Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Alimentatore lineare Hifi - consigli per protezione ponte.

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto UtenteBrunoValente, Foto UtenteDirtyDeeds, Foto Utentecarloc, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto Utenteg.schgor

0
voti

[1] Alimentatore lineare Hifi - consigli per protezione ponte.

Messaggioda Foto UtenteGioSighino » 19 nov 2019, 22:46

Buonasera a tutti,
Questo è il mio primo post quindi ne approfitto per salutare tutti.
Siccome non ho trovato niente di più specifico, apro un nuovo thread: sto mettendo mano a un amplificatore in kit da me realizzato oltre 10 anni fa, due canali classe AB a mosfet, costituito da due moduli Ft15 di futura elettronica.
Nessun problema finché non ho ripreso l'alimentatore: è un lineare duale da circa 48V dc per ramo, con ponte direttamente collegato alla capacità.
So che all'accensione queste capacità si comportano come dei corti, con un picco di corrente iniziale molto elevata che attraversa il ponte.
La mia idea era di introdurre un resistore in serie alla capacità fino al punto in cui la corrente assorbita dai condensatori sia sicura per il ponte, resistore da disinserire con un corto in parallelo, magari mediante un relè o un BJT pilotato in saturazione.

Alcuni dati:
Il trafo è un toroidale a doppio secondario con 36Veff per ramo, 3.13A di corrente erogabile.
Le capacità sono 4, due coppie, per un totale di 2x4700 uF per ramo.

È un'idea praticabile? Purtroppo non sono in grado di dimensionare il circuito di pilotaggio del BJT, ma intuisco che serva un partitore per creare sufficiente corrente in base da innescare la saturazione e il conseguente bypass del resistore di limitazione di picco.

Nel ramo negativo serve usare un BJT pnp?

Grazie a chiunque abbia la pazienza di rispondere.

Giovanni
Avatar utente
Foto UtenteGioSighino
0 3
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 19 nov 2019, 19:19

0
voti

[2] Re: Alimentatore lineare Hifi - consigli per protezione pont

Messaggioda Foto UtenteAZZZ » 19 nov 2019, 22:50

Usa dei bei resistori NTC, che a freddo ti limitano la corrente di in-rush e a caldo diventano "quasi" a zero ohm.
Tipo questo: https://www.tubeampdoctor.com/en/ntc-thermistor-33-ohms-2.5a
Avatar utente
Foto UtenteAZZZ
138 2 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 289
Iscritto il: 4 mag 2018, 21:47

0
voti

[3] Re: Alimentatore lineare Hifi - consigli per protezione pont

Messaggioda Foto Utenteedgar » 19 nov 2019, 23:14

GioSighino ha scritto:... la corrente assorbita dai condensatori sia sicura per il ponte

Che ponte usi attualmente?
Se il problema è essere ragionevolmente certi che non bruci all'accensione, un ponte da 50 A costa 4 soldi, certamente meno di relè & circuiteria di controllo, e non introduce perdite
Avatar utente
Foto Utenteedgar
5.567 3 3 8
Master
Master
 
Messaggi: 2698
Iscritto il: 15 set 2012, 22:59

0
voti

[4] Re: Alimentatore lineare Hifi - consigli per protezione pont

Messaggioda Foto Utenteabusivo » 19 nov 2019, 23:38

Un soft start?!?!
Anche se l'inquilino qui sopra ha ragione da vendere...
Avatar utente
Foto Utenteabusivo
9.188 4 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 5086
Iscritto il: 16 ott 2012, 18:43
Località: L'Aquila

0
voti

[5] Re: Alimentatore lineare Hifi - consigli per protezione pont

Messaggioda Foto UtenteGioSighino » 20 nov 2019, 1:26

Grazie a tutti!

In effetti non avevo pensato che il ponte essendo surdimensionato regge tutta la corrente: motivo per cui in questi anni non si è mai guastato.
Il componente ha corrente da vendere, eccolo (35A):

http://www.datasheet.hk/view_download.php?id=1064887&file=0027%5Csb154_226063.pdf

E viene installato con una bella aletta supplementare.

Allora una volta risolto questo dilemma ne approfitto e vi chiedo un'altra cosa:

Ognuno dei due moduli assorbe 2.5 A su 8 ohm alla massima potenza: come faccio a capire se la mia capacità di 4x4700 uF è sufficiente e se un solo trafo (riscrivo le caratteristiche: 2x36 Vac/3.13 A) riesce a fare andare abbastanza velocemente l'amplificatore senza mettersi a sedere?

Grazie ancora

Giovanni
Avatar utente
Foto UtenteGioSighino
0 3
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 19 nov 2019, 19:19

0
voti

[6] Re: Alimentatore lineare Hifi - consigli per protezione pont

Messaggioda Foto UtenteAZZZ » 20 nov 2019, 1:33

come faccio a capire se la mia capacità di 4x4700 uF è sufficiente e se un solo trafo (riscrivo le caratteristiche: 2x36 Vac/3.13 A) riesce a fare andare abbastanza velocemente l'amplificatore senza mettersi a sedere?

Se non hai strumenti (oscilloscopio) forse puoi capirlo solo se metti al massimo il volume e senti l'audio dalle casse distorcere moltissimo.
Avatar utente
Foto UtenteAZZZ
138 2 4
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 289
Iscritto il: 4 mag 2018, 21:47

0
voti

[7] Re: Alimentatore lineare Hifi - consigli per protezione pont

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 20 nov 2019, 9:51

nel mio ho usato il soft-start, inserendo un resistore da qualche centinaio di ohm in serie, poi con un relè ho bypassato il tutto quando i condensatori sono carichi.

saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
2.221 3 7 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2550
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

0
voti

[8] Re: Alimentatore lineare Hifi - consigli per protezione pont

Messaggioda Foto Utenteabusivo » 20 nov 2019, 11:03

lelerelele ha scritto:...poi con un relè...

A tempo o su soglia di tensione?
Avatar utente
Foto Utenteabusivo
9.188 4 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 5086
Iscritto il: 16 ott 2012, 18:43
Località: L'Aquila

0
voti

[9] Re: Alimentatore lineare Hifi - consigli per protezione pont

Messaggioda Foto UtenteGioSighino » 20 nov 2019, 11:32

Purtroppo no, non dispongo di attrezzature diverse dal classico multimetro giallo, quindi immagino che la prova sperimentale sia quella che chiude la questione.

In ogni caso l'anello "debole" della catena a questo punto diventa il singolo trasformatore al posto del doppio che si vede in qualche applicazione: se uno da solo ad alto volume lavora al limite della corrente che può erogare, allora finisce per scaldarsi e per avere una tensione ai capi del secondario costantemente più bassa di quella nominale, nel tentativo di continuare a erogare tutta la corrente che assorbe la capacità + la coppia di finali.
È corretto come ragionamento agricolo?
Avatar utente
Foto UtenteGioSighino
0 3
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 19 nov 2019, 19:19

0
voti

[10] Re: Alimentatore lineare Hifi - consigli per protezione pont

Messaggioda Foto Utenteabusivo » 20 nov 2019, 11:54

GioSighino ha scritto:...È corretto come ragionamento agricolo?

Abbi pazienza, sono agricolo anch'io, ma non ho capito!
Avatar utente
Foto Utenteabusivo
9.188 4 4 7
Master
Master
 
Messaggi: 5086
Iscritto il: 16 ott 2012, 18:43
Località: L'Aquila

Prossimo

Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot], MSN [Bot] e 36 ospiti