Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Batteria auto. Manutenzione, caricabatterie ed altro

Allestimenti, motori, impianti elettrici ed elettronici sulle automobili
0
voti

[81] Re: Batteria auto. Manutenzione, caricabatterie ed altro

Messaggioda Foto UtenteJim80 » 2 set 2019, 1:24

Spiacente per ciò che ti è capitato. Posso chiedere marca, e magari anche modello, della batteria defunta?
Avatar utente
Foto UtenteJim80
67 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 271
Iscritto il: 22 giu 2017, 1:37

0
voti

[82] Re: Batteria auto. Manutenzione, caricabatterie ed altro

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 2 set 2019, 9:40

Potrebbe essere proprio marchiata Arexons, in questo caso il modello "AX3" da 55 Ah (nella foto il modello "AX1"):

Batteria Arexons.png
Batteria Arexons.

Poi, va a vedere chi è che la costruisce...
Quanto alla disavventura di Foto Utenteattilio, è proprio vero che con questa tipologia di batterie a volte s'imbrocca bene, altre volte no. E questa è decisamente la volta "no".
Big fan of ƎlectroYou
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
2.713 2 3 6
Master
Master
 
Messaggi: 1164
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

0
voti

[83] Re: Batteria auto. Manutenzione, caricabatterie ed altro

Messaggioda Foto Utenterichiurci » 2 set 2019, 10:00

però Attilio non dice se ha provato a ricaricarla.

Sembra una morte improvvisa (quindi guasto non recuperabile), ma POTREBBE anche essere un lungo periodo di fermo (agosto) e uno stop dopo soli 30m che non ha permesso di ricaricare dopo lo spunto dell'avviamento.
Avatar utente
Foto Utenterichiurci
27,5k 7 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 7561
Iscritto il: 2 apr 2013, 16:08

0
voti

[84] Re: Batteria auto. Manutenzione, caricabatterie ed altro

Messaggioda Foto UtenteJim80 » 2 set 2019, 12:47

richiurci ha scritto:però Attilio non dice se ha provato a ricaricarla.

Da descrizione cronologica ed intensità delle bestemmie indicate nel post (in funzione sempre di t) direi che non ci ha provato. Dubito che anche adesso, a mente fredda, possa aver voglia di provare a ricaricarla. La mia personale morale di quella storia è che ci vuole mente lucida nelle situazioni critiche e che bisogna pararsi le spalle prima pensando alle possibili eventualità del domani quanto meglio si può (cavi, booster, soccorso stradale, etc).

Franco012 ha scritto:Potrebbe essere proprio marchiata Arexons

Mi riferivo a quella vecchia, alla cui marca mi pare non abbia fatto cenno neppure indirettamente. Mi serve per incrementare il mio database di "batterie da evitare". Comunque la arexons marchia la qualsiasi, compreso un profumatore per auto che acquistai tempo fa.
Franco012 ha scritto:con questa tipologia di batterie a volte s'imbrocca bene, altre volte no

Cosa intendi per "tipologia di batterie"? Quelle al piombo?
Avatar utente
Foto UtenteJim80
67 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 271
Iscritto il: 22 giu 2017, 1:37

0
voti

[85] Re: Batteria auto. Manutenzione, caricabatterie ed altro

Messaggioda Foto UtenteFranco012 » 2 set 2019, 14:27

Per Foto UtenteJim80:
  • la nuova batteria potrebbe essere marchata Arexons, modello AX3. La marca di quella vecchia non posso ovviamente conoscerla;
  • con "tipologia" mi riferivo alle batterie acquistate ai centri commerciali. A volte va bene, a volte no.
Inoltre, aggiungo che Foto Utenteattilio dice di aver provato anche con i cavi d'avviamento, senza risolvere il problema. Se la batteria fosse stata in condizioni tali da poter essere ricaricata, se ne sarebbe accorto.
Big fan of ƎlectroYou
Avatar utente
Foto UtenteFranco012
2.713 2 3 6
Master
Master
 
Messaggi: 1164
Iscritto il: 8 ago 2015, 19:40
Località: Sardegna

0
voti

[86] Re: Batteria auto. Manutenzione, caricabatterie ed altro

Messaggioda Foto UtenteJim80 » 2 set 2019, 20:43

Franco012 ha scritto:con "tipologia" mi riferivo alle batterie acquistate ai centri commerciali

Secondo me se compri una marca "seria" come bosch/varta e ti preoccupi che sia vecchia non oltre i 6 mesi dalla produzione dovresti andare sul sicuro anche al CC, del resto cosa dovrebbe cambiare se presa dal ricambista a parità di marca ed età? (non è una domanda retorica). Qualche pagina indietro avevo allegato la tabella dei codici bosch (impressi sul top) da cui si può risalire alla data di fabbricazione.
Franco012 ha scritto:Se la batteria fosse stata in condizioni tali da poter essere ricaricata, se ne sarebbe accorto.

