Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Trasformatore elevatore monofase

Trasformatori, macchine rotanti ed azionamenti

Moderatori: Foto Utentefpalone, Foto UtenteSandroCalligaro, Foto Utentemario_maggi

1
voti

[11] Re: Trasformatore elevatore monofase

Messaggioda Foto UtenteDanielino » 25 mar 2020, 16:18

Per quello che ne so io che non mi ritengo certo un esperto, e da ricordi di classe, un classico trasformatore (e con classico intendo che non sia prodotto su una particolare specifica del cliente o per particolari utilizzi che ne richiedano una produzione dedicata) viene considerato reversibile in modo assoluto; ne deriva che qualsiasi problema che si dovesse evidenziare al 100% del carico, lo si potrebbe riscontrare sia che lo alimento nel verso "giusto", sia che lo alimento nel verso "sbagliato".
Quindi dobbiamo definire bene le domane e le relative risposte.

Che poi, far funzionare un qualsiasi componente in via continuativa al 100% della sua potenzialità non sia una pratica che personalmente mi soddisfa, è un altro discorso ...
[Studiamoci il problema, non peggioriamo la situazione tirando ad indovinare.]
[Non mi interessa per cosa è stato progettato, mi interessa che cosa può fare!]
Avatar utente
Foto UtenteDanielino
1.041 5 12
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 269
Iscritto il: 20 feb 2013, 22:26

1
voti

[12] Re: Trasformatore elevatore monofase

Messaggioda Foto UtenteMarcoFry » 25 mar 2020, 16:20

Che io sappia le possibili controindicazioni nell'utilizzare un trasformatore "alla rovescia", potrebbero essere due, in ogni caso nessuna così problematica a mio avviso.
La prima può essere che se il trasformatore è piccolo, (Sn < 5kVA, ad esempio) il costruttore potrebbe dimensionarlo con una tensione a vuoto parecchio più alta della nominale, ad esempio un 230V in uscita potrebbe arrivare anche a 241-242V a vuoto, quindi se lo alimentassi al contrario (cioè a 230V in ingresso) avresti che in uscita la tensione a vuoto sarebbe attorno ai 360V, e si troverà a calare ulteriormente nell'utilizzo a carico.
Il secondo problema potrebbe essere la corrente di inserzione elevata, ma anche qui dipende sempre dal dimensionamento. Se l'avvolgimento alimentato (indipendentemente dal fatto che si tratti del primario o del secondario) è quello più a stretto contatto con il nucleo, sicuramente la corrente di inserzione sarà maggiore, ma in ogni caso maggiore non si intende pericolosa a prescindere.

Ciao
Marco
Avatar utente
Foto UtenteMarcoFry
10 2
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 6 feb 2019, 15:27

0
voti

[13] Re: Trasformatore elevatore monofase

Messaggioda Foto Utentematte500 » 25 mar 2020, 16:27

Ok, grazie a tutti.
Avatar utente
Foto Utentematte500
5 2
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 12 giu 2012, 21:31

1
voti

[14] Re: Trasformatore elevatore monofase

Messaggioda Foto Utentesetteali » 25 mar 2020, 17:10

Foto Utentematte500 scusa, non ti converrebe prendere un inverter da 230 a 400 VAC ?
Allegati
invert.png
Alex

<< vedi di pigliare arditamente in mano,
il dizionario che ti suona in bocca,
se non altro è schietto e paesano.
(Giuseppe Giusti) <<
Avatar utente
Foto Utentesetteali
6.675 4 5 7
Master
Master
 
Messaggi: 3467
Iscritto il: 15 dic 2013, 21:09

2
voti

[15] Re: Trasformatore elevatore monofase

Messaggioda Foto Utentemario_maggi » 25 mar 2020, 17:32

matte500,
puoi tranquiillamente mettere un trasformatore oppure un autotrasformatore per alzare la tensione e alimentare un inverter con ingresso trifase 400 V, a patto che l'inverter non abbia il controllo di presenza delle tre fasi, o che questo non possa essere disattivato.
Ciao
Mario
Mario Maggi
https://www.evlist.it per la mobilità elettrica e filiera relativa
https://www.axu.it , inverter speciali, convertitori DC/DC, soluzioni originali per la qualità dell'energia
Innovazioni: https://www.axu.it/mm4
Avatar utente
Foto Utentemario_maggi
16,2k 3 10 12
G.Master EY
G.Master EY
 
Messaggi: 3510
Iscritto il: 21 dic 2006, 9:59
Località: Milano

0
voti

[16] Re: Trasformatore elevatore monofase

Messaggioda Foto Utentematte500 » 25 mar 2020, 18:51

(x setteali) certamente utilizzo un inverter però prima devo inalzare la tensione di ingresso da 230 volt a 380
(x mario_maggi) grazie per le indicazioni, in realtà ho aperto una discussione poco tempo fa relativa all'alimentazione di un trapano a colonna (la troverai poco sotto questa) il quale motore è di tipo dahlander e quindi ho tutta una serie di difficoltà a partire dal fatto che per forza devo avere 380 volt e in più, con il commutatore di bordo non posso cambiare il campo di velocità con l'inverter alimentato per problemi di intervento della protezione. Per quanto riguarda la mancaza di fase teoricamente credo che ci sia la funzione di inibizione sull'inverter.
Accetto grandi consigli ovviamente anche sulla discussione del trapano a colonna. Grazie a tutti.
Avatar utente
Foto Utentematte500
5 2
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 12 giu 2012, 21:31

Precedente

Torna a Macchine elettriche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 12 ospiti