Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Si può utilizzare un differenziale trifase in un impianto?

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago, Foto Utentelillo, Foto UtenteMike

0
voti

[1] Si può utilizzare un differenziale trifase in un impianto?

Messaggioda Foto Utentedifra » 8 dic 2019, 18:45

Vorrei sapere se posso utilizzare sul mio impianto monofase un differenziale trifase e se si perché posso
Avatar utente
Foto Utentedifra
0 2
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 8 dic 2019, 16:38

1
voti

[2] Re: Si può utilizzare un differenziale trifase in un impiant

Messaggioda Foto Utenteattilio » 8 dic 2019, 18:50

Si può usare. Il controllo della corrente differenziale è vettoriale.
Quindi non importa se i conduttori siano due, tre o quattro.
Importante è verificare che il tasto di prova funzioni. Sull'interruttore è stampata la posizione della resistenza di prova. I fili di linea vanno collegati su quei morsetti.
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
61,3k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 9121
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[3] Re: Si può utilizzare un differenziale trifase in un impiant

Messaggioda Foto Utentedifra » 8 dic 2019, 19:57

Ok, grazie.
Un'ultima informazione... a livello fisico cambia qualcosa (ovvero il campo magnetico di una sola fase sufficiente ad aprire i contatti)?
Avatar utente
Foto Utentedifra
0 2
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 8 dic 2019, 16:38

0
voti

[4] Re: Si può utilizzare un differenziale trifase in un impiant

Messaggioda Foto Utenteattilio » 8 dic 2019, 20:00

La protezione dal cortocircuito (solenoide) è sul singolo polo.
Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera


Salvatore Quasimodo
Avatar utente
Foto Utenteattilio
61,3k 8 12 13
free expert
 
Messaggi: 9121
Iscritto il: 21 gen 2007, 14:34

0
voti

[5] Re: Si può utilizzare un differenziale trifase in un impiant

Messaggioda Foto Utentedifra » 8 dic 2019, 20:03

ok quindi è sufficiente.
apposto grazie mille
Avatar utente
Foto Utentedifra
0 2
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 8 dic 2019, 16:38

0
voti

[6] Re: Si può utilizzare un differenziale trifase in un impiant

Messaggioda Foto Utenteconsole6 » 14 dic 2019, 15:35

Io mi chiedo come mai Foto Utentedifra voglia usare un trifase, te lo trovi già a casa?
ƎlectroYou e ne sai di più!
Avatar utente
Foto Utenteconsole6
2.261 3 10 12
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1104
Iscritto il: 15 nov 2011, 13:08
Località: World wide

0
voti

[7] Re: Si può utilizzare un differenziale trifase in un impiant

Messaggioda Foto Utentedifra » 7 gen 2020, 18:13

console6 ha scritto:Io mi chiedo come mai Foto Utentedifra voglia usare un trifase, te lo trovi già a casa?

No volevo semplicemente approfondire sul perché posso utilizzare un magnetotermicodifferenziale dato che mi era stato chiesto a scuola per una interrogazione
Avatar utente
Foto Utentedifra
0 2
 
Messaggi: 14
Iscritto il: 8 dic 2019, 16:38

0
voti

[8] Re: Si può utilizzare un differenziale trifase in un impiant

Messaggioda Foto Utentegianluca.ciacciofera » 8 gen 2020, 16:38

[quote="attilio"]Si può usare. Il controllo della corrente differenziale è vettoriale.

Proprio perche la somma delle correnti differenziali e' vettoriale anche la risultante delle correnti di guasto e' vettoriale.
questo fa si che, qualora ci sia una corrente di dispersione su un carico trifase (prendiamo per semplicita ad esempio in Idn da 30ma) e ipotizziamo che ci sia una dispersione da 20ma che interessi la fase R di un carico trifase), nel momento in cui proteggi con lo stesso differenziale una linea monofase (Per esempio S+N), e la monofase ha una dispersione anche di 40ma non interviene.
Ipotizziamo che questa linea monofase sia ad uso di un locale bagno o piscine.
E' magari un evento improbabile, ma puo accadere, come anche accade che le correnti di dispersione fisiologiche dei dispositivi con filtri EMI di fatto altererrebbero la soglia differenziale di intervento in caso di utilizzo in monofase.
Avatar utente
Foto Utentegianluca.ciacciofera
150 1 3 6
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 422
Iscritto il: 4 ott 2006, 10:57


Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 48 ospiti