Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

schema applicativo per inverter motore

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentelillo, Foto Utentesebago

1
voti

[11] Re: schema applicativo per inverter motore

Messaggioda Foto Utentenucleopi » 28 dic 2019, 15:28

grazie Attilio.

Il comando impulsivo lo intendevo come "ripristino". Ovvero, se comando l'emergenza, dopo averla sbloccata, per riavviare uso un comando a impulso (con contatto NO). L'ho visto in altri quadri (io però mi occupo di altre cose però) e ho pensato di fare così. Dici che non ha senso?
Togliendo il ripristino dovrei cambiare schema per l'emergenza, giusto?

attilio ha scritto:Per quella taglia di motore, un salvamotore non serve a niente, come non serve a niente in generale quando l'inverter comanda un solo motore ed è correttamente parametrizzato.

Hai ragione. Infatti all'inizio mi sono posto proprio il problema "ma per questo motorino ha senso sto mezzo casino?" Anche perché nel manuale dell'inverter (link), nella configurazione, si parla di "Protezione termica del motore" (pag. 95), anche se non ho capito se posso inserire dei valori (per esempio la corrente di targa, cioè 1.39A).
Va detto che il costruttore però indica un salvamotore e un magnetotermico-diff (non ho capito se sono alternativi o da usare entrambi) (link immagine)

L'uso del contattore (anch'esso indicato dal costruttore) come lo vedi? Ovviamente lo userei non tanto come comando di potenza ma più come gestore dell'emergenza.
Avatar utente
Foto Utentenucleopi
125 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 87
Iscritto il: 6 dic 2015, 14:25

1
voti

[12] Re: schema applicativo per inverter motore

Messaggioda Foto Utentenucleopi » 28 dic 2019, 18:10

nucleopi ha scritto:
Aria ha scritto:Di solito i comandi di stop sono NC.

Ho usato lo stesso simbolo indicato nella documentazione dell'inverter, che riporta un contatto NO
Immagine


ehm... sapete quando vi fanno vedere certe immagini che poi vengono girate e vi dicono "di che colore era...?" e voi sbagliate di brutto??? Ecco.... io ho sbagliato di brutto!!
Non so perché ma quel contatto per lo STOP l'ho visto NO... non solo, ma tutte le altre volte (due al max) che c'ho buttato l'occhio l'ho visto NO... e addirittura dopo che Aria mi ha scritto la sua osservazione...
Boh...
Che figura di m....
Scusate!

(eppure ho bevuto poco in questi giorni)
Avatar utente
Foto Utentenucleopi
125 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 87
Iscritto il: 6 dic 2015, 14:25

0
voti

[13] Re: schema applicativo per inverter motore

Messaggioda Foto UtenteAria » 28 dic 2019, 22:22

Non ti preoccupare sono cavolate.
Comunque per chiudere il discorso se fosse per me, se il sistema è protetto con per contatti indiretti (protezione differenziale) metterei solo i fusibili o l'interruttore automatico.
Come ti ha detto Foto Utenteattilio il salvamotore non serve perché il drive è già protetto dal sovraccarico.
Io metterei dei fusibili.

Il tuo circuito di ripristino funziona ma io per semplificare metterei un contatto NC del pulsante di emergenza sulla alimentazione del drive senza mettere il contattore.
Avatar utente
Foto UtenteAria
245 1 6
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 229
Iscritto il: 6 lug 2019, 8:53

0
voti

[14] Re: schema applicativo per inverter motore

Messaggioda Foto Utentenucleopi » 29 dic 2019, 1:07

Sì, a monte ovviamente abbiamo una linea sotto megnetotermico-diff.

Quindi dici che sarebbe accettabile uno schema essenziale tipo quello allegato, giusto? Il contattore l'ho sempre visto installato con i motori elettrici asincroni, ma è anche vero che, nel mio caso, il motore è proprio piccolo...

Vorrei comunque metterci un interruttore rotativo di ON/OFF (tipo il Siemens 3SU11502BL601NA0) e una spia per la presenza di tensione.
A proposito, se volessi usare il relè interno per remotizzare lo stato dell'inverter (di cui onestamente non sono riuscito a trovare traccia su come e cosa va cablato) dovrei usare il contatto R1C come "comune", R1B come "avaria" e R1A come "OK"? Che tipo di spia potrei metterci?
Immagine

Circa l'installazione dei sistema (che sarà una "scatola" un po' volante, visto che la macchina su cui è montato quel motore non verrà installata in una posizione definitiva), può andar bene una cassetta di derivazione tipo questa? Sul coperchio dovrei far praticare un'apertura da cui far uscire il pannello dell'inverter e installerei i 4-5 pulsanti, la spia e il potenziometro.
Allegati
circuito_inverter_v4.png
Avatar utente
Foto Utentenucleopi
125 4
New entry
New entry
 
Messaggi: 87
Iscritto il: 6 dic 2015, 14:25

Precedente

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 52 ospiti