Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Quadro Magnetotermici e Differenziale più "comodo" - Come ?

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto UtenteMike, Foto Utentelillo

0
voti

[1] Quadro Magnetotermici e Differenziale più "comodo" - Come ?

Messaggioda Foto UtenteKagliostro » 17 nov 2019, 0:45

Sto per far cambiare le due linee che partono nel locale contatori al piano terra ed arrivano nel mio appartamento al secondo piano

L'appartamento è del '67 e sono presenti due linee distinte una per uso elettrodomestici ed una per uso illuminazione quest'ultima inizialmente era una linea a 125 V in seguito l'ENEL la collegò a quella a 220 V unificando il contatore, in ogni caso nel locale contatori al piano terra son presenti due distinti magnetotermici ed un differenziale da 30mA

Le due linee attuali sono 4 mm e 1.5 mm (quest'ultimo ... circa, è un filo piuttosto datato) e le voglio unificare portandole ad una sola linea da 6 mm con un solo magnetotermico ed un differenziale, inserendo poi nel punto di arrivo dentro l'appartamento un quadro con un differenziale e due distinti magnetotermici, uno per la linea elettrodomestici ed uno per la linea illuminazione

Questo per cercare di evitare di dover scendere al piano terra nel caso saltasse un magnetotermico o il differenziale

Per far questo avrei pensato di installare un magnetotermico ed un differenziale al piano terra con caratteristiche di corrente leggermente superiori a quelle dei dispositivi installati nell'appartamento

Per il differenziale al piano terra avrei pensato ad un ... xxxmA (300mA esiste ma mi pare un po' surdimensionato) mentre il suo omologo nell'appartamento manterrebbe i classici 30mA

Ritenete che possa andar bene come soluzione ?

Quanti mA possono andar bene per il differenziale al piano terra ? Avete un modello da indicarmi ?

Avete qualche consiglio/suggerimento ?


GRAZIE

K
Avatar utente
Foto UtenteKagliostro
3.094 4 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2094
Iscritto il: 19 set 2012, 11:32

4
voti

[2] Re: Quadro Magnetotermici e Differenziale più "comodo" - Com

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 17 nov 2019, 8:31

Se fai una conduttura con isolamento in classe II non serve il differenziale a monte. Se il differenziale serve il suo valore é funzione della resistenza di terra. In genere vanno bene 300 mA. Potresti anche metterlo da 100 mA. In ogni caso bisogna che sia di tipo S, cioé selettivo.
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
6.688 3 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2183
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

2
voti

[3] Re: Quadro Magnetotermici e Differenziale più "comodo" - Com

Messaggioda Foto UtenteKagliostro » 17 nov 2019, 14:16

Grazie per la risposta Foto UtenteGoofy

Tieni presente che non sono in un edificio di mia esclusiva proprietà ma in un condominio che anche se ben tenuto, ha l'abitabilità dal '67, la parte di impianto elettrico che non si trova nei singoli appartamenti e parte dal locale contatori, è fatta .... lasciamo perdere, ed attraversa sia parti comuni che proprietà di singoli inquilini (a casa mia passan i fili dell'impianto di altri condomini) e (purtroppo) non è una situazione sulla quale possa prendere decisioni per modifiche

Per conduttura con isolamento classe II esattamente cosa intendi ? Usare cavi classe II (con guaina) o un secondo tubo da inserire nel corrugato ? Temo che visto lo spazio disponibile la cosa non sarebbe fattibile

Altro dubbio, dici che bisogna che il differenziale sia di tipo selettivo, ma di solito non si mettono i selettivi se di mezzo ci sono inverter o cose del genere ? Come mai lo consigli selettivo ?

GRAZIE

Franco
Avatar utente
Foto UtenteKagliostro
3.094 4 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2094
Iscritto il: 19 set 2012, 11:32

3
voti

[4] Re: Quadro Magnetotermici e Differenziale più "comodo" - Com

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 17 nov 2019, 14:38

Kagliostro ha scritto:Per conduttura con isolamento classe II esattamente cosa intendi ?

