Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Alzacristalli elettrico Punto 188

Allestimenti, motori, impianti elettrici ed elettronici sulle automobili
0
voti

[1] Alzacristalli elettrico Punto 188

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 26 ago 2019, 19:01

:-) No, non ho ancora smontato il pannello per indagare le cause del malfunzionamento poiché sto cercando di reperire più informazioni possibile sul funzionamento del marchingegno in modo da poter prima valutare se mi convenga o meno provare a perderci del tempo... il meccanico non si metterebbe certo a investigare più di tanto e sostituirebbe tout-court l'intero alzavetro che peraltro ho visto avere costi variabili (di molto) tra ricambio originale e varie marche di ricambi "commerciali" (improponibile il costo del primo, gli altri più o meno abbordabili e qualitativamente più o meno "tanto li paghi e tanto valgono"... ); intanto ho visionato vari tutorial, alcuni meglio eseguiti altri meno, sul come smontare pannello e meccanismo e lì, per la specifica operazione mi sono già fatto una idea, però nonostante abbia letto diversi thread su forum di manutenzione DIY non ne ho trovato alcuno che trattasse specificamente il mio problema in particolare perciò ho deciso di aprire questo thread per descrivere la situazione nella speranza che qualche utente abbia avuto un problema "identico" o abbia comunque informazioni utili alla individuazione della causa del guasto:
iniziando dall'inizio, alcuni mesi or sono (la scorsa primavera) un bel giorno il finestrino rimase bloccato chiuso (certo sempre meglio che aperto... ) senza dare più segni di vita; nessun rumore o cenno di movimento azionadno il comando; la prima cosa che mi venne in mente è che fosse per qualche motivo saltato il fusibile che sicuramente deve esserci a protezione del circuito ma non avendolo individuato neanche controllando uno ad uno tutti i fusibili della vettura che risultavano peraltro tutti efficienti, dato che dovendomi recare a Ceprano per fare la spesa passavo proprio davanti ad un elettrauto, mi fermai da lui per chiedergli se ci fosse un fusibile dedicato a quall'alzavetro in particolare o uno in comune ad entrambi e dove fosse situato... il tizio un po' scorbutico mi disse che secondo lui al 99% il problema era dell'alzacristalli e mi propose ovviamente di sostituirmelo :mrgreen:
gli risposi che in quel momento non avevo tempo e che sarei casomai ripassato nel pomeriggio o nei giorni seguenti... (cosa che ovviamente mi sono ben guardato dal fare :lol: )
il passo seguente fu di recarmi dal solito meccanico il quale al contrario dell'elettrauto fu molto più possibilista sulla causa del blocco (contatti usurati o sporchi o usurati del pulsantino, interruzione di un conduttore nei vari passaggi dalla plancia al motorino specie nelle parti flessibili tipo il connettore multiplo dello sportello, oppure un cordino smicciato che si era incastrato o il motorino che era defunto etc. ) e mi mostrò un alzavetri guasto che aveva sostituito pocanzi e anche una plancia per farmi vedere che se erano i contatti del pulsantino non si poteva far altro che sostituire tutto il blocco completo (nelle vetture più datate era invece possibile rimuovere il pulsante per ispezionarlo... ricordo che una volta in una Uno TD di un amico eseguii l'operazione di rimozione, facendo leva con un cacciavitino, del bilanciere plastico trovando che si era accumulata della sporcizia che una volta tolta permise il ripristino della funzionalità previo spruzzata di disossidante sui contatti... ) fornendomi insomma delle indicazioni utili a provare l'individuazione del problema; tornato a casa cominciai l'investigazione: il pulsantino rispondeva normalmente facendo udire i suoi bei clicchettii... escluso; il connettore multiplo disinnestato, spruzzato di spray e reinnestato... escluso, smosso il cavo multipolare flessibile in vari modi tenendo premuto il pulsante... escluso, a quel punto mi rassegnai che dovevo affidarmi all'intervento in officina, cosa che rimandai a tempo indeterminato; il giorno seguente andai in giro per le solite faccende col finestrino ovviamente chiuso, la sera rincasando, appena parcheggiata la macchina distrattamente mi dimenticai che non funzionava e premetti il pulsante e il finestrino si abbassò come se niente fosse :shock:
provai e riprovai più volte il funzionamento ma il finestrino si beffava di me facendo segno di non avere alcun problema :twisted: al che lasciai perdere rimuginando però sul fatto, noto, che un malfunzionamento momentaneo si trasforma prima o poi in permanente; nei giorni successivi il finestrino continuava bellamente a funzionare, tuttavia mi ri conto che scricchiolava un po' più del suo gemello del lato passeggero cosa che mi fece pensare allo smicciamento del cordino, cosa che en passant, un giorno che passavo per caso dalle parti del mio meccanico, mi fermai a riferirgli...

To be continued
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,5k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10073
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

1
voti

[2] Re: Alzacristalli elettrico Punto 188

Messaggioda Foto Utenteattilio » 26 ago 2019, 20:24

Boo... a me capita che ogni tanto muore l'alzavetro anteriore lato passeggero per poi tornare a funzionare normalmente. Succede solo ad auto ferma da un po' (tipicamente al mattino quando esco) con vetro chiuso.
Ovviamente non mi sogno di fare manutenzione preventiva... aspetterò che non funzioni più e poi verrò a vedere come hai risolto tu in questa discussione :mrgreen:
Sull' Iveco Daily invece, nonostante avere smontato pannello, contatti e aver verificato che funzionasse tutto... appena rimontavo... punto e a capo. Però bastava fare come Fonzie col Juebox e funzionava!
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
58,2k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 8534
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[3] Re: Alzacristalli elettrico Punto 188

Messaggioda Foto UtenteDucelier » 26 ago 2019, 20:33

Il consiglio che ti possa dare io è questo: Controlla che arrivi corrente che il tasto sia in ordine,dopo di che cambia tutto non ti ci mettere a cercare di riparare l alza cristalli,io ci ho già provato se sei fortunato va 2 volte,BUTTA TUTTO PER CARITA'
Avatar utente
Foto UtenteDucelier
300 2 4
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 485
Iscritto il: 27 nov 2011, 20:32
Località: Pavia

0
voti

[4] Re: Alzacristalli elettrico Punto 188

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 26 ago 2019, 22:52

:-) Calma, fatemi continuare la descrizione...
dopo qualche giorno dalla resurrezione, come previsto, improvvisamente si blocca nuovamente in posizione di chiuso... indispettito assesto qualche colpo al pannello e si sblocca nuovamente (c'è da dire anche che avevo notato già prima del difetto che entrambi i finestrini scorrevano meglio quando pioveva che non all'asciutto, cosa questa che, per una vettura sempre esposta alle intemperie per quasi un decennio, ritengo imputabile al difettare di lubrificazione dei meccanismi e delle guide e anche "normale") e funziona nuovamente, però noto anche una crescente difficoltà, col passare del tempo, del movimento di richiusura (anche questo normale, dato che per scendere la forza di gravità aiuta mentre si oppone nel verso contrario),
ora, per farla breve, da allora la situazione è ovviamente peggiorata assestandosi ngli ultimi due/tre mesi e riassumendo, il difetto definitivo si manifesta in questa maniera:
il blocco avviene quando il vetro arriva completamente a fine corsa, sia alzato che abbassato senza che in tali posizioni bloccate si avverta alcun cenno del funzionamento del motorino, cosa che mi porta ad escludere il deterioramento della corona dentata del tamburo avvolgitore su cui ingrana la vite senza fine, per sbloccare il colpo "alla Fonzie" citato da Foto Utenteattilio sul pannello va assestato precisamente nel punto in cui ho visto essere situato il motorino* (tale comportamento di sbloccarsi del movimento tramite percosse mi aveva anche fatto pensare "toh, vuoi vedere che anche questo motorino ha le spazzole e si sono consumate ?" :mrgreen: visto anche che statisticamente il vetro lato guida in questi anni ha lavorato moooolto di più del suo fratello lato passeggero); se accompagno senza peraltro quasi forzare la risalita del vetro il tutto funziona "regolarmente"; in pratica negli ultimi tempi quando apro il vetro ho cura di non farlo mai scomparire completamente in modo da poterlo afferrare con due dita per farlo rialzare e quando lo chiudo (l'ultimo tratto non potendo ovviamente lasciarci i diti dentro lo spingo con la mano forzando nella curvatura del vetro... ... propulsione a curvatura ? :mrgreen: ) non lo lascio arrivare completamente a fine corsa così non si blocca e non mi occorre percuotere (tanto l'acqua non entra ugualmente, provato e riprovato in occasione deli ultimi nubifragi);
Foto UtenteDucelier tu dici che non convenga tentare eventuali sostituzioni parziali di componenti ed effettivamente dovendo per forza di cose escludere la rottura di un cordino e anche, forse, l'usura della corona dentata, non vedo cosa altro mai si potrebbe sostituire; però a titolo informativo chiedo a te e a chiunque altro dovesse esserne al corrente, come avviene la gestione del fine corsa nellla Punto 188 "vecchia versione" (fino al 2005); a naso mi viene da escludere che possano esservi fine corsa meccanici o simili (non vedo dove mai potrebbero essere situati... ) e come parimenti funziona (se c'è a presumo di sì :roll: ...) una eventuale protezione "antitranciamentodidita"; non è che per caso c'è un relè amperometrico o qualcosa di simile che sentendo l'assorbimento eccessivo del motore* gli stacca la alimentazione ?
E se sì, non potrebbe essere magari quello che si è deteriorato e entri inopinatamente in azione o magari entri invece opinatamente (dal suo punto di vista) in azione causa lo sforzo eccessivo dovuto alla carenza di lubrificazione/accumulo di sporcizia in guide e camicie dei cordini ?
E' un dubbio (forse illecito) che mi è venuto essendo che la vettura è perennemente esposta alle intemperie e anche che dato l'orientamento del posto in cui resta solitamente parcheggiata, il lato guida è quello più esposto alla azione dei raggi solari durante tutta la giornata, quindi le eventuali lubrificazioni di fabbrica penso che si siano ormai completamente cotte ed essiccate... (polveri, sabbie e resina di una Tuia situata immediatamente nei pressi potrebbero aver fatto il resto...) :?

