Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Un aiuto per scegliere il nuovo termostato

Piccole automazioni, installazioni elettroniche e domotica

Moderatore: Foto Utentestefanob70

0
voti

[11] Re: Un aiuto per scegliere il nuovo termostato

Messaggioda Foto Utenteluxinterior » 2 dic 2019, 11:40

Magari è solo una mia fissazione, ma se vengono venduti termostati da 200, 400, 600 euro....

Uhmmmm vendono anche telefoni a più di 1000euro... Il valore economico non ha rilevanza nella discussione tecnica.

Quanto all'anticipo io la penso così con anticipo fisso garantisco la temperatura corretta al momento voluto nel 90% dei casi o anche più. In giornate particolarmente fredde l'anticipo fisso potrebbe non bastare e qui hai ragione tu. Ma normalmente il tuo risparmio qual è ? Io con anticipo fisso probabilmente arrivo al set prima dell'ora desiderata e poi mantengo. Quindi il risparmio sarebbe "solo" nel consumo necessario al mantenimento. Secondo me se l'anticipo fisso non è configurato a mona via si tratta di poca cosa. Il controllo banale on/off aiuta perché porta la temperatura a sorpassare il setpoint quindi la successiva accensione non avviene subito.
L'anticipo intelligente invece aiuta in quelle giornate particolarmente fredde in cui io all'ora stabilita non ho ancora raggiunto il set tu invece sei a temperatura desiderata.

Come ho detto io trovo più furbo agire sulla mandata in caldaia: più è freddo più si alza la temperatura di mandata.

Hai ragione tu sulla gestione pulizie. Qui a un certo punto aprono tutto e perturbano l'equilibrio raggiunto che poi faticosamente devo recuperare....

Il mio punto di vista è forse viziato dal fatto che da noi c'è sempre qualcuno in casa quindi dobbiamo scaldare sempre. E anche dal fatto che ho impianto monotubo a termosifioni con un termostato in corridoio più di tanto non ci posso ricamare sopra....
Avatar utente
Foto Utenteluxinterior
2.587 2 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1544
Iscritto il: 6 gen 2016, 17:48

0
voti

[12] Re: Un aiuto per scegliere il nuovo termostato

Messaggioda Foto UtenteGianluca13 » 2 dic 2019, 20:48

Sull'anticipo automatico forse hai anche ragione.
Però è una funzione che molti termostati hanno, e vorrei almeno provarla.

Comunque sinceramente credevo che al giorno d'oggi tutti i termostati avessero avuto queste funzioni, oramai sono funzioni talmente banali che è inconcepibile non averle.

Invece nulla, incredibilmente continuano a vendere crono-termostati con le stesse funzioni di quelli di 20 anni fa, l'unica cosa che hanno cambiato è il touch al posto dei pulsanti, e i prezzi che sono triplicati.
Avatar utente
Foto UtenteGianluca13
0 2
 
Messaggi: 7
Iscritto il: 30 nov 2019, 17:38

0
voti

[13] Re: Un aiuto per scegliere il nuovo termostato

Messaggioda Foto UtenteGuidoB » 2 dic 2019, 22:00

Prova a leggere il manuale del Siemens REV23. Io ce l'ho da 11 anni, funziona bene, gli orari si programmano con una granularità di 10 minuti, si può attivare la regolazione PID con autoapprendimento delle caratteristiche dell'impianto. Le due pile alcaline AA che usa durano tre anni.
Ho visto che attualmente l'estetica esterna è cambiata (quella del manuale che ti ho linkato è quella di 11 e più anni fa), ma credo che le caratteristiche tecniche siano rimaste le stesse.
Big fan of ƎlectroYou!
Avatar utente
Foto UtenteGuidoB
14,6k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2266
Iscritto il: 3 mar 2011, 16:48
Località: Madrid

0
voti

[14] Re: Un aiuto per scegliere il nuovo termostato

Messaggioda Foto UtenteGianluca13 » 3 dic 2019, 19:50

Ho provato a leggere il manuale, ma leggo che ha solo 3 periodi, ovvero solo 3 fasce orarie?
Avatar utente
Foto UtenteGianluca13
0 2
 
Messaggi: 7
Iscritto il: 30 nov 2019, 17:38

0
voti

[15] Re: Un aiuto per scegliere il nuovo termostato

Messaggioda Foto UtenteGuidoB » 4 dic 2019, 13:15

Sì, per ogni giorno della settimana puoi definire fino a tre fasce orarie (l'inizio e la fine definibili con granularità di 10 minuti), ciascuna con la sua temperatura (comune a tutti i giorni).
In più se non erro c'è una fascia "base" che, al di fuori delle fasce programmate, mantiene una temperatura anti congelamento.
Questo in modo automatico.
Poi ci sono alcuni modi manuali: due con temperatura fissa tutto il giorno, uno comfort (una unica fascia per il giorno), uno vacanze (mantenere solo la temperatura anticongelamento).

A me tre temperature al giorno bastano e avanzano.
Big fan of ƎlectroYou!
Avatar utente
Foto UtenteGuidoB
14,6k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2266
Iscritto il: 3 mar 2011, 16:48
Località: Madrid

Precedente

Torna a Automazione civile

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite