Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Alimentatore amplificatore audio

Tecniche per la costruzione e la riparazione di apparecchiature elettriche e non. Ricerca guasti. Adattamenti e riutilizzazioni

Moderatore: Foto Utentestefanob70

0
voti

[11] Re: Alimentatore amplificatore audio

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 22 gen 2020, 9:31

abusivo ha scritto:L'alimentatore va far funzionare dei Gain Clone che ammettono una tensione massima di 18 V.
In condizioni normali ritrovo un leggero, ma fastidioso, ronzio sui diffusori.
La qual cosa non avviene se prendo come sorgente esterna una tensione stabilizzata.
Che faccio?
Hai preso in considerazione l'eventuale induzione magnetica del trasformatore sui fili o sulle piste della scheda? il trasformatore è schermato?

Altra possibilità è appunto il ripple di alimentazione, provare con un trasformatore/ponte/ condensatore esterno?

Comunque io per eliminare il problema stabilizzai la tensione sugli stadi pilota, tramite stabilizzatore lineare, problema risolto.

saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
2.319 3 7 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2662
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

0
voti

[12] Re: Alimentatore amplificatore audio

Messaggioda Foto Utenteabusivo » 22 gen 2020, 11:11

claudiocedrone ha scritto:...la richieda stabilizzata non tanto per stabilizzare la tensione ma per minimizzare il ripple residuo... sbaglio?...

Giustissimo!
claudiocedrone ha scritto:...dato che 10000 uF mi sembrano un po' tanti...

Infatti ho provato con dei nuovissimi 4700 uF che ho in casa.
Prima uno, poi due ma non c'è stata nessuna variazione di sorta.
claudiocedrone ha scritto:...lascia perdere i dati di targa e misura la tensione di rete al primario...

Ho omesso questo dato in quanto mi sembrava un ovvietà!
Tenione di rete casalinga 230 V fino al primario.
claudiocedrone ha scritto:...mi raccomando cuffie o tappi antirumore... per non sentire il ronzìo :mrgreen: ...

Non è un impianto grande, il finale è composto da due TDA 7377 che erogano 35 W a ponte e 10 W in configurazione singola.
Poi i diffusori sono composti da un sub-woofer da 6" e quattro larga banda da 3".
Il ronzio anche se non eccessivo è molto fastidioso!
lelerelele ha scritto:...Hai preso in considerazione l'eventuale induzione magnetica del trasformatore sui fili o sulle piste della scheda? il trasformatore è schermato?...

Si, ho fatto anche questa prova staccando la tensione proveniente dal trafo sospetto interno e prendendo l'alimentazione tramite un alimentatore esterno stabilizzato.
Tutto pulito!
lelerelele ha scritto:...Comunque io per eliminare il problema stabilizzai la tensione sugli stadi pilota, tramite stabilizzatore lineare, problema risolto...

Questa era l'idea ma prima voglio provare prima un altro trafo che non ho ora a disposizione.
Non vorrei imbattermi in un lavoro che non porta a niente.
Scusatemi ma adesso mi attende il cassone del RAEE!
Avatar utente
Foto Utenteabusivo
9.758 4 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 5389
Iscritto il: 16 ott 2012, 18:43
Località: L'Aquila

0
voti

[13] Re: Alimentatore amplificatore audio

Messaggioda Foto Utentelelerelele » 22 gen 2020, 12:45

abusivo ha scritto:Si, ho fatto anche questa prova staccando la tensione proveniente dal trafo sospetto interno e prendendo l'alimentazione tramite un alimentatore esterno stabilizzato.
Tutto pulito!


no, non mi sono spiegato.

la mia idea era di portare il tipo di alimentazione <<non stabilizzata>> al di fuori, lontano dal circuito dell'amplificatore, per valutare se ho ancora il difetto. Era appunto una prova da fare per assicurarti che si tratti di ripple.

Allora, prova ad alimentare esternamente come hai fatto, poi accendi anche il trasformatore interno, giusto per fare un test, ascolta se si sente ronzio.

Sto pensando ora, siamo a posto con le masse? l'alimentazione sarà isolata da rete, suppongo.

Inoltre prova a cortocircuitare l'ingresso dell'ampli, per verificare che non sia un disturbo preso all'ingresso.

Nel mio ampli ho due toroidali a 10cm di distanza dal circuito e di ronzii non ne sento, (il finale autocostruito è però a discreti).


saluti.
Avatar utente
Foto Utentelelerelele
2.319 3 7 8
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 2662
Iscritto il: 8 giu 2011, 8:57
Località: Reggio Emilia

0
voti

[14] Re: Alimentatore amplificatore audio

Messaggioda Foto Utenteabusivo » 22 gen 2020, 12:55

lelerelele ha scritto:...la mia idea era di portare il tipo di alimentazione <<non stabilizzata>> al di fuori...

Ora provo ma non ho un altro trafo.
Provo a smontare il "sospetto" e a portarlo al di fuori ma credo di sapere già il risultato.
lelerelele ha scritto:...Allora, prova ad alimentare esternamente come hai fatto, poi accendi anche il trasformatore interno, giusto per fare un test, ascolta se si sente ronzio...

Già fatta questa prova, come già detto, nessun miglioramento.
lelerelele ha scritto:...Inoltre prova a cortocircuitare l'ingresso dell'ampli, per verificare che non sia un disturbo preso all'ingresso...

E' stata la prova numero uno che ho fatto!
lelerelele ha scritto:...Sto pensando ora, siamo a posto con le masse? l'alimentazione sarà isolata da rete, suppongo...

Supposta esatta e credo che le masse siano apposto, il circuito è molto semplice.
lelerelele ha scritto:...Nel mio ampli ho due toroidali a 10cm di distanza dal circuito e di ronzii non ne sento, (il finale autocostruito è però a discreti)...

Ne ho realizzati tanti di amplificatori senza riscontrare particolari problemi.
Quello che sto facendo adesso è un riutilizzo.
Avatar utente
Foto Utenteabusivo
9.758 4 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 5389
Iscritto il: 16 ott 2012, 18:43
Località: L'Aquila

0
voti

[15] Re: Alimentatore amplificatore audio

Messaggioda Foto Utenteabusivo » 23 gen 2020, 20:55

Allora...
Sono andato alla discarica a fare la spesa presso un negozio specializzato di elettronica.
Ho trovato due oggetti molto interessanti.
In primis un alimentatore switching Philips di provenienza da una cassa amplificata per TV.
Ha un uscita di 18 V e mi sembra molto generoso e ben fatto.
Non credo di impiegarlo in questo progetto, troppo bello.
Poi ho trovato un trasformatore per illuminotecnica 12 V, di adeguate dimensioni, che ho subito provato.
Funziona perfettamente!
Nonostante ho una tensione sul secondario di poco meno di 13 V a vuoto, sull'audio si percepisce un residuo di ripple ma molto contenuto quasi impercettibile.
Sicuramente trascurabile e bisogna farci caso ponendo molta attenzione.
Quindi ora mi chiedo cosa sarà successo al trafo originale?
Sicuramente sarà stato sotto tensione per molto tempo h24!
La mia supposta deriva dal fatto che il piedini di STD-BY dei Gain Clone venivano pilotati esternamente.
Tra l'altro c'è anche un interruttore di rete ma è posizionato un un posto molto scomodo.
Quindi ne deduco che in origine lo stadio finale è stato acceso e mai spento fino alla propria rottura!
Avatar utente
Foto Utenteabusivo
9.758 4 4 8
Master
Master
 
Messaggi: 5389
Iscritto il: 16 ott 2012, 18:43
Località: L'Aquila

Precedente

Torna a Costruzione, riparazione, riutilizzo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti