Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Due circuiti mosfet in serie per abbassare tensione ... ??

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto UtenteBrunoValente, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto Utentecarloc, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor

0
voti

[1] Due circuiti mosfet in serie per abbassare tensione ... ??

Messaggioda Foto UtenteKagliostro » 20 ott 2019, 19:39

Oggi è la giornata dei dubbi e delle domande (vedi l'altro mio post sul cavo per montare l'aspiratore temporizzato del bagno)

Stavo facendo un po' di ordine in "laboratorio" (leggi garage) e mi son trovato tra le mani un paio di trasformatori che vorrei usare per le mie autocostruzioni in bassa frequenza a valvole

trasformatore n. 1 da 50VA : primario 220 V - secondario 380 V
(che andrebbe usato per ricavare la tensione anodica per le valvole)

trasformatore n. 2da 50VA : primario 220 V - secondario 12 V
(che penso di usare per i filamenti anche se lo standard sarebbe 12,6 V)

Ora, partendo da 380 V AC e raddrizzando con un ponte di diodi (e livellando con un elettrolitico) si arriva ad avere una tensione per l'anodica di circa 535 V DC, un po' troppi per le valvole che uso di solito

Per abbassare la tensione (non serve stabilizzarla) conosco qualche metodo, uno prevede l'uso di un mosfet, gli americani li chiamano VVR (Variable Voltage Regulator) e sono circuitini molto semplici

vvr1.jpg


A me serve una tensione fissa, quindi il potenziometro o lo sostituirei con un trimmer o lo setterei e poi lo bloccherei una volta abbassata la tensione al livello voluto

Visto il basso costo dell'ambaradan, stavo pensando, al fine di prevenire eventuali problemi di innalzamento della tensione se il mosfet dovesse cedere per qualche motivo, di mettere due circuiti uno di seguito all'altro, nella speranza che se un mosfet saltasse, l'altro mantenesse in uscita il livello di tensione desiderato

Solo che probabilmente oggi non sono al massimo e mi sto chiedendo, se regolo il primo circuito per un'uscita di 450 V e poi il secondo per la stessa uscita, nel caso si bruciasse il mosfet del primo circuito ed in ingresso al secondo arrivassero i 535 V che situazione (tensione) mi ritroverei in uscita dal secondo ??

Magari la domanda non è molto intelligente, ma oggi non riesco a darmi una risposta

Grazie

K
Avatar utente
Foto UtenteKagliostro
3.069 4 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2080
Iscritto il: 19 set 2012, 11:32

1
voti

[2] Re: Due circuiti mosfet in serie per abbassare tensione ...

Messaggioda Foto Utenteedgar » 20 ott 2019, 19:53

Quale sarebbe la tensione anodica ideale ?
Avatar utente
Foto Utenteedgar
5.447 3 3 8
Master
Master
 
Messaggi: 2642
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[3] Re: Due circuiti mosfet in serie per abbassare tensione ...

Messaggioda Foto UtenteKagliostro » 20 ott 2019, 20:07

Sotto ai 500 V per l'anodica

e sui 200 V per alimentare G2 (per questa ovviamente serve un circuito aggiuntivo rispetto l'anodica)

Questo facendo riferimento ad una valvola 1625 (che ha il filamento a 12,6 V)

Franco
Avatar utente
Foto UtenteKagliostro
3.069 4 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2080
Iscritto il: 19 set 2012, 11:32

1
voti

[4] Re: Due circuiti mosfet in serie per abbassare tensione ...

Messaggioda Foto Utenteedgar » 20 ott 2019, 20:22

Magari è un'idea balzana ma se mettessi in serie al primario del trasformatore il secondario di un trasformatore a bassa tensione, potresti far cadere una parte della tensione di rete e arrivare sotto i 500 V raddrizzati. Perderesti magari un po' di potenza ma non avresti componenti critici. Agli elettrotecnici i commenti :mrgreen:
Avatar utente
Foto Utenteedgar
5.447 3 3 8
Master
Master
 
Messaggi: 2642
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[5] Re: Due circuiti mosfet in serie per abbassare tensione ...

Messaggioda Foto UtenteKagliostro » 20 ott 2019, 20:28

@ Foto Utenteedgar

E' uno dei possibili metodi, mettere in serie il secondario (in controfase) di un altro trasformatore

Ma qui sarei già ad usare 2 trasformatori (uno per l'anodica ed uno per i filamenti) invece di uno come sarebbe di solito, aggiungerne un terzo per il bucking sarebbe un po' troppo, la bassa frequenza di cui parlo è per amplificazione di strumenti e quindi la si porta in giro, non è per uso HiFi, dove l'amplificatore se ne stà sempre allo stesso posto

Franco
Avatar utente
Foto UtenteKagliostro
3.069 4 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2080
Iscritto il: 19 set 2012, 11:32

0
voti

[6] Re: Due circuiti mosfet in serie per abbassare tensione ...

Messaggioda Foto UtenteEdmondDantes » 20 ott 2019, 20:34

Utilizziamo la terminologia corretta. Il collegamento dei due trasformatori da voi proposto si chiama in cascata e non in serie.
Il Conte di Montecristo

Se non studio un giorno, me ne accorgo io. Se non studio due giorni, se ne accorge il pubblico.
La scienza non è democratica e le sue leggi non si decidono per alzata di mano.
Non seguo il metodo Montessori.
Avatar utente
Foto UtenteEdmondDantes
9.872 8 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2972
Iscritto il: 25 lug 2009, 22:18
Località: Marsiglia

0
voti

[7] Re: Due circuiti mosfet in serie per abbassare tensione ...

Messaggioda Foto Utenteedgar » 20 ott 2019, 20:50

EdmondDantes ha scritto:Il collegamento dei due trasformatori da voi proposto si chiama in cascata e non in serie.

Ora lo so :ok:
Avatar utente
Foto Utenteedgar
5.447 3 3 8
Master
Master
 
Messaggi: 2642
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

4
voti

[8] Re: Due circuiti mosfet in serie per abbassare tensione ...

Messaggioda Foto UtenteBrunoValente » 20 ott 2019, 22:01

EdmondDantes ha scritto:Utilizziamo la terminologia corretta. Il collegamento dei due trasformatori da voi proposto si chiama in cascata e non in serie.


Non credo sia corretto dire che sono collegati in cascata: se ho capito bene si tratta di due trasformatori con i primari in parallelo e i secondari in serie, quindi, tutto sommato, dire che sono collegati in serie, se si sottintende che ad essere collegati in serie sono i secondari, credo possa andare bene.
Avatar utente
Foto UtenteBrunoValente
32,4k 7 10 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6280
Iscritto il: 8 mag 2007, 14:48

1
voti

[9] Re: Due circuiti mosfet in serie per abbassare tensione ...

Messaggioda Foto Utentesetteali » 20 ott 2019, 22:05

Ciao Franco,
non so se hai previsto un' induttore di filtro in serie tra primo e secondo elettrolitico, con 10 H dovresti abbassarla di una 50ina di V.
Alex
Alex

<< vedi di pigliare arditamente in mano,
il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
5.971 4 5 7
Master
Master
 
Messaggi: 3072
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

1
voti

[10] Re: Due circuiti mosfet in serie per abbassare tensione ...

Messaggioda Foto UtenteEdmondDantes » 20 ott 2019, 22:13

Ho letto velocemente il 3D dopo aver finito di studiare un dannatissimo problema :mrgreen: può darsi che abbia compreso male il collegamento.

edgar ha scritto:ma se mettessi in serie al primario del trasformatore il secondario di un trasformatore a bassa tensione, potresti far cadere una parte della tensione di rete


ma questa frase l'avevo interpretata come una cascata al fine di sfruttare cdt e diversi rapporti di trasformazione.
Il Conte di Montecristo

Se non studio un giorno, me ne accorgo io. Se non studio due giorni, se ne accorge il pubblico.
La scienza non è democratica e le sue leggi non si decidono per alzata di mano.
Non seguo il metodo Montessori.
Avatar utente
Foto UtenteEdmondDantes
9.872 8 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2972
Iscritto il: 25 lug 2009, 22:18
Località: Marsiglia

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 22 ospiti