impregnazione totale in vernice termoindurente essiccata
Lamierino a basse perdite
Squadrette di fissaggio conformi a norme DIN 41307
I trasformatori sono equipaggiati per il collegamento di terra
Grado di Protezione IP00
Classe Termica F
Classe Elettrica di protezione I
Connessioni primario su morsetti da 2,5 - 4 mmm²
Connessioni secondario in morsetti fino a 2 x 95mm²
Avatar utente
Foto Utenteelfo
2.899 2 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 1257
Iscritto il: 15 lug 2016, 13:27

0
voti

[26] Re: Da 24+24VAC a step-up duale

Messaggioda Foto Utenteelfo » 6 lug 2019, 10:42

elfo ha scritto:Lo schema qui sotto fa "rabbrividere" -il che non e' poi cosi' male di questa stagione :mrgreen:


Vorrei proseguire dallo schema precedente (post [15]) mantenendo una correttezza "filologica".
Il Variac e' "strumento" anni '60 e '70 e qundi vorrei associargli componenti coevi - seppur in versione attuale.

Il problema principale dello schema del post [15] sono 2 :D :

1) la tensione di uscita ha un ripple elevato "favorito" anche dalla rettificazione a semplice semionda

2) la protezione da cortocircuiti e sovraccarichi e' affidata ai fusibili.

Sarebbe quindi interessante aggiungere un circuito per ridurre il ripple ed una protezione elettronica (lasciando ai fusibili la protezione di "ultima istanza") mentenendo pero' le peculiarita' del circuito:

- essere "amichevole" con un amplificatore audio (vedremo poi cosa vuol dire)

- utilizzare componenti che ben si sposino per eta' al Variac (come vedremo saranno anche la miglior scelta per il risultato che vogliamo raggiungere)

Lo schema di principio e' qui sotto:

- la sezione "Capacitance Multiplier" abbatte il ripple a valori "trascurabili" - rettangolo rosso
- la sezione "SOA Protection" protegge da corti circuiti e sovraccarichi mantenendo comunque un capacita' di erogare "grosse" correnti impulsive - rettangolo celeste
- faremo reverse engineering di uno schema di un alimentatore reale di un amplificatore audio quotato su solide basi tecniche che implementa soluzioni analoghe a quelle sotto studio
- daro' una piccola bibliografia sui due argomenti
- avremo la possibilita' di divertirci (o di farci del male? :( ) cercando di dimensionare un circuito tutto a transistor che quando lo vai a montare non funziona :evil:
Avatar utente
Foto Utenteelfo
2.899 2 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 1257
Iscritto il: 15 lug 2016, 13:27

1
voti

[27] Re: Da 24+24VAC a step-up duale

Messaggioda Foto Utentesetteali » 6 lug 2019, 12:06

Ciao,
è un bel trasformatore e lo ritengo molto adatto per per questo tipo di lavoro da laboratorio un dovresti avere dei problemi a riavvolgertelo, se non quello di procurarsi il filo adatto.
Vediamo se riesco a scrivere i passi consecutivi lasciandoti il tempo tra un passo e l’altro senza accavallarne alcuno.

1) Togliere i 4 rivetti e le alette di fissaggio.
2) Fai attenzione a non troncare i fili del primario.
3) Con un coltello togli un po’ alla meglio la vernice, non è resina.
4) Col coltello individui la prima “ I “ pel pacco, formato da “ E + I “ e la togli.
5) Col coltello entri sotto i 3 lati della “ E “ per liberarla dalla vernice.
6) Puoi tentare con un vecchio cacciavite a taglio battendo sulla colonna centrale della E sperando che scorra, se non scorre, slabbri il dorso e cerchi di infilare sotto la colonna centrale la lama del coltello, poi con un paio di pinze o meglio di tenaglie, prendendo il dorso della I e facendo leva sul pacco, devi sfilare la prima E, dopo diventa facile, sempre aiutandoti col coltello a distaccare le E e le I.
7) A questo punto togli lo strato di carta pesante senza sciuparla perché la riutilizzerai alla fine.
8) Svolgi il secondario contando accuratamente il numero di spire che ci sono, siccome non sono tante, quando svolgi anche l’altra parte del secondario ( essendo un 24+24) conti anche queste e ti rendi conto se hai o non hai sbagliato XD.
9) Dividi il numero delle spire per 24 ed hai il rapporto spirexVolt che ti servirà per riavvolgere il secondario alla/e tensioni che vuoi.
10) Misuri il diametro del filo che hanno usato, se hai un micrometro è semplice, se hai un calibro invece, su di una fiamma bruci la vernice del filo , senza tirarlo, una 20ina di cm, lo pulisci dalla cenere e avvolgi 10 spire sullo stelo di un cacciavite, le misuri e ricavi il Ø del filo.
11) A questo punto devi sapere cosa vuoi dal tuo trasformatore per calcolare lo/gli avvolgimenti.

Alex
<< vedi di pigliare arditamente in mano,
il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
5.341 4 5 7
Master
Master
 
Messaggi: 2884
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

Precedente

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 27 ospiti