* In tale posto però,oltre al motore c'è anche il relativo connettore di alimentazione... un ulteriore dubbio che mi è venuto oggi è che non possa dipendere invece prorpio da una ossidazione/deterioramento del contatto per il quale in fase di risalita, quando il motore giocoforza assorbe maggiormente e parimenti a fine corsa causa l'incollamento" del vetro alla guarnizioni superiore e inferiore...
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,5k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10073
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[5] Re: Alzacristalli elettrico Punto 188

Messaggioda Foto UtenteDucelier » 29 ago 2019, 19:39

Non vi è alcun fine corsa e nemmeno il sensore anti schiacciamento (quello lo montano dalla Stilo in poi),c'è solo un classico relè che prende l alimentazione (pin 30) dal Body computer e quando il vetro arriva a fine corsa questa centralina sente l aumento di assorbimento di corrente e stacca come il relè amperometrico.
Sul fatto di revisionare gli alza cristalli le cose stanno così:quando smettono di funzionare o funzionano male è perché una parte ha ceduto e tutte le altre sono usurate quindi tu ad esempio cambi le corde ed esse non lavorano bene perché le carrucole sono usurate,spesso disintegrano pure le corde nuove e così via dicenso con la chioccilola poi il motorino diventa fiacco.In sostanza non ne esce vivo,e te lo dico per esperienza personale.
Avatar utente
Foto UtenteDucelier
300 2 4
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 485
Iscritto il: 27 nov 2011, 20:32
Località: Pavia

0
voti

[6] Re: Alzacristalli elettrico Punto 188

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 29 ago 2019, 23:04

Bene, ero già autonomamente giunto alla conclusione che il sensing di assorbimento (peraltro magari anche un cavo di connessione "cotto" penso che potrebbe determinare un assorbimento anomalo :roll: ) fosse demandato nel "mio" caso direttamente alla centralina e tu me lo confermi; mi fido inoltre della tua esperienza in merito ai tentativi di riparazione parziale inoltre l'altro giorno sono passato dal ricambista a prendere il filtro abitacolo e ho approfittato per chiedergli a titolo informativo il costo dell'alzavetri e la risposta è stata intorno alla sessantina di euro (immagino "commerciale") quindi chiederò un preventivo al meccanico e in base anche a tale informazione valuterò se mi possa convenire levarmi da ogni impiccio affidando a lui tutto il lavoro :-)
O_/
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,5k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10073
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[7] Re: Alzacristalli elettrico Punto 188

Messaggioda Foto UtenteDucelier » 30 ago 2019, 20:25

Ma guarda per 60 euro io proverei a cambiarlo da me,non è complesso credimi devi solo ricordarti di mettere il vetro a metà altezza.
Avatar utente
Foto UtenteDucelier
300 2 4
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 485
Iscritto il: 27 nov 2011, 20:32
Località: Pavia

0
voti

[8] Re: Alzacristalli elettrico Punto 188

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 30 ago 2019, 21:55

Sì, ho visto bene il procedimento, ma dato che vorrei anche approfittare per far finalmente sistemare la serratura (pensavo che rimuovendo il pannello si vedesse "bene" invece è completamente nascosta nello scatolato... non fanno più gli sportelli di una volta :mrgreen: ) se anche mi chiedesse una trentina-quarantina di euro di manodopera più eventualmente il costo della serratura, considerato che il tempo e lo smaronamento sono denaro anche per me penso che passerei volentieri la mano.
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,5k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10073
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[9] Re: Alzacristalli elettrico Punto 188

Messaggioda Foto UtenteDucelier » 31 ago 2019, 7:50

Si è vero alla fine per 40 euro passa la paura e non si va in contro a tribulazione,anche se cambiare la serratura è molto più semplice di quanto tu immagini ci sono 2 viti.
Avatar utente
Foto UtenteDucelier
300 2 4
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 485
Iscritto il: 27 nov 2011, 20:32
Località: Pavia

0
voti

[10] Re: Alzacristalli elettrico Punto 188

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 31 ago 2019, 19:33

Anche questo è vero, valuterò, poi quando sarà vi aggiorno.
O_/
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
14,5k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10073
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36


Torna a Autovetture, motori endotermici ed elettronica relativa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti