Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Anomalia fascio catodico, su oscilloscopio analogico...

Tecniche per la costruzione e la riparazione di apparecchiature elettriche e non. Ricerca guasti. Adattamenti e riutilizzazioni

Moderatore: Foto Utentestefanob70

0
voti

[11] Re: Anomalia fascio catodico, su oscilloscopio analogico...

Messaggioda Foto Utentebanjoman » 25 gen 2020, 22:18

Tralasciando per il momento la funzione X MAG 10 (disattivata).

Se la forma d'onda non e' stabile ("saltella" orizzontalmente oppure si muove lentamente veso destra o sinistra) significa che il trigger non e' stabile.
Poni il trigger su NORM (non AUTO) e regola il livello di trigger. Dovresti trovare una posizione del trigger level alla quale la forma d'onda rimane fisssa, stabile e "incrollalbile" :-)

Se nemmeno regolando manualmente il trigger level riesci ad ottenere cio', significa che ci sono problemi sul circuito di trigger.
Tieni presente che piu' la frequenza aumenta (diciamo da 1 MHz in su) piu' il circuito di trigger va in sofferenza se non e' ben calibrato. Questo per dire che se, ad esempio, hai un oscilloscopio con banda da 10 MHz, ottenere un trigger stabile proprio intorno ai 10 MHz potrebbe non essere fattibile, specialmente per oscilloscopi di fascia bassa. Normale quindi, a meno di non possedere un Tektronix o un HP...

La situazione peggiora se attivi il MAG x10: se il trigger soffre di "jitter" (ovvero non triggera sempre allo steso identico ed esatto livello di tensione), la traccia diviene ancora piu' visibilmente "ballerina" orizzontalmente.
Anche questo rientra nella norma ovvero, la traccia in MAG x10 puo' essere "ballerina" se il circuito di trigger non lavora come si deve.

Ho dato un'occhiata rapidissima al manuale del tuo Kenwood, ma non sono riuscito a trovare dove sia scritto, in maniera esplicita e chiara, in che condizioni (ovvero quali settaggi dei controlli) siano ottenute le forme d'onda di riferimento riportate sul manuale. E anche con quale segnale di ingresso (io presumo sia la classica onda qudra da 1 kHz del calibratore). A mio avviso le forme d'onda sono da intendersi con il pulsante x10 MAG in posizione OFF.

Per il resto, come gia' ti hanno detto altri amici del forum, il tuo oscillo e' un po' vecchiotto, e necessiterebbe, ancora prima di una calbrazione, di una revisione completa dei condensatori e un controllo accurato delle tensioni.

Concludendo, il tuo Kenwood non va malaccio :-) Semplicemente ha un po' di acciacchi dovuti all'eta'.... :D

Tieni presente che e' un 20 MHz, quindi fa quel che puo'.... (e non e' un Tektronix ).
Ribadisco una cosa: hai trovato un condensatore elettrolitico "andato". Io quando revisiono i Tek, i condensatori elettrolitici li verifico e nel caso li cambio tutti. Forse per un Kenwood come il tuo puo' essere eccessivo, ma per un, poniamo, Tektronix 7633 ti assicuro che e' la prima cosa che faccio prima di procedere oltre e impazzire a capire le cause di un presunto guasto..
Anche perche', volendo giocare al risparmio: cambio solo i condensatori in tutta evidenza "fallati". Chi mi garantisce che poi dopo un mesetto di utilizzo qualche altro condensatore non vada a..... mi e' gia' successo e ti assicuro che non e' una cosa divertente :-P

O_/

Max
Se funziona quasi bene, è tutto sbagliato. A.Savatteri/M.Mazza
Avatar utente
Foto Utentebanjoman
7.928 5 8 12
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1180
Iscritto il: 19 set 2013, 19:27

Precedente

Torna a Costruzione, riparazione, riutilizzo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 14 ospiti