Cavi unipolari senza guaina posati in tubazione isolante (FS17) oppure cavo con guaina (FG16OR16); il centralino sotto contatore dove c'è il tuo interruttore generale inoltre deve essere in plastica.
Fra il contatore e il centralino al piano non hai masse, quindi non hai l'obbligo di installare la protezione dai contatti indiretti.
Per tutelarti da un guasto dell'interruttore di piano puoi comunque aggiungere una protezione "teoricamente inutile" a monte.

Altro dubbio, dici che bisogna che il differenziale sia di tipo selettivo, ma di solito non si mettono i selettivi se di mezzo ci sono inverter o cose del genere ? Come mai lo consigli selettivo ?


Se vuoi essere ragionevolmente sicuro che un guasto a valle non faccia intervenire l'interruttore a monte servono due condizioni:
- Idn dell'interruttore a monte deve essere almeno 3 volte quella dell'interruttore a valle (quindi 30 mA a valle richiedono che a monte ci sia un interruttore da almeno 90 mA, in commercio li puoi trovare da 100mA.
- l'interruttore a monte non deve essere istantaneo ma avere un piccolo ritardo intenzionale (quindi interruttore tipo S)

Questo perché un differenziale deve intervenire entro un determinato tempo nel caso di correnti pari a quella nominale e deve non intervenire per dispersioni inferiori a metà del valore nominale.

Esempio: a valle 30 mA, a monte 300 mA
1- guasto di 140 mA: l'interruttore a monte non apre perché 140 < 300/2
2- guasto di 160 mA con interruttore non selettivo: in questo caso l'interruttore a monte, istantaneo, può intervenire così come può fare quello a valle: potrebbero intervenire l'uno o l'altro o tutti e due, non ne hai la certezza (i tempi di intervento hanno una tolleranza)
3- guasto di 160 mA con interruttore selettivo: se l'interruttore a monte è ritardato il guasto viene eliminato dall'apertura dell'interruttore a valle, istantaneo, prima che sia finito il tempo di ritardo.
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
6.688 3 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2183
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

0
voti

[5] Re: Quadro Magnetotermici e Differenziale più "comodo" - Com

Messaggioda Foto UtenteKagliostro » 17 nov 2019, 19:09

Molte Grazie Foto UtenteGoofy

Adesso è tutto chiaro

Franco
Avatar utente
Foto UtenteKagliostro
3.094 4 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2094
Iscritto il: 19 set 2012, 11:32

1
voti

[6] Re: Quadro Magnetotermici e Differenziale più "comodo" - Com

Messaggioda Foto Utentesalvuto » 17 nov 2019, 21:16

si', avendo avuto a che fare con situazioni analoghe anticipo che potrebbe essere una gara dura passare il montante nuovo da 6mm in classe II al posto di quello da 4+1,5 anche perché immagino che tutti i montanti di tutte le case girino dentro la stessa tubazione fino alla derivazione dei rispettivi appartamenti, giusto ?

sarà già molto, e potrebbe anche bastare, riuscire a passare il montante nuovo con cordina semplice nv16k usando come traino quello vecchio e installare appunto il selettivo ritardato nel quadro di protezione montante nel vano contatori..
Avatar utente
Foto Utentesalvuto
20 1 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 67
Iscritto il: 30 nov 2017, 18:48

0
voti

[7] Re: Quadro Magnetotermici e Differenziale più "comodo" - Com

Messaggioda Foto UtenteKagliostro » 17 nov 2019, 21:47

Ciao Foto Utentesalvuto

La situazione non è proprio come la prospetti ma ci sei andato molto vicino

Dal contatore ai magnetotermici nello stesso locale e da quelli alla scatola attraverso la quale si accede alle colonne montanti c'è della canalina esterna apribile (quadrata se vogliamo dire) in plastica e già qui la situazione è piuttosto caotica in quanto ci passano i monofilari di tutti

Poi, da questa prima scatola partono dei corrugati che fungono da colonne montanti (un groviglio di fili immondo) ma, per fortuna, per il passaggio delle coppie che portano la linea, c'è un tubo per ogni appartamento (però con l'handicapp che in ogni appartamento, in una scatola unica per piano, all'interno del mio appartamento, di quello sottostante e di quelli che stan sopra) passano i tubi di tutti gli appartamenti e, come ulteriore complicazione, questi tubi in corrispondenza di ogni scatola (al piano) si interrompono e poi ricominciano verso i piani superiori o gli appartamenti adiacenti dello stesso piano

Il cavo di messa a terra (che è stato aggiunto non so quanti decenni fa perché non era presente in origine) non passa per i tubi che sono destinati in modo esclusivo ad ogni singolo appartamento (in pratica attualmente non c'è un cavo distinto di terra che parta dalla palina ed arrivi ai singoli appartamenti ma un unico cavo di messa a terra che passa attraverso il tubo sul quale transitano gli unipolari dell'ascensore ed al quale son collegate piano per piano le messe a terra dei singoli appartamenti

Io, in pratica, nel mio tubo voglio eliminare i due unipolari da 4 mm ed i due da 1,5 mm (circa) per sostituirli con tre unipolari da 6 mm (fase, neutro, terra), quindi scollegarmi dalla terra passata attraverso il tubo destinato agli unipolari dell'ascensore (almeno ho tutto materiale "fresco" di produzione e rispondente a norme aggiornate) e collegarmi, tramite la mia discesa direttamente al connettore vicino la palina di messa a terra e sul quadro magnetotermici e differenziale nel locale contatori

Di meglio non posso fare, come dicevo si tratta di transitare attraverso parti comuni e parti di terzi

Sarò contento se riuscirò anche solo a mettere in atto questo aggiornamento

A questo punto credo che metterò nel locale contatori un 300mA e sopra i canonici 30mA, tra l'altro di questi ne ho già qualcuno (assolutamente nuovo, preso da un rivenditore di materiali da aste fallimentari) ed assecondando l'andamento delle ripartizioni dell'impianto nel mio appartamento credo che li sfrutterò e ne metterò più di uno, "a zone"

Franco
Avatar utente
Foto UtenteKagliostro
3.094 4 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2094
Iscritto il: 19 set 2012, 11:32

0
voti

[8] Re: Quadro Magnetotermici e Differenziale più "comodo" - Com

Messaggioda Foto Utentesalvuto » 17 nov 2019, 23:15

anche con la terra secondo me possono esserci problemi

sia di passaggio perché saresti l'unico a passare la terra assieme al montante e quindi 3 fili anzichè 2, sia di normativa perché il condominio dorebbe per legge verificare la messa a terra comune condominiale ogni paio d'anni e avendo tu una situazione a se stante l'amministratore (cui dovrai comunque chiedere autorizzazioni varie) potrebbe rompere le scatole e richiedere un adeguamento a parte per il tuo caso

se le terre sono state ripassate in seguito con sezione adeguata di almeno 6 mm per appartamento, e verificate periodicamente, dovrebbero garantire una protezione adeguata: previo approfondimento, si potrebbero anche tenere buone e procedere solo con le cordine montanti
Avatar utente
Foto Utentesalvuto
20 1 3
New entry
New entry
 
Messaggi: 67
Iscritto il: 30 nov 2017, 18:48

0
voti

[9] Re: Quadro Magnetotermici e Differenziale più "comodo" - Com

Messaggioda Foto UtenteKagliostro » 18 nov 2019, 0:08

@ Foto Utentesalvuto

... di passaggio perché saresti l'unico a passare la terra assieme al montante e quindi 3 fili anzichè 2


sarebbero 3 fili anziché 4, sempre per il fatto che c'erano quelli per l'illuminazione a 125 V e sono stati mantenuti, quindi due coppie

per quanto riguarda la normativa ... beh, lì non c'è niente da dire, le regole, come dici, son quelle e non ci si scappa

Franco
Avatar utente
Foto UtenteKagliostro
3.094 4 5 7
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2094
Iscritto il: 19 set 2012, 11:32

1
voti

[10] Re: Quadro Magnetotermici e Differenziale più "comodo" - Com

Messaggioda Foto UtenteGoofy » 18 nov 2019, 8:42

Kagliostro ha scritto: collegarmi, tramite la mia discesa direttamente al connettore vicino la palina di messa a terra

Dal punto di vista normativo va bene, non so se ci possono essere intoppi "amministrativi".
Avatar utente
Foto UtenteGoofy
6.688 3 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 2183
Iscritto il: 10 dic 2014, 20:16

Prossimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti