Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Alimentatore 4,8V con trasformatore in corto

Tecniche per la costruzione e la riparazione di apparecchiature elettriche e non. Ricerca guasti. Adattamenti e riutilizzazioni

Moderatore: Foto Utentestefanob70

0
voti

[1] Alimentatore 4,8V con trasformatore in corto

Messaggioda Foto UtenteGingerale » 29 feb 2020, 12:51

ciao,
apro un nuovo post sulla riparazione dell'alimentatore di cui parlavo in quest'altro post:
viewtopic.php?f=51&t=80070
perché l'argomento del vecchio post in realtà non era la riparazione, ma la possibilità di far funzionare un alimentatore 12v e un inverter in cascata, e in generale di come aumentare la sicurezza elettrica in fase di test.

Ora vorrei confrontarmi con voi sull'analisi del guasto, che penso di aver individuato senza collegare l'alimentatore alla rete.
Alimentatore input 230v 100mA, output 4,8v 160mA.
Sintomi: zero tensione in uscita.
L'alimentatore è di marca ma molto minimale, gli unici componenti diciamo di elettronica sono:
- un piccolo transistor di quelli cilindrici neri senza dissipatore, con un fianco appiattito dove scrivono la sigla
- un odioso rettangolino microscopico con 6 pin (credo) saldato sotto la scheda, la sigla è quasi invisibile, dalle ricerche che ho fatto pare una specie di oscillatore.
Ho fatto qualche misura senza collegare l'alimentatore. Il ponte a diodi sembra a posto.
Un problema penso di averlo trovato nel piccolo trasformatore che fa da ponte fra le parti di alta e bassa potenza: sono in corto le 3 uscite sul lato di bassapotenza tensione.
Nella foto lo schema che ho ricostruito a valle del trasformatore:
I pin A-B-C sono in corto fra loro.
Poi sono in corto D-E e F-G lato alta potenza, ma questo forse è normale?
Il diodo D7 ha un comportamento un po' strano, misurato in entrambi i sensi con il tester su prova diodi mi da una piccola continuità all'inizio come se scaricasse qualche capacità, poi mi da una misura. Forse è l'effetto dei condensatori intorno.
C6 e R13 sono due maledetti microcomponenti montati sotto la scheda, così come D8 e R12.
R12 e R13 non sono in corto, e nemmeno l'elettrolitico C4.

Il cortocircuito del trasformatore vi sembra plausibile con il tipo di guasto? Oppure potrebbe esserci qualche guasto a monte nella parte di alta potenza tensione che fa risultare il trasformatore in corto?
Allegati
circuito10.jpg
parte di bassa potenza verso l'uscita
circuito10.jpg (53.14 KiB) Osservato 960 volte
Avatar utente
Foto UtenteGingerale
0 2
 
Messaggi: 16
Iscritto il: 18 giu 2017, 18:00

0
voti

[2] Re: Alimentatore 4,8V con trasformatore in corto

Messaggioda Foto UtenteTITAN » 29 feb 2020, 13:53

Gingerale ha scritto:ciao,
apro un nuovo post sulla riparazione dell'alimentatore di cui parlavo in quest'altro post:
........ridotto testo citato....
Il cortocircuito del trasformatore vi sembra plausibile con il tipo di guasto? Oppure potrebbe esserci qualche guasto a monte nella parte di alta potenza che fa risultare il trasformatore in corto?



Se misuri con il tester in ohm troverai che tutti i primari e secondari dei trasformatori sono in corto.
Una cosa : non esiste una bassa e una alta potenza , esiste una bassa e una alta tensione.
Avatar utente
Foto UtenteTITAN
569 3 5
Sostenitore
Sostenitore
 
Messaggi: 858
Iscritto il: 31 dic 2012, 20:22

0
voti

[3] Re: Alimentatore 4,8V con trasformatore in corto

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 29 feb 2020, 13:58

I pin A-B-C sono in corto fra loro.

Come puoi asserirlo con precisione ?
Puoi solo dire che ti risulta presentino una resistenza inferiore a 1 ohm ? Dipende dal multimetro che adoperi. Potrebbe essere normale per un secondario a bassa tensione.

Per diagnostica prova ad applicare al primario una tensione di 12 Vac al posto del 220 V.
Una volta la 12 Vac l'ho recuperata da una luce da comodino che utilizza una lampadina alogena da 12 V 20 W, collegandomi direttamente ai due supporti metallici telescopici che portano la tensione dal basamento alla lampada.

O_/


ho letto ora che Foto UtenteTITAN mi ha preceduto, scrivendo i miei stessi concetti.
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
6.765 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 2913
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[4] Re: Alimentatore 4,8V con trasformatore in corto

Messaggioda Foto UtenteGingerale » 29 feb 2020, 14:53

ho fatto una ricerca sul test dei trasformatori di isolamento, in effetti con la prova di continuità le uscite devono risultare in corto.... non l'avrei mai detto.
Ovviamente non deve esserci continuità fra terminali primari e secondari, se no addio isolamento.
Quindi anche se la corrente del tester scorre liberamente fra i terminali del trasformatore spento, il funzionamento sotto tensione deve creare comunque una differenza di potenziale di 4,8v fra i terminali A e B-C.

Per il test a tensione più bassa cerco di attrezzarmi.
Riguardo il comportamento del diodo D7 cosa ne dite? E' normale che risulti sempre una misurazione di corrente provando con i puntali del tester in entrambi i sensi?
Avatar utente
Foto UtenteGingerale
0 2
 
Messaggi: 16
Iscritto il: 18 giu 2017, 18:00

0
voti

[5] Re: Alimentatore 4,8V con trasformatore in corto

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 29 feb 2020, 15:04

Riguardo il comportamento del diodo D7 cosa ne dite? E' normale che risulti sempre una misurazione circolazione di corrente provando con i puntali del tester in entrambi i sensi?


Abbastanza normale.
Utilizzi il tester come ohmmetro? con quale scala ?
Riporta per entrambi i sensi i valori di ohm misurati una volta assestati.

Che valore ha R12 ? Dovrebbe corrispondere a una delle due misure di cui sopra.

La connessione del morsetto " B " non mi convince.
O_/
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
6.765 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 2913
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

0
voti

[6] Re: Alimentatore 4,8V con trasformatore in corto

Messaggioda Foto UtenteGingerale » 1 mar 2020, 12:33

Ho fatto la misura con il tester sia in prova diodi che su ohm.

Mettendo il puntale rosso sul catodo D7 (cioé tra D7 e D8) ho:
- tester su prova diodi, la misura sale e si assesta 1310
- tester su 20k ohm, misuro 3,28 = 3280 ohm

Invertendo i puntali:
- tester su prova diodi, la misura scende e si assesta a 170
- tester su 2k ohm, misuro 632 ohm

Per la resistenza R12 in effetti misuro 3270 ohm

Osservando le piste sul retro della scheda, il morsetto B è assolutamente in corto con A, nella stessa piazzola dell'anodo del diodo. I microcomponenti C6 e R13 sono stati uniti alla piazzola con una saldatura
Avatar utente
Foto UtenteGingerale
0 2
 
Messaggi: 16
Iscritto il: 18 giu 2017, 18:00

0
voti

[7] Re: Alimentatore 4,8V con trasformatore in corto

Messaggioda Foto Utenteclaudiocedrone » 1 mar 2020, 12:43

Sul disegno B lo hai collegato con C non con A...
"Non farei mai parte di un club che accettasse la mia iscrizione" (G. Marx)
Avatar utente
Foto Utenteclaudiocedrone
15,3k 4 6 9
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 10692
Iscritto il: 18 gen 2012, 13:36

0
voti

[8] Re: Alimentatore 4,8V con trasformatore in corto

Messaggioda Foto UtenteGingerale » 1 mar 2020, 23:31

E' giusto il disegno.
Scusate, prima volevo dire che B è in corto con C.

Ho fatto qualche misurazione con l'alimentatore collegato alla rete.
fra A e B-C non c'é tensione, quindi il problema non è nel secondario.
Non c'é tensione nemmeno fra i morsetti sul lato del primario, quindi nel primario c'é qualche problema che non fa arrivare corrente al trasformatore di isolamento.
Domande:
subito dopo il ponte a diodi c'é un primo condensatore, e la tensione misurata ai suoi poli è zero. E' normale?
Se invece misuro la tensione fra i poli del condensatore e i morsetti di ingresso della 230v, ho 120v.
La tensione fra i morsetti di ingresso ovviamente è 230v.
Potrebbe esserci un problema con il condensatore?
Avatar utente
Foto UtenteGingerale
0 2
 
Messaggi: 16
Iscritto il: 18 giu 2017, 18:00

0
voti

[9] Re: Alimentatore 4,8V con trasformatore in corto

Messaggioda Foto UtenteGingerale » 2 mar 2020, 16:44

Mi rispondo da solo, il condensatore sarà in parallelo quindi per forza che ha la stessa tensione sui poli. E la differenza di potenziale con la fase è 120 perché sul condensatore avrò la raddrizzata a 350v, quindi 350-230=120. Però non capisco lo stesso perché ho 120 su entrambi i poli della spina. Dovrei averli solo sulla fase, mentre verso il neutro dovrei misurare 350v
Avatar utente
Foto UtenteGingerale
0 2
 
Messaggi: 16
Iscritto il: 18 giu 2017, 18:00

0
voti

[10] Re: Alimentatore 4,8V con trasformatore in corto

Messaggioda Foto UtenteMarcoD » 2 mar 2020, 17:33

il condensatore sarà in parallelo quindi per forza che ha la stessa tensione sui poli.

E' il condensatore C4 del tuo schema?
Informazioni contrastanti, non comprendo, è difficile diagnosticare qualcosa. :cry:
Avatar utente
Foto UtenteMarcoD
6.765 4 8 13
Master EY
Master EY
 
Messaggi: 2913
Iscritto il: 9 lug 2015, 16:58
Località: Torino

Prossimo

Torna a Costruzione, riparazione, riutilizzo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 19 ospiti