Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Teoria sul cavo coassiale aperto

Elettronica lineare e digitale: didattica ed applicazioni

Moderatori: Foto Utenteg.schgor, Foto UtenteIsidoroKZ, Foto UtenteBrunoValente, Foto Utentecarloc, Foto UtenteDirtyDeeds

0
voti

[1] Teoria sul cavo coassiale aperto

Messaggioda Foto UtenteIanero » 5 gen 2020, 15:53

Sto leggendo l'articolo 'Theory of the slotted coaxial cable' di Delogne e Laloux.
Avrei una domanda in merito a quello che fanno gli autori e vorrei poterne parlare con qualcuno. Chi ha la possibilità di averlo sotto mano per qualche minuto in modo da poterne parlare? Non posso postare qui per ovvi motivi di copyright.

Grazie in ogni caso.
Servo, dai a costui una moneta, perché ha bisogno di trarre guadagno da ciò che impara.
Euclide.
Avatar utente
Foto UtenteIanero
7.394 5 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3857
Iscritto il: 21 mar 2012, 15:47

0
voti

[2] Re: Teoria sul cavo coassiale aperto

Messaggioda Foto UtenteIsidoroKZ » 5 gen 2020, 17:58

Almeno avresti potuto indicare dove e` stato pubblicato! Piccoli estratti credo siano pubblicabili senza problemi.

Foto UtentePietroBaima ce l'ha, e se non ce l'avesse glielo passo io :D
Per usare proficuamente un simulatore, bisogna sapere molta più elettronica di lui
Plug it in - it works better!
Il 555 sta all'elettronica come Arduino all'informatica! (entrambi loro malgrado)
Se volete risposte rispondete a tutte le mie domande
Avatar utente
Foto UtenteIsidoroKZ
104,7k 1 3 8
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 18582
Iscritto il: 17 ott 2009, 0:00

0
voti

[3] Re: Teoria sul cavo coassiale aperto

Messaggioda Foto UtentePietroBaima » 5 gen 2020, 18:00

IsidoroKZ ha scritto:Foto UtentePietroBaima ce l'ha, e se non ce l'avesse glielo passo io :D

gatto furbacchione... :-P
Generatore codice per articoli:
nomi
emoticon
citazioni
formule latex

Io capisco le cose per come le scrivete. Per esempio: K sono kelvin e non chilo, h.z è la costante di Planck per zepto o per la zeta di Riemann e l'inverso di una frequenza non si misura in siemens.
Avatar utente
Foto UtentePietroBaima
78,2k 6 12 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 9642
Iscritto il: 12 ago 2012, 1:20
Località: Londra

0
voti

[4] Re: Teoria sul cavo coassiale aperto

Messaggioda Foto UtenteIanero » 5 gen 2020, 18:26

Gli autori scrivono il campo in coordinate cilindriche \rho,\phi,z:
1. per la coordinata z suppongono a priori una dipendenza del tipo e^{-jhz} con h da determinare,
2. per la coordinata \phi lo sviluppano in serie di Fourier, dove per quanto detto al punto 1 i coefficienti (vettori) dello sviluppo sono solo funzioni di \rho,
3. suppongono che i singoli coefficienti, nello spazio interno al coassiale, siano quelli indicati nelle equazioni A.4-A.9.

Screen Shot 2020-01-05 at 17.18.03.png
Screen Shot 2020-01-05 at 17.18.03.png (28.37 KiB) Osservato 205 volte


Detto questo, se provo a fare a mano \nabla\times \mathbf{E} non torna -j\omega\mu\mathbf{H}, almeno per la componente z del campo.

Notazione:
\nu vettore di propagazione trasverso, appartenente al piano \rho,\phi;
a_{n_1},b_{n_1} coefficienti da determinare
\eta_0 impedenza caratteristica del vuoto
k_0=\omega\sqrt{\mu_0\epsilon_0}
n indice dell'n-esimo coefficiente \mathbf{E}_n o \mathbf{H}_n dello sviluppo di Fourier
Le funzioni \psi_n e \xi_n sono queste:

Screen Shot 2020-01-05 at 17.24.50.png
Screen Shot 2020-01-05 at 17.24.50.png (17.77 KiB) Osservato 205 volte


dove quelle che compaiono sono le funzioni di Bessel.
Infine, a è il raggio esterno e b è il raggio interno del coassiale.
Servo, dai a costui una moneta, perché ha bisogno di trarre guadagno da ciò che impara.
Euclide.
Avatar utente
Foto UtenteIanero
7.394 5 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 3857
Iscritto il: 21 mar 2012, 15:47


Torna a Elettronica generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: MSN [Bot] e 10 ospiti