Preciso solo per "dovere" e certamente non per sterile polemica, a maggior ragione non conosco attilio e non mi permetterei mai di urtarlo, ma non dimentichiamo che la prassi di avvio coi cavi bisogna saperla fare. Forse mi sbaglio perché ormai il thread è km-ico ma qualcuno credo l'abbia descritta nella sua forma ottimale (forse tu stesso?). Poi bisogna anche vedere di che cavi parliamo, visto che s'è discusso anche di quello. Insomma dovremmo avere più dettagli se volessimo capire meglio, a partire dalla batteria di cui parliamo, solo ho il sospetto che attilio non si farà più vedere su questo thread :cool:

Edit
Non sto più trovando sul thread la tabella dei codici di produzione bosch, forse avevo solo avuto intenzione di postarla ma l'avevo dimenticato. Rimedio subito O_/
Allegati
bosch codici lotto data produzione.pdf
(65.35 KiB) Scaricato 6 volte
Avatar utente
Foto UtenteJim80
67 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 271
Iscritto il: 22 giu 2017, 1:37

0
voti

[87] Re: Batteria auto. Manutenzione, caricabatterie ed altro

Messaggioda Foto UtenteJim80 » 6 set 2019, 21:06

Questo weekend credo avrò finalmente modo di eseguire l'assemblaggio dei cavi. Riguardo il collegamento in rame tra i bracci di ciascuna pinza, mi chiedevo banalmente se fosse lo stesso, od eventualmente quali controindicazioni avesse, dividere il cavo in 2 parti e fissare ciascuna metà a ciascun braccio, dove ci sono le alette dei faston: in tal modo di sicuro entrambi i bracci comparteciperebbero alla trasmissione ed inoltre eviterei bulloni ed altri lavoretti minuziosi di collegamento col rame. Che ne pensate?
Avatar utente
Foto UtenteJim80
67 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 271
Iscritto il: 22 giu 2017, 1:37

0
voti

[88] Re: Batteria auto. Manutenzione, caricabatterie ed altro

Messaggioda Foto UtenteJim80 » 10 set 2019, 16:13

So che mi detestate quando replico su me stesso però non potevo non farvi presente la seguente idea alternativa per collegare i bracci delle pinze dei cavi per la batteria. Ho visionato questo video in cui il tizio usa dei capicorda per un cavo di rame, fissandoli senza usare crimpatrice ma solo morsa, martello ed un utensile a punta, perciò mi chiedevo se potessi fare io la stessa cosa, invece che stagnare il rame a forma di occhiello e fissarlo con rondella come suggerito sopra da franco, ovviamente usando un capocorda non troppo grosso affinchè la pinza non perda forza nella chiusura. Vi chiedo quindi quale dei 2 metodi sia più efficiente riguardo la conduzione della corrente di spunto.

Faccio anche notare che il tizio del video esegue il lavoro con alcune varianti, per es. nel 1^ taglia un po' più di guaina e poi stagna l'estremo del cavo all'interno del capocorda mentre nel 2^, che è ciò che vi propongo, si limita a fissarlo meccanicamente senza stagnarlo. Volevo chiedere un chiarimento su ciò che il tizio sostiene in merito alla stagnatura, cioè che questa previene l'ossidazione, comparato a quanto affermato da edgar nel post 78 (pag precedente)
edgar ha scritto:Lo strato di ossido che si forma in superficie protegge il materiale sottostante senza bisogno di additivi

Ciò che non ho capito è se l'ossidazione, oltre a proteggere naturalmente il rame, influisce negativamente sulla conducibilità di questo.
Avatar utente
Foto UtenteJim80
67 2 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 271
Iscritto il: 22 giu 2017, 1:37

Precedente

Torna a Autovetture, motori endotermici ed elettronica relativa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti