Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Nuova figura professionale IoT. L'abbiamo creata!

Notizie scientifiche e non, comunicazioni, auguri, AAA cercasi, vendo, compro, piccoli racconti, curiosità, idee, fantasie ecc. Un fuori tema soft, senza argomenti scottanti

Moderatori: Foto Utenteadmin, Foto UtentePaolino

5
voti

[31] Re: Nuova figura professionale IoT. L'abbiamo creata!

Messaggioda Foto Utenteboiler » 22 gen 2020, 18:26

WALTERmwp ha scritto:la critica non necessita cadute di stile

Capisco al 100% il tuo commento. Mi ero chiesto un paio di volte se mandare questa risposta o meno, poi ho deciso di farlo. Il motivo è che c'erano già state diverse risposte serie all'OP (e quindi non c'è il rischio di insabbiare la discussione originale in rumore) e c'era la possibilità di scrivere qualcosa di divertente anche se non così serio. Ed è questo che rende un forum tecnico anche una comunità di gente che si diverse insieme, secondo me è importante che ci sia anche lo spazio per una battuta.

È vero che la parola usata non brilla per raffinatezza, ma è una parola di una volgarità molto leggera. Meno volgare del linguaggio usato in molti film.
Ma soprattutto non è una parola che insulta qualcuno in particolare ed è questo il motivo che mi ha fatto decidere di rispondere in questo modo.

Non era mia intenzione urtare la sensibilità di nessuno.

Boiler
Avatar utente
Foto Utenteboiler
15,7k 4 7 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2704
Iscritto il: 9 nov 2011, 12:27

0
voti

[32] Re: Nuova figura professionale IoT. L'abbiamo creata!

Messaggioda Foto Utentelaps85 » 23 gen 2020, 11:07

fpalone ha scritto:Cosa ha la vostra idea per renderla competitiva rispetto alle soluzioni industriali per la IOT?
In cosa mirate ad essere preferibili, ad esempio, ad un prodotto della serie iot simatic della Siemens (che ormai costa meno di 100 euro)?


Abbiamo apportato delle modifiche, e ne stiamo preparando altre. Grazie :ok:



PietroBaima ha scritto:
laps85 ha scritto:
pusillus ha scritto:Il suffisso 'ino' lascia presagire qualcosa...
Sarà forse questo: https://www.rtsrl.eu/about/rt/story/ ?


Ciao pusillus, presagisci bene ;-) Il tutto cominciò con un Arduino

Ecco... mi hai estorto un consiglio aggratis.
Dal punto di vista commerciale, chiamarlo Realino è una pessima scelta. Molto peggio che pessima.

Il 105% delle persone che usano Arduino non hanno la minima idea di come funzionino le percentuali, per cui tenderanno a pensare che Realino appartenga a quella percentuale significativa di cloni cinesi di Arduino.

Ne sanno qualcosa i "creatori" di altre idee discutibili sulla falsa riga della vostra: Intoino, Superduino, DCcdduino ecc.. ecc... che attribuiscono il loro fallimento (a ragione) alla pessima scelta del nome.

Chi di primo acchito vede il vostro sito e ha la fortuna di non sbattere contro il monitor a furia di avvicinarvisi per capire qualcosa, dopo aver spalato via la enorme quantità di fuffa entropica con cui avete infiocchettato il tutto, penserà che siate gli ennesimi a proporre l'ennesimo clone di Arduino.

Cambiate nome.
Cominciamo da qui.


I nomi sono stati scelti di conseguenza al fatto che l’IoT tratta, oltre il “virtuale” (digitale, software, ecc.), la ‘realtà’ (cose/oggetti, hardware, ecc.). Da qui il prefisso ‘Real’. Il nome Realino omaggia la scheda Arduino con cui è stato prototipato il primo dispositivo di controllo. E abbiamo ottenuto un discreto successo nel comunicare che Realino è un dispositivo distinto. Grazie :ok:



fpalone ha scritto: (…) Ciò detto, vi consiglio di migliorare pagina ed approccio, perché messa così la cosa sembra solo fuffa.

PietroBaima ha scritto: (…) Poi, in un secondo momento, chiameremo la ditta "SpurgoSplash" per rimuovere tutta quella fuffa.


Stiamo valutando di aggiungere qualche immagine dimostrativa come dei rendering del dispositivo e screenshot della piattaforma che faranno sembrare il tutto più credibile.

Nel frattempo, per i miscredenti [-o< , rinnovo l’invito a organizzare una video chat o un appuntamento di persona per approfondire.



WALTERmwp ha scritto:
boiler ha scritto:Io (...)
la critica non necessita cadute di stile, forse certi accostamenti si possono evitare senza perdere efficacia: non biasimo chi magari eccede nello slancio ma penso che al forum certe esternazioni le si potrebbe risparmiare anche se il proposito, e non ho dubbi in questo caso, è quello di evitare agli utenti una propaganda più ad effetto che di contenuti.

Il sito non lo guardo, mi affido all'opinione degli autorevoli che lo hanno visitato, non ho dubbi sulle ragioni delle loro esternazioni, tra l'altro mi pare ci siano già stati casi simili.
Foto Utentelaps85, per quel che ho visto, qui, chi manifesta entusiasmo e iniziativa non viene mai messo in discussione senza ragione, ma la valenza costruttiva che ti puoi sforzare d'attribuire ai post, considerando che la tua esposizione pare non abbia sortito grande meraviglia, non andrebbe confusa con una credibilità ben lontana dall'essere riscattata.

Con gli auguri che ti faccio, nella speranza che nessuno incontri la sua prima delusione lavorativa attraversando la tua "realtà", confesso un po' d'invidia per la tua posizione gerarchica.
Io forse riuscirò solo a divenire il CEO di mé stesso ...

Saluti


Ciao WALTERmwp,

apprezzo le tue parole e ti ringrazio per gli auguri. Inoltre spero che la prima parte del tuo messaggio sia recepita e compresa (per non calpestare la professionalità degli altri… come qualcuno ha scritto tra i messaggi di questo topic), e a quanto pare per qualcuno ha avuto il suo effetto.

In merito alla mia “posizione gerarchica” ci tengo a precisare che nel nostro team la piramide è invertita, nel senso che io, da CEO, sono “quello che sta sotto”. Ed è giusto che sia così in un contesto da startup.

In ogni caso, ritengo che ognuno di noi deve essere CEO di sé stesso!
Avatar utente
Foto Utentelaps85
10 4
 
Messaggi: 16
Iscritto il: 15 ago 2018, 5:34

2
voti

[33] Re: Nuova figura professionale IoT. L'abbiamo creata!

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 23 gen 2020, 12:06

Mi rendo conto che alla pubblicità che qui ti stai facendo contribuisco anch'io aggiungendo un altro post ma, finché qualcuno non decide di bloccare il thread per prolissa misteriosità, lasciamolo proseguire.
Perché tutti questi giri di parole ?
laps85 ha scritto:(...) Nel frattempo, per i miscredenti [-o< , rinnovo l’invito a organizzare una video chat o un appuntamento di persona per approfondire.(...)
per quale motivo se hai un sito per esibirti ?
L'aggancio con degli sconosciuti, come lo sei tu per chi ti legge, mi pare una complicazione; a meno che questa sia funzionale ad altro.
Se avete(hai) qualcosa da proporre al mercato esibitelo, oppure per voi, il "vero" mercato, sarebbero le persone agganciabili (abilitatori ... ?) ?
In mancanza d'una maggiore trasparenza, tutti dubbi leciti, come le domande.
Un'ultima cosa, perché penso ci dovrebbe essere: sul sito riportate almeno un codice fiscale o una partita iva ?

Saluti
W - U.H.F.
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
22,6k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6600
Iscritto il: 17 lug 2010, 18:42
Località: le 4 del mattino

0
voti

[34] Re: Nuova figura professionale IoT. L'abbiamo creata!

Messaggioda Foto Utentelaps85 » 23 gen 2020, 13:51

WALTERmwp ha scritto:Perché tutti questi giri di parole ?
laps85 ha scritto:(...) Nel frattempo, per i miscredenti [-o< , rinnovo l’invito a organizzare una video chat o un appuntamento di persona per approfondire.(...)
per quale motivo se hai un sito per esibirti ?

Per rispondere definitivamente ad alcuni messaggi di partecipanti a questo thread che chiamano “fuffa” ciò che in realtà, pur sembrandolo dall’attuale sito web, non lo è. Fondamentalmente evitiamo di pubblicare dettagli per proteggerci. Vedi ad esempio questo.


WALTERmwp ha scritto:Mi rendo conto che alla pubblicità che qui ti stai facendo contribuisco anch'io aggiungendo un altro post ma, finché qualcuno non decide di bloccare il thread per prolissa misteriosità, lasciamolo proseguire.

Prima di aprire il thread ho chiesto il permesso all'admin Zeno, ricevendolo.


WALTERmwp ha scritto:L'aggancio con degli sconosciuti, come lo sei tu per chi ti legge, mi pare una complicazione; a meno che questa sia funzionale ad altro.
Se avete(hai) qualcosa da proporre al mercato esibitelo, oppure per voi, il "vero" mercato, sarebbero le persone agganciabili (abilitatori ... ?) ?
In mancanza d'una maggiore trasparenza, tutti dubbi leciti, come le domande.

Questo topic è funzionale per aiutarci a migliorare. Ben vengano domande e altro a patto che siano costruttivi!


WALTERmwp ha scritto:Un'ultima cosa, perché penso ci dovrebbe essere: sul sito riportate almeno un codice fiscale o una partita iva ?

Saluti

Si, le informazioni che hai menzionato sono presenti sul sito.
Avatar utente
Foto Utentelaps85
10 4
 
Messaggi: 16
Iscritto il: 15 ago 2018, 5:34

0
voti

[35] Re: Nuova figura professionale IoT. L'abbiamo creata!

Messaggioda Foto UtenteWALTERmwp » 23 gen 2020, 15:14

laps85 ha scritto:(...) Prima di aprire il thread ho chiesto il permesso all'admin Zeno, ricevendolo. (...)
lo so, so anche che la correttezza è apprezzata, non mi permetto di discutere il tuo diritto, non ho nemmeno titolo per farlo.
Ma una volta mosso, il carro va tenuto sul sentiero, la sensazione d'uno sbandamento può indurre qualcuno a fermarlo, scrivo questo per te, mica per me.
Legittima è la ricerca di pareri, altrettanto legittima è la richiesta di trasparenza soprattutto se l'iniziativa discussa prova a coinvolgere a vario titolo le persone: non è distratto o geloso chi ha evidenziato questo aspetto.
Poi una posizione la si può sostenere come si vuole, anche evocando la protezione di un prodotto.

Saluti
W - U.H.F.
Avatar utente
Foto UtenteWALTERmwp
22,6k 4 8 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 6600
Iscritto il: 17 lug 2010, 18:42
Località: le 4 del mattino

1
voti

[36] Re: Nuova figura professionale IoT. L'abbiamo creata!

Messaggioda Foto Utenteluxinterior » 23 gen 2020, 16:15

Volevo astenermi da ulteriori partecipazioni ma:
Se io avessi in mano un progetto valido mi tutelerei con brevetti e credo che si venderebbe da solo. Verrebbero a cercarmi. Siccome sembra una cosa "qualunque" che un tecnico di media bravura può facilmente costruire fai giustamente affidamento sul marketing. Il problema è che un oggetto"comune" (per gli addetti ai lavori), se il cinese trova convenienza ti asfalta.
La domanda è io che sono del mestiere non acquisterò mai il tuo oggetto ma farò da solo.
Mia moglie, tecnologicamente parlando uno zero rotondo, non acquisterà mai i tuo prodotto perché non le interessa e soprattutto perché non vuole dipendere da un X estraneo (con costi relativi) per gestire cose elementari.
Puntare su un oggetto fatto con ESP32 o similare e pensare che il valore aggiunto sia:
"non solo te lo vendo ma anche te lo installo"
secondo me non ha nessun futuro. (....Poi ne riparleremo quando hai fatto il primo milione)

Non è domotica azionare dei carichi o regolare delle temperature è un ibrido costoso, complicato e inutile.
Pensa a mia moglie che si incavola perché per trentanni ha premuto un semplice interruttore senza problemi e adesso la luce non funziona più perché il router... la configurazione del nodo.... manda a quel paese tutti e rimette l'interruttore.

Rimane una nicchia di samnettoni dove però vale il DIY (Destroy It Yourself...) e non serve il facilitatore.
Avatar utente
Foto Utenteluxinterior
2.787 2 4 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 1623
Iscritto il: 6 gen 2016, 17:48

4
voti

[37] Re: Nuova figura professionale IoT. L'abbiamo creata!

Messaggioda Foto Utentebrabus » 23 gen 2020, 17:46

Io individuo un solo problema: non capisco quale sia il prodotto. Esiste una specifica tecnica, una foto del sistema, un manuale?

Poi un altro dubbio: siete un provider a tutti gli effetti oppure vi appoggiate a una rete esistente? Dove sono localizzati i server che forniscono il servizio?
Alberto.
Avatar utente
Foto Utentebrabus
19,1k 4 11 13
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 2695
Iscritto il: 26 gen 2009, 15:16

1
voti

[38] Re: Nuova figura professionale IoT. L'abbiamo creata!

Messaggioda Foto Utentewruggeri » 23 gen 2020, 17:54

laps85 ha scritto:Prima di aprire il thread ho chiesto il permesso all'admin Zeno, ricevendolo.


Per carità, ognuno a casa sua fa entrare chi vuole...

laps85 ha scritto:Nel frattempo, per i miscredenti [-o< , rinnovo l’invito a organizzare una video chat o un appuntamento di persona per approfondire.


Qualcuno lo ha già detto che non è così che funzionano le cose, giusto?
Rispondo solo a chi si esprime correttamente in italiano e rispetta il regolamento.
Se non conosci un argomento, non parlarne.
Gli unici fatti sono quelli dimostrabili, il resto è opinione.
Non sono omofobo, sessista, leghista o analoghe merdate.
Avatar utente
Foto Utentewruggeri
5.277 2 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 1087
Iscritto il: 25 nov 2016, 18:46

0
voti

[39] Re: Nuova figura professionale IoT. L'abbiamo creata!

Messaggioda Foto Utentelaps85 » 24 gen 2020, 13:14

luxinterior ha scritto:Volevo astenermi da ulteriori partecipazioni ma: (...)


Ciao luxinterior,

come scritto in messaggi precedenti, abbiamo un brevetto e stiamo preparando un nuovo e costoso brevetto; a questo aggiungici che il progetto non è banale tecnicamente e puoi comprendere che per una startup all’avanguardia come la nostra uno dei maggiori problemi sono la mancanza di soldi, ovvero l’investimento iniziale che stiamo cercando per dare il giusto impulso al tutto.

Riteniamo che il progetto è valido e ambizioso. Tutte le persone che vedi nella pagina del team sul sito e che seguono gli sviluppi del progetto sono lì per questo, perché ci credono, altrimenti, come dico al team: “se dobbiamo fare una cosa comune qualunque allora stiamoci a casa, ognuno per la sua strada, io in primis”. Noi stiamo provando a fare innovazione e per farti capire meglio usando un’analogia (lato dispositivo): “Realino è l’iPhone nelle Cose”.

Visto che siamo consapevoli di ciò che stiamo creando e delle sue potenzialità, vogliamo tutelarci come possiamo finché non avremo il prodotto (quasi) finito. E il cinese di cui scrivi avrà in ogni caso la possibilità di “asfaltarci”, ma a quel punto avremo più possibilità di essere vincenti perché a quel punto avremo un prodotto competitivo sul mercato. Tutti noi, compreso me, te e la tua famiglia, già dipendiamo da estranei per gestire le cose elementari. Abbiamo già deciso da quale estraneo dipendere… tu da chi dipendi? dal cinese? dall’americano? dall’europeo? Noi siamo l’alternativa italiana per gestire cose elementari così come cose più avanzate e, se non vuoi che tra qualche anno i cinesi, gli americani o chi per essi ti vengano a dire cosa, come e quando fare le cose (ancor di più di quanto stanno facendo ora con te e tutti noi), allora aiutaci a migliorare perché almeno noi ci proviamo e, come si dice, “tra tutti i mali è meglio scegliere il minore".

Poi, un conto è se a una persona non interessa, come nel caso di tua moglie. Altro conto è se a quella persona serve. Giusto per farti un esempio, considera il caso reale di un proprietario di un bar nella mia città che come tua moglie tecnologicamente parlando è zero. Per ridurre i costi della bolletta lui ogni giorno scende da casa, va al suo locale, apre saracinesca e porta, accende il frigorifero, richiude il locale e torna a casa, impiegando circa mezz’ora. Con Realogy, spendendo 100 euro (50 euro di materiali e 50 euro di manodopera per l’abilitatore), lui evita tutto ciò con un semplice tap sul suo smartphone. Il risultato è che, tenendo conto che lui apre il suo bar 300 giorni all’anno, risparmia circa 150 ore all’anno del suo tempo oltre a eliminare il fastidio di spostarsi da casa e, ovviamente, ridurre il costo della sua bolletta.

Altra storia è se ritieni di essere a conoscenza e di poter risolvere tutte le problematiche legate all’IoT da solo. In questo caso ti invito a costruirti il tuo oggetto e a metterlo in opera. In molti casi costruirsi le cose da sé è divertente. Poi, se realizzi un oggetto a regola d’arte, ne fai un prodotto e ci guadagni vendendolo ai tuoi clienti ben venga.

Detto ciò, sia chiaro che il nostro intento è entrare nella nicchia di professionisti senza escludere quella degli “smanettoni”, anzi coinvolgendo quest’ultimi perché possono avviare la propria attività da professionisti abilitatori IoT, come già ci è successo ricevendo loro manifestazioni di interesse. La frase che ha scritto su di noi un editore straniero dovrebbe rendere meglio: “Ciò che mi colpisce di Realogy è la visione per attivare la prossima ondata di rivoluzione fai-da-te che è intesa per i professionisti e non solo per gli hobbisti.”

Grazie :ok:
Ultima modifica di Foto Utentelaps85 il 24 gen 2020, 13:37, modificato 5 volte in totale.
Avatar utente
Foto Utentelaps85
10 4
 
Messaggi: 16
Iscritto il: 15 ago 2018, 5:34

0
voti

[40] Re: Nuova figura professionale IoT. L'abbiamo creata!

Messaggioda Foto Utentelaps85 » 24 gen 2020, 13:24

brabus ha scritto:Io individuo un solo problema: non capisco quale sia il prodotto. Esiste una specifica tecnica, una foto del sistema, un manuale?


Il prodotto è Realogy, una tecnologia IoT abilitante che consiste di un dispositivo di controllo (Realino) e di una piattaforma di servizi (Realer). Queste informazioni sono presenti sul sito.

Per quanto riguarda maggiori informazioni come specifiche tecniche e foto, grazie anche ai feedback in questo thread, stiamo valutando di aggiungerle nelle relative pagine del sito.


brabus ha scritto:Poi un altro dubbio: siete un provider a tutti gli effetti oppure vi appoggiate a una rete esistente? Dove sono localizzati i server che forniscono il servizio?


Ci appoggiamo a reti esistenti. I server sono a Dallas in nord America e li trasferiremo a Francoforte in Germania quanto prima.
Avatar utente
Foto Utentelaps85
10 4
 
Messaggi: 16
Iscritto il: 15 ago 2018, 5:34

PrecedenteProssimo

Torna a Magazine: notizie, presentazioni, annunci e molto altro

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti