Cos'è ElectroYou | Login Iscriviti

ElectroYou - la comunità dei professionisti del mondo elettrico

Consigli quadro elettrico

Progettazione, esercizio, manutenzione, sicurezza, leggi, normative...

Moderatori: Foto UtenteMike, Foto Utentelillo, Foto UtenteMASSIMO-G, Foto Utentesebago

0
voti

[11] Re: Consigli quadro elettrico

Messaggioda Foto Utentegianzap » 1 apr 2020, 8:20

Nello schema ho notato un piccolo difetto,la linea principale non è protetta da differenziale..
Avatar utente
Foto Utentegianzap
158 1 2 8
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 169
Iscritto il: 3 apr 2013, 13:17

0
voti

[12] Re: Consigli quadro elettrico

Messaggioda Foto Utentegianzap » 1 apr 2020, 8:23

Il primo differenziale da 0,1 A è più preciso,il raggruppamento degli altri differenziali non mi convince, avrei fatto quello generale e tutti gli interruttori a valle magnetotermici-differenziali
Avatar utente
Foto Utentegianzap
158 1 2 8
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 169
Iscritto il: 3 apr 2013, 13:17

0
voti

[13] Re: Consigli quadro elettrico

Messaggioda Foto Utentegianzap » 1 apr 2020, 8:26

Riguardo le sezioni non dimenticare di controllare le cadute di tensioni
Avatar utente
Foto Utentegianzap
158 1 2 8
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 169
Iscritto il: 3 apr 2013, 13:17

0
voti

[14] Re: Consigli quadro elettrico

Messaggioda Foto UtenteLiano » 1 apr 2020, 16:56

gianzap ha scritto:Nello schema ho notato un piccolo difetto,la linea principale non è protetta da differenziale..
@Danielino
Danielino ha scritto:Norma CEI 64-8. Non so darti l'articolo (lascio la parola a qualcuno di più ferrato).
Per abitazioni superiori ai 75mq, obbligo di dimensionamento a 6 kW.
Se tu dici 60mq al 1° piano e 20mq al 2° piano (facenti parte di un'unica U.I.), ricadi all'interno del vincolo dei 6 kW.


il Generale da 32A dovrebbe/potrebbe essere ok?

@gianzap
gianzap ha scritto:Nello schema ho notato un piccolo difetto, la linea principale non è protetta da differenziale..


Ciao, nello schema allegato il differenziale è presente, però magari non è quello corretto. Suggeriresti di modificare i differenziali da 25A con differenziali da 40a dove la somma dei MGN è superiore a 25 ?


Grazie
Allegati
schema1.jpg
schema impianto
Avatar utente
Foto UtenteLiano
5 3
 
Messaggi: 27
Iscritto il: 27 mar 2020, 14:08

0
voti

[15] Re: Consigli quadro elettrico

Messaggioda Foto UtenteDanielino » 1 apr 2020, 17:15

Liano ha scritto:il Generale da 32A dovrebbe/potrebbe essere ok?

Con dimensionamento impianto per 6 kW, il generale va da 32A (e conduttore da 6mmq).
[Studiamoci il problema, non peggioriamo la situazione tirando ad indovinare.]
[Non mi interessa per cosa è stato progettato, mi interessa che cosa può fare!]
Avatar utente
Foto UtenteDanielino
1.051 5 12
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 274
Iscritto il: 20 feb 2013, 22:26

0
voti

[16] Re: Consigli quadro elettrico

Messaggioda Foto UtenteGiovanni123 » 1 apr 2020, 17:18

Liano ha scritto:Suggeriresti di modificare i differenziali da 25A con differenziali da 40a dove la somma dei MGN è superiore a 25 ?

Io ti suggerirei di si. E' vero che la fornitura è da 3 kW e a 25A continui non ci arriverai mai, ma bisogna fare alcune considerazioni: come dicevano altri utenti, la CEI64-8 dice di dimensionare gli impianti per almeno 6 kW, quindi a monte metteresti un MT da 32A e non saresti coordinato con i differenziali puri da 25A.
In alternativa potresti sostituirli con dei MTD da 25A - 30mA, che forse costano quanto un differenziale puro da 40A ;-).

Per quello a monte lascialo pure da 300mA. Non mi sembra giustificato l'utilizzo di un 100mA, visto che comunque hai fatto largo uso di differenziali da 30mA :ok:

Altre 3 cose:
- linea frigo MT 16A e linea da 1,5mm².... cambiala e metti 2,5mm², oppure un MT da 10A che tanto ti basterà.
- Non vedo forno e piani cottura, è tutto a gas?
- Sulla linea SPD metti un portafusibili, ti permetterà di garantire la continuità di servizio in caso di usura, oltre a prevenire il danneggiamento in caso ci sia troppa I²t durante la scarica (l'ho detto in parole molto povere, non sono un bravo insegnante).
Avatar utente
Foto UtenteGiovanni123
269 2 6
Stabilizzato
Stabilizzato
 
Messaggi: 310
Iscritto il: 5 mag 2017, 9:05

0
voti

[17] Re: Consigli quadro elettrico

Messaggioda Foto UtenteDanielino » 1 apr 2020, 17:30

Se posso permettermi: fai verificare il tutto ad un progettista, che possa metterti un bel timbro. E poi, fai fare il lavoro a chi potrà poi prendersi la risponsabilità.
Lungi da me il giudicare le competenze ma si sta tuttavia parlando di un intero impianto rifatto da zero, con variabili e dettagli da rispettare.

Ti capisco eh .. siamo del mestiere e tante cose preferiamo farcele "da noi"; ritengo però che ci siano dei limiti, specialmente a livello di sicurezza, che è opportuno non oltrepassare. ;-)

Quattro anni fa ho sostituito i dischi dei freni della macchina, dopo aver guardato 6 o 7 video sul tubo. Risultato?
1) Lavoro fatto benissimo, con perizia e precisione, come solo il proprietario dell'auto saprebbe fare.
2) Nessun problema funzionale, tutto regolare.
3) PENTIMENTO ASSOLUTO. Ho guidato per 4 anni con il "patema" di aver sottovalutato qualcosa, di aver fatto male qualcosa o non averla proprio fatta, con tutti i rischi del caso (faccio 40.000km all'anno).
4) Il mese scorso, ho cambiato i dischi portando la macchina dal meccanico.

Scusa l'OT, ma era per spiegarti cosa intendo ... O_/
[Studiamoci il problema, non peggioriamo la situazione tirando ad indovinare.]
[Non mi interessa per cosa è stato progettato, mi interessa che cosa può fare!]
Avatar utente
Foto UtenteDanielino
1.051 5 12
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 274
Iscritto il: 20 feb 2013, 22:26

0
voti

[18] Re: Consigli quadro elettrico

Messaggioda Foto Utentegianzap » 1 apr 2020, 20:38

C'è un po' di confusione su tante cose appena mi metto al PC magari ci rivediamo alcuni punti..riguardo l'ultima risposta se noi tecnici non siamo in grado di dimensionare un impianto del genere allora meglio dedicarsi a qualcos'altro...
Avatar utente
Foto Utentegianzap
158 1 2 8
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 169
Iscritto il: 3 apr 2013, 13:17

0
voti

[19] Re: Consigli quadro elettrico

Messaggioda Foto UtenteDanielino » 1 apr 2020, 21:11

gianzap ha scritto:se noi tecnici non siamo in grado di dimensionare un impianto del genere allora meglio dedicarsi a qualcos'altro...

Non ho detto questo. Si tratta di responsabilità.
Alla fine del progetto, il timbro ce lo metti tu? In caso di problemi futuri, chi ne risponde?
[Studiamoci il problema, non peggioriamo la situazione tirando ad indovinare.]
[Non mi interessa per cosa è stato progettato, mi interessa che cosa può fare!]
Avatar utente
Foto UtenteDanielino
1.051 5 12
Expert EY
Expert EY
 
Messaggi: 274
Iscritto il: 20 feb 2013, 22:26

0
voti

[20] Re: Consigli quadro elettrico

Messaggioda Foto Utentegianzap » 1 apr 2020, 21:14

eccomi...riguardo all'affermazione di prima non voglio offendere nessuno...ma..

Danielino ha scritto:Se posso permettermi: fai verificare il tutto ad un progettista, che possa metterti un bel timbro. E poi, fai fare il lavoro a chi potrà poi prendersi la responsabilità.
Lungi da me il giudicare le competenze ma si sta tuttavia parlando di un intero impianto rifatto da zero, con variabili e dettagli da rispettare.

Ti capisco eh .. siamo del mestiere e tante cose preferiamo farcele "da noi"; ritengo però che ci siano dei limiti, specialmente a livello di sicurezza, che è opportuno non oltrepassare.


credo che se ingaggia un progettista non ha motivo di chiedere su questo forum che comunque è pieno di progettisti e persone in gamba (esempio: Foto Utenteattilio) che sono in grado di dimensionare un impianto modesto del genere..

primo punto:la sezione dei cavi non dipende dalla potenza impegnata solamente,infatti il primo tratto di linea non deve causare una caduta di tensione superiore all'1,5 %
e nel punto dell'impianto più lontano non deve superare il 4 %

secondo punto: l'interruttore generale deve essere installato entro 3 metri dal punto di consegna dell'energia
e deve essere magnetotermico-differenziale con potere di interruzione di 6ka per monofase..

terzo punto:il differenziale non si dimensiona per "somiglianza di cifre" ma in base alla selettività che si desidera avere...quindi considerando che i differenziali a valle sono 30 mA per calcolarne il differenziale a monte il metodo spiccio è moltiplicare questo valore per 3 volte circa quindi rientriamo sui 100 mA perfettamente(e ovviamente il differenziale deve essere di tipo selettivo)

chiarito queste cose,io inserirei 2 interruttori magnetotermici generali per piano poi l'uso dei differenziali puri in questo modo non dà la selettività orizzontale..quadro direi in modo superfluo perché basta utilizzare tutti gli interruttori finali comprensivi di differenziale e il primo e tutti gli altri solo magnetotermici
Avatar utente
Foto Utentegianzap
158 1 2 8
Frequentatore
Frequentatore
 
Messaggi: 169
Iscritto il: 3 apr 2013, 13:17

PrecedenteProssimo

Torna a Impianti, sicurezza e quadristica

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti